Atlanti, Ritratti e altre storie

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra , orari e condizioni d’ingresso nel sito

- DATA INIZIO: 10/02/2021

- DATA FINE: 26/03/2021

- LUOGO: REGGIO EMILIA – Palazzo da Mosto

- INDIRIZZO: Via Mari, 7

- TEL: 39 0522 444446

La mostra presenta i vincitori del concorso 2020 lanciato da Fotografia Europea

Atlanti, Ritratti e altre storie

 

Atlanti, Ritratti e altre storie
Atlanti, Ritratti e altre storie

 

Palazzo da Mosto è una delle più significative dimore reggiane quattrocentesche, voluto da Francesco da Mosto, alto funzionario ducale, che la acquistò nel 1472.

Il palazzo è oggi proprietà della Fondazione Manodori che l’ha recentemente restaurato per renderlo un luogo ritrovato a disposizione della vita sociale e culturale della comunità.

Oggi il palazzo rientra nella programmazione artistica della Fondazione Magnani assieme al Chiostro di san Pietro e Palazzo Magnani.

Il 10 febbraio riapre la mostra Atlanti, ritratti e altre storie inaugurata in ottobre 2020 ma poi chiusa causa coronavirus.

La mostra raccoglie le personali dei tre vincitori dell’open call lanciata da Fotografia Europea 2020, a cui si aggiungono altri tre progetti selezionati sempre dalla giuria composta da Walter Guadagnini – direttore artistico del Festival, Maria Pia Bernardoni – curatrice progetti internazionali del LagosPhoto festival e Oliva Maria Rubio – curatrice indipendente.

Un percorso fotografico nei locali di palazzo da Mosto vengono presentati i racconti intimi e personali di 6 fotografi:

  • Alessandra Baldoni (Perugia, 1976) vive e lavora a Magione (Perugia). Le sue foto sono il risultato di “piccole sceneggiature scritte per uno scatto”, mette in scena geografie esistenziali in cui ognuno può riconoscersi.
  • Alexia Fiasco (Parigi, 1990) vive e lavora a Parigi. Ha studiato fotografia all’Ostkreuzschule di Berlino e nella sua opera esplora le nozioni di identità e dualità.
  • Manon Lanjouère (Parigi, 1993), vive e lavora a Parigi. Dopo una laurea in Storia dell’arte alla Sorbonne di Parigi, ha deciso di dedicarsi completamente alla fotografia, concentrandosi sull’interazione tra uomo e natura.
  • Giaime Meloni (Cagliari, 1984) è un ricercatore visivo, vive fra l’Ile-deFrance e la Sardegna. Esplora empiricamente l’utilizzo della fotografia come strumento di riproduzione/invenzione dello spazio ordinario.
  • Francesco Merlini (Aosta, 1986) vive e lavora a Milano. Dopo una laurea triennale in Industrial Design ha scelto di concentrarsi unicamente sulla fotografia, lavorando principalmente su progetti, reportage ed editoriali.
  • Denisse Ariana Pérez (Repubblica Domenicana, 1988) vive e lavora a Copenaghen. Scrittrice e fotografa, è ossessionata dal dialogo fra parole, persone e immagini.

ORARI

  • Mercoledì giovedì e venerdì ore 14.00 – 20.00
  • Nel rispetto delle disposizioni ministeriali a difesa dalla pandemia di Covid19

INFO

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.