MARIA LAI Sul filo dell’infinito.

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 16/02/2023

- DATA FINE: 22/04/2023

- LUOGO: MILANO – Nuova Galleria Morone

- INDIRIZZO: Via Nerino, 3

- TEL: +39 02 72001994

Maria Lai è oggi considerata una delle artiste Italiane più importanti del XX secolo.

MARIA LAI Sul filo dell’infinito. – Mostra Maria Lai Milano

 

Mostra Maria Lai Milano
Immagine ufficiale mostra sito

 

MILANO – Nuova Galleria Morone Via Nerino, 3

Dal 16/02 al 22/04/2023

La Nuova Galleria Morone in collaborazione con Archivio e Fondazione Maria Lai, presenta la personale di Maria Lai (1919-2013) dal titolo Sul filo dell’infinito, accompagnata da un testo di Gabi Scardi.

La mostra è un omaggio all’artista in occasione del decennale della sua prima personale presso la Galleria e per commemorare il decimo anniversario della sua morte.

Artista Sarda, nata a Ulassai, piccola cittadina in provincia di Nuoro, Maria Lai è una artista conosciuta soprattutto per le sue opere tessili.

La sua tecnica artistica, infatti, ruota intorno all’uso di materie tessili che rimandano al passato della sua terra e alle antiche tradizioni della Sardegna.

La sua arte è collegata a elementi quali tradizione, scarto, tessitura.

L’opera dell’artista più rappresentativa e nota è Legarsi alla montagna (1981), manifestazione artistica tenutasi a Ulassai nel 1981 lungo un arco di tempo di tre giorni.

Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Venezia dove segue un corso di scultura tenuto da Arturo Martini i cui insegnamenti si rivelano fecondi per la sua vocazione sperimentale.

A Roma, negli anni Cinquanta, Maria Lai ricerca tecniche, materiali diversi e nuovi linguaggi.

Crea telai, ceramiche, terracotte, tele e libri cuciti, a generare scritture illeggibili: evocazioni di stati d’animo e pensieri.

Del 1957 è la sua prima personale, alla Galleria L’Obelisco, dove espone disegni a matita.

In seguito decide di ritirarsi in Sardegna.

Dagli anni Ottanta la sua ricerca si rivolge anche a interventi sul paesaggio su vasta scala.

Dagli anni Novanta il suo lavoro sarà molto apprezzato anche a livello internazionale.

ORARI DI APERTURA

  • martedì > venerdì 11.00 – 19.00
  • sabato 15.00 – 19.00

INFO

ON THE ROCKS
ON THE ROCKS
Posted on
I Vasari ‘vasai’. e la produzione ceramica aretina di età antica
I Vasari ‘vasai’. e la produzione ceramica aretina di età antica
Posted on
F**KING CHANGE. così giusto, così sbagliato
F**KING CHANGE. così giusto, così sbagliato
Posted on
BIAF  2024 – Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
BIAF 2024 – Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
Posted on
Solchi di Federica Galli al Museo Civico della Stampa di Mondovì
Solchi di Federica Galli al Museo Civico della Stampa di Mondovì
Posted on
Previous
Next
ON THE ROCKS
I Vasari ‘vasai’. e la produzione ceramica aretina di età antica
F**KING CHANGE. così giusto, così sbagliato
BIAF 2024 – Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
Solchi di Federica Galli al Museo Civico della Stampa di Mondovì

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

2 thoughts on “MARIA LAI Sul filo dell’infinito.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.