Ruth Asawa. All Is Possible

controllare preventivamente nel sito esattezza dei dati relativi a mostra, orari e condizioni di accesso

- DATA INIZIO: 04/11/2021

- DATA FINE: 18/12/2021

- LUOGO: NEW YORK – David Zwirner gallery

- INDIRIZZO: 537 West 20th Street, New York

Asawa è conosciuta soprattutto per la sua vasta produzione di sculture sospese in filo metallico.  

Ruth Asawa. All Is Possible

 

 

Fondata nel 1993, David Zwirner è una delle gallerie più rinomate a livello internazionale. Con spazi espositivi a New York (4 sedi), Londra, Hong Kong e Parigi, la galleria è diventata famosa per la presenza sui mercati internazionali e per le sue ricerche su larga scala di importanti artisti moderni e contemporanei.

Dal 4 novembre la sede della 20th strada della galleria Zwirner a New York presenta una mostra dedicata alla scultrice americana Ruth Asawa (1926-2013).

Organizzata da Helen Molesworth, questa mostra collocherà le iconiche sculture di Asawa con fili intrecciati e legati nel contesto dei suoi straordinari disegni, offrendo agli spettatori uno degli sguardi più completi sul lavoro di questa artista.

Artista influente, attivista devota e instancabile sostenitrice dell’educazione artistica, Asawa è meglio conosciuta per la sua vasta produzione di sculture sospese in filo metallico.

Queste opere intricate, dinamiche e sinuose, iniziate alla fine degli anni ’40, continuano a sfidare le nozioni convenzionali di scultura attraverso la loro enfasi sulla leggerezza e sulla trasparenza.

Inesorabilmente sperimentale attraverso una vasta gamma di mezzi, Asawa ha anche prodotto numerosi disegni e stampe che, come le sue sculture in filo metallico, sono costruite su gesti semplici e ripetuti che si accumulano in composizioni complesse.

Asawa si è mossa senza sforzo tra registri astratti e figurativi sia in due che in tre dimensioni, creando un’opera vasta e variegata che, nonostante la sua eterogeneità visiva, riflette soprattutto la sua convinzione nell’integrazione totale della pratica artistica e della vita familiare.

Inclusa in questa mostra sarà una selezione di disegni “meander”, un motivo emerso dagli esercizi assegnati da Josef Albers nella sua leggendaria lezione di Basic Design al Black Mountain College, che Asawa ha frequentato alla fine degli anni ’40.

Sue opere sono in importanti collezioni museali, tra cui Solomon R. Guggenheim Museum e del Withney Museum of American Art di New York City.

ORARI

  • martedì > sabato 10.00 – 18.00

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.