ARTE FIERA 2014: sfiorate le 50mila presenze

 

 

VINCENTE LA SCELTA DI APRIRE ALL”800 E ALLA FOTOGRAFIA BOOM DI VISITE E FAN SU WEB E SOCIAL

Successo di Arte Fiera 2014. Per i numeri dell’esposizione, la risposta dei visitatori, in fiera come sul web e sui social, i risultati economici, la presenza dei giornalisti. Affluenza massiccia già giovedì 23 nel giorno del vernissage con 8.000 presenze e poi a crescere nei giorni di apertura al pubblico, soprattutto nel week end, con lunghe file alle casse ben prima dell’apertura degli ingressi. Alle 17 di oggi, giorno di chiusura della Fiera internazionale dell’Arte moderna e contemporanea, le presenze registrate sono state 47.500, circa il 15% in più di pubblico rispetto all’anno scorso, che nei quattro giorni di manifestazione ha visitato le 172 gallerie presenti (+ 25% negli ultimi due anni) per oltre 2000 opere e più di 1.500 artisti, 127 i collezionisti ospiti e ben 3.500 circa quelli che sono venuti in visita. Una “piattaforma di riferimento per tutti i galleristi e il sistema dell’arte italiana, un evento culturale per il Paese e per Bologna che deve saper proporre arte, sperimentazione e tecnologia con contenuti di profilo e originalità”, ha sottolineato il presidente di BolognaFiere,Duccio Campagnoli, durante la conferenza stampa in cui si è fatto il bilancio della 38esima edizione della Fiera internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. Produrre cultura paga, ha evidenziato Campagnoli, confermando numeri con il segno più anche sotto il profilo dei risultati economici. E, ancora, oltre mille giornalisti accreditati e numeri su web e social lievitati in confronto all’edizione scorsa tanto da fare di Arte Fiera la fiera d’arte in Italia più seguita sui social (15.200 interazioni nei giorni della manifestazione).

Sul sito ufficiale, che per la 38esima edizione di Arte Fiera si è presentato con una nuova release, una nuova veste grafica ed un importante arricchimento di contenuti e servizi, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso si sono registrati il 53% in più di visite (76.567), + 54% di visitatori unici (60.033) e + 38% di pagine viste (358.427). L’asticella si è impennata in particolare venerdì 24 gennaio (20.277 visite al sito e 17.853 visitatori unici (rispettivamente +39% e + 42% su 2013) e sabato 25 (27.131 visite al sito e 23.013visitatori unici (rispettivamente +75% e + 74% su 2013).

I fan su Facebook sfiorano i 20.000 (19.805), cioè 2.500 in più dal giorno dell’inaugurazione, mentre si contano 1.2mln di interazioni con i profili, il tag, like, commenti, share (FB, TW, YT, Instagram e FourSquare) e 1.5mln di impressions dirette delle notizie diffuse sui social (FB e TW). Sharing/viralità del tag ufficiale #Artefiera: 8.000 e 6.500 immaginicon lo stesso tag su Instagram. Il canale dedicato YouTube, infine, ha pubblicato ad oggi 63 video con oltre 13.500 visualizzazioni.

Con il presidente Campagnoli, all’incontro con i media erano presenti anche i direttori artistici Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti, entrambi riconfermati per l’edizione 2015, eAnnamaria Gambuzzi, presidente dell’Associazione Nazionale delle gallerie d’arte moderna e contemporanea.

“Il riscontro è assolutamente positivo – ha osservato Gambuzzi – è tornato un clima favorevole che si era un poco perso a causa della situazione di crisi generale. Questi giorni sono stati un continuo bagno di folla e di collezionisti che hanno lavorato bene. Ho raccolto impressioni molto positive da parte dei galleristi. Il bello di Arte Fiera sta proprio nel sapere offrire proposte consolidate assieme alle giovani esperienze”.

Le Fiere sono fatte per vendere o comunque per accrescere il mercato di chi vi partecipa. Come si è evidenziato sin dalla giornata di apertura, questa edizione di Arte Fiera ha decisamente goduto di buone stelle. Vendite concluse ma anche molti “contatti utili”, da concretizzare, con la giusta calma, tra le pareti della galleria o in casa dell’acquirente. Particolarmente coinvolto, da una prima stima, il periodo dal secondo dopoguerra agli anni ’70.

Premiante la nuova Arte Fiera – che ha aperto alla seconda metà dell”800, alla fotografia e ai Paesi dell’Est Europa fino ad includere la presenza di opere di importanti gallerie d’arte contemporanea cinese, con una speciale esibizione di inchiostri che ha anticipato i contenuti della nuova edizione in Cina di BolognaFiere Sh Contemporary dal 12 al 14 settembre 2014.

Gregory Picco

Ufficio stampa Eventi

 Gregory.picco@bolognafiere.it – 051282862

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.