L’UE ammonisce l’Italia: “Concentrarsi sula crescita”

Il livello molto alto del debito va ridotto e reso stabile. La Commissione Europea ha dato fiducia all’Italia e considera “credibile fino al 2012” il piano di consolidamento dei conti pubblici predisposto dall’Italia per il periodo 2011-2014. Occorre tuttavia che l’Italia rispetti il piano stabilito come promesso. Occorre che il Governo sia pronto a varare ulteriori misure entro il prossimo ottobre affinché “il livello molto alto del debito imbocchi un percorso stabile di riduzione”. Ci sono delle “debolezze strutturali” dell’economia italiana che vanno affrontate, soprattutto in virtù del fatto che la crisi degli ultimi anni le ha accentuate. l’Italia potrà stimolare la crescita e la creazione di nuovi posti di lavoro, nonché rilanciare lo sviluppo del Mezzogiorno solo “compiendo ulteriori passi in avanti nel periodo 2011-2012”, cioé adottato nuovi provvedimenti ‘ad hoc’.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.