ANTONIO BIASIUCCI. Arca

- DATA INIZIO: 27/06/2024

- DATA FINE: 06/01/2025

- LUOGO: TORINO – Gallerie d’Italia

- INDIRIZZO: Piazza San Carlo, 156

- TEL: 800167619

Con Antonio Biasiucci continua il progetto La grande fotografia italiana che le Gallerie d’Italia di Torino hanno avviato per valorizzare i maestri italiani della fotografia

Gallerie d’Italia presenta nella sede di Torino la mostra fotografica di ANTONIO BIASIUCCI. Arca, fino al 6 gennaio 2025

 

Gallerie d’Italia presenta nella sede di Torino la mostra fotografica di ANTONIO BIASIUCCI. Arca, fino al 6 gennaio 2025
Installation view

 

Le Gallerie d’Italia di Torino nello storico Palazzo Turinetti di piazza San Carlo sono la quarta sede espositiva di Intesa Sanpaolo, che si aggiunge a quelle di Milano, Napoli e Vicenza.

La nuova sede museale è uno spazio unico in città, interamente dedicato alla fotografia e alla video arte, che qui esprimono, oltre al valore estetico legato all’immagine, anche l’impegno nell’affrontare i temi del contemporaneo.

Dal 27 giugno 2024 e fino al 6 gennaio 2025 le Gallerie d’Italia – Torino presentano la mostra del fotografo Antonio Biasiucci, terzo capitolo del progetto “La Grande Fotografia Italiana” a cura di Roberto Koch, avviato nel 2022 con la mostra di Lisetta Carmi e proseguito nel 2023 con Mimmo Jodice.

Questo progetto nasce con l’intento di realizzare un omaggio ai grandi maestri della fotografia del Novecento del nostro paese.

Tra i maestri contemporanei più interessanti e innovativi del nostro tempo, Antonio Biasiucci (Dragoni – Caserta, 1961) persegue ormai da molti anni una pratica che si ispira a una versione assoluta del linguaggio.

 Un lavoro complesso, non semplice ma preciso e puntuale che semplifica, forse addirittura scarnifica, il gesto fotografico in un rinnovare continuo di forme alla ricerca di simboli assoluti.

In questa mostra, dal titolo Arca oltre 250 fotografie esposte presentano per la prima volta insieme i diversi capitoli del “poema utopico” di Biasiucci.

 Tra potenti polittici, sequenze di immagini, opere singole, lo sforzo è di realizzare una rappresentazione poetica ed estesa della vita degli esseri umani, in un periplo che tocca i temi profondi dell’esistenza, gli elementi essenziali del vivere partendo sempre dall’esperienza personale e, dunque, dagli elementi autobiografici che hanno per prima cosa formato il carattere e la sensibilità dell’artista stesso.

Il nero profondo in cui spesso tutto è avvolto nelle fotografie di Biasiucci richiede allo spettatore uno sforzo particolare, quello di lasciarsi trasportare dallo stupore per poter vivere e riconoscere il lampo primigenio, la sorgente, l’origine della vita che riconosciamo in forme che si rivelano dinamicamente in trasformazione.

Tutto ha a che fare con qualcosa di essenziale, come l’Arca che contiene archetipi o come la piramide, la costruzione utopica fatta di tanti possibili tasselli, di uno sforzo e di un sogno di assoluto.

ORARI DI APERTURA

  • Martedì >  domenica 9.30 – 19.30 (mercoledì chiude ore 22.30)
  • Ultimo ingresso 90 minuti prima della chiusura.

INFO

LORENZO SCOTTO DI LUZIO. Tout le monde se fout des fleurs
LORENZO SCOTTO DI LUZIO. Tout le monde se fout des fleurs
Posted on
MARIO MERZ. Qualcosa che toglie il peso
MARIO MERZ. Qualcosa che toglie il peso
Posted on
MOVIE ICONS. Oggetti dai set di Hollywood
MOVIE ICONS. Oggetti dai set di Hollywood
Posted on
Mostra “MIKE BONGIORNO 1924 – 2024” a Palazzo Reale a Milano
Mostra “MIKE BONGIORNO 1924 – 2024” a Palazzo Reale a Milano
Posted on
…senza turbare una stella di Beatrice Pediconi alla z2o Sara Zanin
…senza turbare una stella di Beatrice Pediconi alla z2o Sara Zanin
Posted on
Previous
Next
LORENZO SCOTTO DI LUZIO. Tout le monde se fout des fleurs
MARIO MERZ. Qualcosa che toglie il peso
MOVIE ICONS. Oggetti dai set di Hollywood
Mostra “MIKE BONGIORNO 1924 – 2024” a Palazzo Reale a Milano
…senza turbare una stella di Beatrice Pediconi alla z2o Sara Zanin

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.