Stati Uniti d’America: 4 sorelle mettono al mondo 4 bebe’ in quattro giorni

In America ci sono quattro sorelle che entreranno nella storia, per una curiosa vicenda che le ha coinvolte. Queste quattro ragazze, infatti, erano in attesa dei loro bebe‘: tre di loro vivevano a Chicago, una in California. Il caso ha voluto che rimanessero in dolce attesa praticamente insieme, tanto che i quattro cuginetti sono nati a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro. Ma non finisce qui: le quattro sorelle Pazos hanno messo al mondo i loro quattro bebe’ in soli quattro giorni. Ognuna ha partorito in un giorno diverso, partendo da venerdi’ e arrivando a lunedi’: chissa’ che super lavoro per i nonni, che non sapranno come dividersi. Le quattro sorelle giurano di non aver pianificato le loro gravidanze per poter dare alla luce i loro figli nello stesso periodo, ognuna ad un giorno di distanza dalla precedente: anche perche’ calcolare la nascita di quattro figli nati da quattro sorelle in quattro giorni non e’ mica un’impresa facile, ma il caso ha voluto che fosse cosi’. Tre sorelle hanno dato alla luce i loro bebe’ a Chicago (tutti nati con la stessa ostetrica, la dottoressa Jean Alexandre del Westlake Hospital), mentre la quarta in California: Saby Pazos, di 29 anni, ha dato alla luce Abel Brains venerdì scorso. Sabato e’ stato il turno di Lilian Sepulveda, di 27 anni, che ha avuto Ashley Michell. Leslie Pazos, di 24 anni, domenica ha dato il benvenuto, con taglio cesareo, ad Emily Marie. Lunedi’ e’ stato il turno di Heidi Lopez, di 22 anni, che ha avuto Jonathan. Quando le tre sorelle di Chicago hanno raccontato alla loro ostetrica la storia della loro famiglia, Jean Alexandre non poteva crederci e, scherzando quando le e’ stato annunciato che una quarta sorella stava partorendo in California, ha affermato: “Non ce la faccio ad andare anche in California“. Davvero una storia curiosa!

Fonte: Corriere.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.