American Photography

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

- DATA INIZIO: 24/08/2021

- DATA FINE: 28/11/2021

- LUOGO: VIENNA – Albertina

- INDIRIZZO: Albertinaplatz 1, 1010 Wien

I fotografi che dal secondo dopoguerra hanno cambiato  la fotografia americana ritraendo la società ad essi contemporanea sotto una luce critica.

American Photography

 

 

L’ALBERTINA, situata nel cuore storico di Vienna, unisce fascino imperiale e straordinari capolavori artistici.

L’edificio, che fu il più grande palazzo residenziale degli Asburgo, oltre che museo artistico di risonanza internazionale, rappresenta una visita obbligata per quei turisti provenienti da tutto il mondo che amano le città d’arte e sono avidi di cultura.

Numerose e di qualità sono le mostre temporanee organizzate dal Museo con grande rispondenza di pubblico.

Dal 24 agosto sarà aperta la mostra American Photography che concentra l’attenzione sul rinnovamento dell’iconografia americana dopo il 1945.

Dal secondo dopoguerra infatti i paesaggi esageratamente idealizzati furono sostituiti da motivi quotidiani che in precedenza erano stati considerati indegni di essere rappresentati.

I fotografi hanno fatto viaggi on the road e hanno creato serie che ritraggono la società americana sotto una luce critica.

Nel catturare la dinamica delle grandi città, la tendenza è stata quella di impiegare un linguaggio pittorico spontaneo e istantaneo.

E in un approccio contrastante, altri lavori hanno coinvolto la messa in scena di elaborati tableaux simili a film che servivano a confrontarsi con la realtà fotografica e l’illusione, nonché con gli sviluppi della società.

Saranno in mostra le vaste distese americane, la cultura quotidiana, i paesaggi sociali e le metropoli urbane colti dall’occhio dei fotografi americani selezionati per questa mostra.

Emergono nomi di fotografi che sono entrati nella storia dell’arte e altri meno noti ma ugualmente efficaci:

Ansel Adams, Robert Adams, Diane Arbus, Richard Avedon, Lewis Baltz, Tina Barney, William Christenberry, John Coplans, Gregory Crewdson, Philip-Lorca di Corcia, William Eggleston, Mitch Epstein, Walker Evans, Larry Fink, Robert Frank, Lee Friedlander, Nan Goldin, Paul Graham, William Klein, David LaChapelle, Saul Leiter, O. Winston Link, Ryan McGinley, Ray K. Metzker, Joel Meyerowitz, Lisette Model, Cindy Sherman, Stephen Shore, Alec Soth, Joel Sternfeld, Larry Sultan, Weegee , Garry Winogrand.

ORARI DI APERTURA

  • Tutti i giorni 10.00 – 18.00

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.