Eterna giovinezza con la pillow face

I volti celebri seguono una nuova tendenza, quella del  pillow face. Completamente out  il “vecchio” viso stirato, praticamente pietrificato dal lifting, questo si faceva negli anni o nei mesi scorsi. Il look più alla moda, quest’anno, prevede la pillow face, cioè una faccia a cuscinetti che presenta zigomi prominenti, l’area sotto gli occhi liscia e piatta ed una fronte, non solo liscia per le iniezioni di botulino, ma anche curva e imbottita. I volti di Madonna, Nicole Kidman e Kylie Minogue, sembrano essere stati sottoposti a questa pratica e persino la first lady francese, Carla Bruni, sembra non essere immune dal fascino di questo elisir di giovinezza. Sebbene molte celebrità amino vantarsi di riuscire a mantenersi in forma bevendo tanta acqua e praticando sedute modaiole di yoga, non c’è dubbio che facciano ricorso a trattamenti non chirurgici, in particolare ai filler artificiali che permettono di ottenere un viso paffuto e liscio.
I vecchi lifting erano basati sull’idea che la pelle che cede invecchia il viso, così i chirurghi tiravano l’epidermide per regalare un aspetto più giovane alle pazienti. Ma un altro aspetto importante dell’invecchiamento è la perdita di volume e pienezza sotto la pelle. 
In uno studio del 2007 un chirurgo plastico americano rivelò che con l’età perdiamo grasso vitale sul viso. Prima sparisce quello intorno agli occhi, poi quello sugli zigomi, quindi intorno alla bocca e sotto le linee naso-bocca e, infine, sulla fronte e sui lati del viso.
“La proporzione ideale di un volto femminile giovane è un triangolo rovesciato, con guance piene e fronte polposa, che culmina in un viso a forma di cuore”, assicura Michael Prager, chirurgo londinese specializzato in trattamenti anti-età iniettabili. “Quando invecchiamo, accade il contrario: perdiamo le nostre guance polpose e accumuliamo volume intorno al mento e al collo. In un viso giovane la pienezza è negli zigomi,  mentre invecchiando si concentra sul mento”. La perdita di questo grasso può iniziare già verso la fine dei 20 anni, dipende dallo stile di vita. Ma è dai 30 che lo svuotamento delle guance inizia a farsi evidente, specialmente nelle persone che fanno molte diete e troppo sport, proprio come le celebrità.
Questo studio ha dato la scossa all’industria della bellezza e sul mercato si sono moltiplicati i filler iniettabili, in particolare quelli a base di acido ialuronico che è normalmente presente nella pelle. Si tratta di interventi temporanei, che durano un anno e sono perfettamente reversibili. Questi filler riescono a regalare alle donne l’illusione dell’eterna giovinezza rimodellando il volto. Non solo: con il trattamento gonfia-zigomi, la pelle sul mento si rialza automaticamente e le linee naso-bocca spariscono. 
La cosa più rassicurante di questi trattamenti sembra quindi la possibilità di poter dire, in completa onestà, di non essersi sottoposti ad alcun trattamento di chirurgia plastica.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.