A ROMA IN MOSTRA IL TEATRO ALLA MODA. COSTUME DI SCENA.

A Roma dal 5 novembre al 5 dicembre 2010 gli spazi espositivi del Museo della Fondazione Roma presentano cento costumi originali, insieme a bozzetti, figurini e a rari documentari video delle creazioni dei più grandi stilisti italiani. Sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana, la mostra è promossa da Altaroma, dalla Fondazione Roma e dai Musei Mazzucchelli di Brescia,ed è prodotta e organizzata con Arthemisia Group.Patrocinata della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero del Turismo, della Provincia di Roma e dell’Istituto nazionale per il Commercio Estero,vanta inoltre il premio di Alta Rappresentanza della Presidenza della Camera dei Deputati, il contributo di Regione Lazio, Assessorato alla Cultura, Arte e Sport, il supporto dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione di Roma Capitale e la collaborazione della Fondazione Cinema per Roma e della Fondazione Musica per Roma. A cura di Massimiliano Capella, la mostra Il Teatro alla Moda è l’occasione per ammirare abiti e costumi realizzati per famosissime rappresentazioni teatrali  e operistiche di alcuni tra i più importanti stilisti italiani, quali Gianni Versace,   Capucci,  Ungaro, Fendi, Missoni,  Armani   Ferretti, Valentino, Coveri e tanti altri. Le meravigliose  creazioni si possono ammirare nell’esposizione romana divisa in otto sezioni:I sezione LaModa, il Teatro e Grandi interpreti ( i grandi nomi della moda italiana si uniscono a quelli di registi, scenografi e, soprattutto, ai grandi interpreti internazionali del teatro quali Luciano Pavarotti,  Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Luciana Savignano, Carla Fracci ecc.);La seconda sezione Fendi.L ‘opera in pelliccia è dedicata  all’amore delle sorelle Fendi per l’opera lirica in cui i costumi di scena sono impreziositi da inserti in pelliccia;Terza sezione :Missoni.Dalle nebbie di Scozia alla luce d’Africa I Missoni si presentano nel 1983 al grande pubblico del Teatro alla Scala con 120 costumi disegnati per Lucia di Lammermoor di Donizetti. Sette di questi abiti sono esposti in mostra; Quarta sezione:Roberto Capucci e le primedonne del belcanto .La sezione illustra l’attività teatrale di Roberto Capucci che nel 1986 debutta sulla scena operistica dell’Arena di Verona, con i suoi 500 metri di taffetas bianco, argento e ghiaccio, utilizzati per i 12 costumi delle vestali in sfilata solenne sulle note di Casta Diva, un omaggio a Maria Callas;Quinta sezione:Armani La produzione teatrale di Armani trova nel mondo della danza e nel musical com’è ben dimostrato dai costumi per Tosca Amore disperato di Lucio Dalla; Sesta sezione:Marras da Sogno la magia del teatro shakespeariano inducono Antonio Marras a creare nel 2008 i costumi, qui esposti, per il Sogno di una notte di mezza estate, allestito al Piccolo Teatro di Milano con la regia di Luca Ronconi e le scene di Margherita Palli;Settima sezione:Il Made in Italy diventa teatro :A partire dalla metà degli anni Novanta, accanto a stilisti che mantengono una continuità nell’impegno teatrale, si registrano apparizioni sporadiche di stilisti come ad esempio Alberta Ferretti che nel 2001 disegna 490 costumi per l’opera di Bizet in scena alle terme di Caracalla; Ottava edizione:Versace Teatro :il teatro per Versace è un impegno continuo, dove creatività e genio si fondono per esprimere pienamente il trionfo e la bellezza dell’abito di scena.
Ogni sezione è corredata da un video con immagini tratte dalle principali rappresentazioni teatrali. 

Articolo a cura di Loredana Rizzo

INFORMAZIONI:

Data : dal 5 novembre al 5 dicembre 2010
Luogo: Roma, Museo della Fondazione Roma

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.