L’ottimismo regna a TEFAF 2014

L’OTTIMISMO REGNA A TEFAF 2014

Il mercato dell’arte è davvero globale, i collezionisti che hanno fatto l’annuale pellegrinaggio a TEFAF arrivano da tutto il mondo. Sono preparati e accorti e per soddisfare le loro alte richieste i galleristi specializzati di TEFAF hanno dovuto trovare raccolte della più alta qualità. Oggetti che hanno intrinseca importanza o eccezionalmente rari o che non venivano visti sul mercato da molti anni, sono il Santo Gral del mercato dell’arte e, nel 2014, TEFAF la più importante Fiera dell’arte e dell’antiquariato, ha risposto con una esposizione tale da riscaldare il cuore ed accelerare il battito anche al più difficile dei collezionisti o al più temprato cacciatore di trofei.

I collezionisti sono arrivati in Fiera da oltre 56 paesi, è stato registrato un record di 375 jet privati all’aeroporto di Maastricht- Aachen e la presenza dei Musei è stata anch’essa a livelli record con molti galleristi che hanno dichiarato vendite a musei e istituzioni di varie parti del globo, dai piccoli musei di provincia alle maggiori istituzioni nazionali. Dal momento stesso in cui si sono aperte le porte di TEFAF per la “private View” vi erano già tutti i segnali per dire che sarebbe stata un’edizione storica. L’energia sprigionata nel primo giorno della fiera è durata per i giorni successivi e questo si è riflesso nell’attività di vendita. Il numero totale dei visitatori a TEFAF è stato di 74.000.

In merito all’edizione 2014 di TEFAF, Willem van Roijen, nuovo Presidente dell’Executive Commitee, ha così commentato: “Sono lieto che questa del 2014 sia stata una fiera molto buona per molti dei nostri espositori. I galleristi sono il cuore della Fiera, fanno della Fiera ciò che è: sono il nostro passato ed il nostro futuro. La Fiera è in buona salute e la nostra struttura ci consente sviluppare il nostro brand in maniera ponderata. Siamo coscienti e sensibili agli sviluppi del mercato globale dell’arte e, in particolare, alle esigenze dei nostri espositori. Il nostro obiettivo rimane quello di rafforzare il nostro brand e di offrire l’arte migliore di 7000 anni di storia e attualmente in vendita”.

AXA Art, è sponsor principale di TEFAF dal 2004. “TEFAF, con la sua formidabile comunità di collezionisti in cerca di qualità e autenticità, ci offre l’opportunità di fare ciò che facciamo meglio – occuparci d’arte, ascoltare i collezionisti e prenderci cura delle collezioni di ognuno” ha affermato Dirk Heinrich, Direttore Generale di AXA Art. “E’ dunque naturale scegliere TEFAF 2014 per presentare i risultati dello studio sui collezionisti di AXA Art come parte della nostra costante conversazione con il mondo dell’arte”.

Mantenere elevati gli standard a TEFAF è cruciale per la stessa reputazione della Fiera e il rigoroso lavoro degli esperti indipendenti del “vetting” fa parte di questo processo. “E’ stato ancora una volta un grande piacere, prendere parte al Comitato di vetting della Fiera”, ha detto il Professor Christopher Brown, Direttore all’Ashmolean Museum of Art and Archaeology. “TEFAF mantiene i suoi caratteristici elevati standard. Le procedure del vetting assicurano in maniera assoluta che le opere siano correttamente descritte. Maastricht conserva la sua posizione, di gran lunga la migliore Fiera al mondo”. 

Vi è una stretta relazione tra TEFAF e la città di Maastricht. Sia la città che la Provincia del Limburg sono di gran supporto alla Fiera. “L’impatto di TEFAF sul Limburg e su Maastricht è enorme”, afferma Theo Bovens, Governatore della Provincia del Limburg. “Molti visitatori, che altrimenti non sarebbero venuti in questa area, sono stati invogliati a venire grazie a TEFAF. Nel corso degli anni, i vantaggi economici e culturali sono stati dunque considerevoli”.

Per riflesso del crescente interesse per il Design, una sezione dedicata è stata introdotta in Fiera nel 2009 riscuotendo molto apprezzamento. Il Convegno d’Arte di TEFAF di quest’anno, organizzato in collaborazione con Architectural Digest Francia, è stato dedicato a questa specifica area. Intitolato Addicted to Vintage: trends in 20th Century Design, il convegno ha analizzato i motivi che hanno indotto ad una vera esplosione del mercato del design negli ultimi dieci anni.

Ian Phillips, giornalista e scrittore esperto di design ha partecipato al Convegno e ha così commentato, “L’offerta nella sezione Design di TEFAF di quest’anno ha dimostrato che è ancora possibile trovare oggetti eccezionali. I galleristi sono riusciti a creare un senso di sorpresa e di eccitamento con stand che traboccavano di qualità e che erano curati con intelligenza ed erudizione. Anche il più informato dei collezionisti e conoscitori deve essere rimasto senza fiato !”

La sezione SHOWCASE a TEFAF è stata creata per dare ai giovani galleristi e alle gallerie di recente costituzione l’opportunità di fare l’esperienza di fare TEFAF almeno per una volta. 

Lo specialista d’arte giapponese Rutherson & Bandini di Londra era uno dei sei partecipanti selezionati per prendere parte a SHOWCASE 2014. A proposito di questa esperienza Rosemary Bandini ha osservato, “ci è piaciuto moltissimo partecipare a TEFAF. È stato un gran piacere conoscere nuovi collezionisti alcuni dei quali già ci conoscevano di fama se non di persona. È stata un’ opportunità favolosa non solo per vendere ma anche per incontrare persone che hanno già collezioni d’arte giapponese, molte delle quali si sono formate in Europa nel XIX secolo”.

TEFAF è conosciuta in tutto il mondo per come si presenta. La designer di quest’anno, Annet van Egmond della Brand van Egmond, è stata invitata a disegnare i lampadari per il ristorante La Concorde e per la Brasserie Fifth Avenue. “L’attenzione per i dettagli è straordinaria – la corretta illuminazione, il colore delle pareti e l’architettura, tutto si armonizza per rendere giustizia ad ogni singolo oggetto in Fiera. TEFAF mi ha aperto gli occhi”, ha così commentato la designer.

Si parla sempre dei fiori della Fiera e TEFAF 2014 non ha fatto eccezione. Nel corso della manifestazione sono stati impiegati per creare le decorazioni 33,000 rose, 67,500 tulipani, 12,000 fiori di primavera, 31,000 rami con boccioli , lillà e magnolie.

Durante la Private View di giovedì 13 marzo, si è registrato un numero record di presenze che superava i 10,000 ospiti, che hanno consumato 12,600 bicchieri di champagne, 21,420 bicchieri di vino e più di 150,450 canapé, sandwich e portate varie.

La prossima edizione di TEFAF si terrà dal 13 al 22 marzo 2015 al MECC di Maastricht.

L’arte, più di un bene.

TEFAF condivide con AXA ART, suo sponsor principale, la visione dell’arte come un qualcosa più importante di un bene. La loro partnership fornisce ai collezionisti d’arte un’esperienza ineguagliabile che copre l’intera gamma di prevenzione del rischio, la conservazione, il recupero ed il restauro, per metterli in grado di mantenere le loro collezioni nelle migliori condizioni possibili. www.axa-art.com 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.