Moduli, pensieri e immagini. Ceroli 74 – Zoboli 24

- DATA INIZIO: 23/05/2024

- DATA FINE: 15/07/2024

- LUOGO: MILANO - Spazio RT

- INDIRIZZO: via Fatebenefratelli 34

Uno stimolante incontro tra le figure in legno di Mario Ceroli e le composizioni di Francesca Zoboli

Spazio RT di Milano ospita la mostra Moduli, pensieri e immagini. Ceroli 74 – Zoboli 24, fino al 15 luglio

 

Spazio RT di Milano ospita la mostra Moduli, pensieri e immagini. Ceroli 74 - Zoboli 24, fino al 15 luglio
Installation view

 

La design gallery Spazio RT porta per la prima volta all’attenzione del pubblico l’opera di Mario CeroliPensieri e immagini di Daria” (1974).

Il dialogo tra la scultura in legno, mai esposta finora e il primo lavoro in ceramica di Francesca Zoboli, “Tra-vasi” (2024), e una selezione di oggetti di design scomposti e destrutturati, definisce un percorso espositivo che indaga la porosità dei confini tra il mondo dell’arte, dell’arte applicata e dell’architettura d’interni.

Mario Ceroli (Castel Frentano, 1938) è uno scultore e scenografo.

Formatosi all’’Accademia di Belle Arti di Roma, qui conosce gli scultori Leoncillo Leonardi, Pericle Fazzini e Ettore Colla, e con loro compie la sua formazione diventando anche assistente di Colla.

Inizia lavorando la ceramica ma presto predilige il legno, e grazie ad alcuni lavori viene insignito nel 1958 del premio per la giovane scultura italiana.

Questa propensione per materiali di origine umile lo rende a tutti gli effetti un precursore del gruppo Arte Povera, e non a caso partecipa con le sue opere ad alcune mostre del collettivo alla fine degli anni Sessanta.

Egli noto per aver “abolito” il tutto tondo in scultura e da innovatore è diventato celebre per l’introduzione di una figura ricorrente, la silhouette.

Ceroli utilizza il legno, suo materiale preferito, per intagliare delle figure umane stilizzate che produce in serie ed affianca in sequenza.

In alcuni casi, le silhouette venivano disegnate.

Francesca Zoboli (Milano 1960), dopo il diploma in visual design nel 1981 frequenta l’Accademia di Belle Arti di Milano diplomandosi in pittura.

Francesca, dopo essersi diplomata in pittura all’Accademia di Belle arti di Milano, nel 1990 fonda lo studio di decorazioni d’interni L’O di Giotto, che opera in Italia e all’estero.

All’attività di interior decorator affianca la ricerca pittorica, condotta in particolare sull’assemblaggio di materiali.

Dal connubio fra pittura e decorazione nasce lo stile dei suoi lavori, connotato da un linguaggio originale che si ispira a tessuti, tappezzerie, antiche tecniche di stampa, motivi etnici e tradizionali, pattern grafici, intonaci, texture naturali come legni, foglie, polveri, terre.

Attenta e sensibile alle più recenti tendenze della moda, del design, dell’arte e dell’architettura contemporanea, Francesca Zoboli mira ad articolare e integrare organicamente il progetto decorativo all’ambiente e allo spazio.

In questa mostra il dialogo con Ceroli diventa quindi naturale.

ORARI DI APERTURA

  • Lunedì 15.00-19.00
  • Martedì̀ >  Sabato 10.00-19.00

INFO

MERCANTEINFIERA 2024
MERCANTEINFIERA 2024
Posted on
Kelly Robert. UPLIFT
Kelly Robert. UPLIFT
Posted on
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Posted on
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Posted on
Nel tempo
Nel tempo
Posted on
Previous
Next
MERCANTEINFIERA 2024
Kelly Robert. UPLIFT
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Nel tempo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.