New Viewings: Astrid Busch, Paul Schwer: Volatile images, fluid spaces

- LUOGO: Galerie Barbara Thumm

- INDIRIZZO: Markgrafenstrasse 68 D-10969 Berlin

- TEL: + 49/30/283 903 47

La mostra riunisce due artisti, che esplorano entrambi materiali diversi per trovare un nuovo immaginario pittorico

New Viewings: Astrid Busch, Paul Schwer: Volatile images, fluid spaces

 

Astrid Busch Bloody Bay Oasis #03, 2020 Archival Pigment Print (Hahnemühle Photo Rag® 308 g/m ) framed 90 x 135 cm Ed. of 3 + 2 AP
Astrid Busch Bloody Bay Oasis #03, 2020 Archival Pigment Print (Hahnemühle Photo Rag® 308 g/m ) framed 90 x 135 cm Ed. of 3 + 2 AP

 

La galleria Barbara Thumm di Berlino propone online nella piattaforma Viewing Room la mostra Volatile images, fluid spaces, curata da Ludwig Seyfarth.

La mostra riunisce due artisti, che esplorano entrambi materiali diversi per trovare un nuovo immaginario pittorico e utilizzano lo spazio espositivo come palcoscenico per sculture e installazioni, giocando sempre tra sostanza fisica e senso di fluidità e transitorietà.

Gli artisti sono Astrid Busch e Paul Schwer.

Astrid Busch è artista tedesca impegnata prevalentemente nella fotografia.

Per i suoi lavori Astrid raccoglie un’ampia varietà di materiali.

Utilizza il suo studio per costruire i suoi set, in cui dispone, spruzza e illumina i materiali in vari strati, o proietta le proprie registrazioni video sul set.

Ciò che è fisicamente presente e ciò che è proiettato viene deliberatamente oscurato.

Ottiene così stati di tensione tra l’atmosfera e l’indeterminatezza architettonica, che esalta l’umore e la solidità compositiva costruita.

Paul Schwer anch’egli artista tedesco nato nel 1951 che si esprime attraverso istallazioni con usi particolari di materiale.

Le sue opere spesso hanno un’aria di instabilità e fragilità, una situazione che potrebbe sfuggire immediatamente al controllo con il minimo spostamento di equilibrio.

L’applicazione “pittorica” della vernice non avviene su una superficie piana. Il vettore di immagini più frequente è la plastica PET (o plexiglas) riscaldata e trasparente filata in uno stato fluido e indurita.

 

Galerie Barbara Thumm

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.