Renzo Agostini, Giovanni Costetti: l’allievo e il maestro. Volterra 18 maggio – 16 giugno

I disegni di Renzo Agostini e Giovanni Costetti alla Pinacoteca Civica di Volterra

 

Renzo Agostini – Monte Mario, Roma, 1927

 

Nel confronto con il maestro Costetti, l’omaggio al pittore Renzo Agostini a trent’anni dalla scomparsa. La Pinacoteca ospita una selezione di 30 opere selezionate dal curatore Niccolò Lucarelli, per raccontare la storia di un sodalizio artistico che ha lasciato tracce importanti nell’arte italiana.

 

VOLTERRA – Nel trentennale della scomparsa di Renzo Agostini, pittore fra i più talentuosi della Scuola Pistoiese, la Pinacoteca Civica di Volterra lo celebra attraverso una mostra di dialogo con Giovanni Costetti, colui che lo iniziò alla scoperta dell’arte moderna francese. Selezionati dal curatore Niccolò Lucarelli, all’interno delle affascinanti sale dei sotterranei di Palazzo Solaini saranno esposti disegni a matita, sanguigna e carboncino, appartenenti a differenti periodi della carriera dei due artisti. “Un luogo estremamente pertinente per tali esposizioni” – commenta l’Ass. Raspi “pronto ad accogliere e valorizzare artisti del nostro novecento toscano di sicuro da riscoprire. Siamo contenti che Agostini in particolare, dopo Pistoia nel 2003 e Gubbio, possa essere finalmente messo in mostra all’interno della Pinacoteca Civica di Volterra a cui sicuramente donerà valore aggiunto. Un artista in cui emerge la sua formazione parigina, e che regala emozioni legate al mondo del post-impressionismo, tra realismo e spiritualismo”.

Come nota il curatore, nel dialogo tra Agostini e Costetti “allievo e maestri si incontrano idealmente a Volterra, portando diretta testimonianza della vivacità del clima artistico italiano fra gli anni Venti e Trenta, così come delle differenti maniere di intendere la condizione umana in quel delicato periodo storico, caratterizzate però dalla comune radice dello spiritualismo. Se in Agostini ogni individuo “è” la sua storia, Costetti immerge i suoi ritrattati in una prospettiva più ampia, facendone simboli del sentire di un’intera generazione; due approcci pittorici e concettuali per dare risposte allo smarrimento dell’Europa fra le due guerre. La mostra ripercorre anche i soggiorni parigini e romani di Renzo Agostini, e le “derive” paesaggistiche di Costetti, che solitamente preferiva il ritratto”.

Renzo Agostini, Giovanni Costetti: l’allievo e il maestro. Disegni dalla collezione Agostini, patrocinata dal Comune di Volterra, sarà inaugurata sabato 18 maggio alle ore 17,30 e sarà visitabile fino al 16 giugno, dal lunedì alla domenica in orario 9-19.

 

renzo-agostini-mostra-volterra-palazzo-solaini-ragazza-con-capelli-raccolti
R. Agostini, Ragazza con capelli raccolti

 

giovanni-costetti-palazzo-solaini-volterra-donna-1921
Giovanni Costetti, Donna, 1921

Leave a Comment

Blow through the gap di Rodrigo Matheus

RODRIGO MATHEUS. Blow through the gap

Opere che producono un dialogo accattivante tra l’oggetto artistico e l’ambiente architettonico che le ospita. Fino al 25 agosto in mostra a Locarno   Blow through the gap di Rodrigo Matheus LOCARNO – Fondazione Ghisla Art Collection Via Antonio Ciseri

Leggi Tutto »

ART DEALER, una professione

Lavorare nell’arte? Da settembre a Milano il corso per fare l’art dealer. In 170 ore si diventa un vero esperto di financial and art dealer coaching con certificazione internazionale ART DEALER una professione Comunicato Stampa Dal 27 settembre 2019 al

Leggi Tutto »
Latifa Echakhch. Romance. Installation view at Fondazione Memmo, Roma 2019. Photo Daniele MolajoLatifa Echakhch e Romance

LATIFA ECHAKHCH. ROMANCE

Fino al 27 ottobre, a Palazzo Ruspoli a Roma, Latifa Echakhch e il suo mondo favolistico fatto di installazioni in cemento   Latifa Echakhch e Romance ROMA – Fondazione Memmo Palazzo Ruspoli – Via di Fontanella Borghese, 56/b – 00186

Leggi Tutto »