#55 Eugenio Miozzi e il disegno di una nuova città

Mostra online permanente

- LUOGO: VENEZIA - UNIVERSITA’ di ARCHITETTURA IUAV

- INDIRIZZO: Mostre online

Eugenio Miozzi seppe coniugare la secolare tradizione di Venezia con lo spirito di innovazione indispensabile perché la città potesse continuare ad esistere anche nel futuro.

#55 Eugenio Miozzi e il disegno di una nuova città

 

Eugenio Miozzi, Relazione al sindaco sui problemi di Venezia, 1951
Eugenio Miozzi, Relazione al sindaco sui problemi di Venezia, 1951

 

PETIT TOUR è un’iniziativa dell’Archivio progetti dell’Università di Architettura (IUAV) di Venezia.

Nato nel 1987 come struttura del Dipartimento di Progettazione, l’archivio ebbe la sua prima sede presso il Masieri Memorial, palazzina affacciata sul Canal Grande, il cui restauro rappresenta l’unico intervento a Venezia del grande architetto americano Frank Lloyd Wright.

Oggi l’Archivio è inserito nel Sistema Bibliotecario e Documentale dell’Ateneo veneziano.

Nella sua attività costante di ricerca e valorizzazione l’Archivio presenta online pillole di architetti famosi, che stimolano il desiderio di approfondimento e di conoscenza, aiutano il lavoro di ricerca e concorrono ad incrementare la sensibilità dei nuovi architetti ai valori del costruire nel terzo millennio.

Si tratta di schede molto essenziali nel testo, con una adeguata documentazione fotografica e bibliografica.

La scheda n°55, curata da Elena Migali e Rara Valcasara, è dedicata all’ingegnere Eugenio Miozzi e il disegno di una nuova città.

Eugenio Miozzi fu ingegnere capo del comune di Venezia lasciando il segno su importanti scelte di sviluppo animato dal desiderio di coniugare la secolare tradizione di Venezia con lo spirito di innovazione indispensabile perché la città sapesse continuare ad esistere anche nel futuro.

Laureato in Ingegneria all’Università di Bologna nel 1912, Eugenio Miozzi (Brescia, 1889 – Venezia, 1979) diventa ingegnere capo della direzione lavori e servizi pubblici del Comune di Venezia nel 1931.

Da quel momento Miozzi elabora numerosi progetti di strade lagunari e ponti per il collegamento di Venezia con la rete stradale di terraferma, dando il via ad un importante atto di razionalizzazione dei servizi municipali.

Il contributo di Miozzi fu fondamentale per la Venezia contemporanea in quanto, con la sua opera, diede un’armatura strutturale all’idea del 1927 di creare la Grande Venezia.

Dall’ideazione e immaginazione che emerge dai suoi disegni, fino alla costruzione e alla messa in pratica delle opere in cantiere, il suo lavoro si inserisce all’interno di un progetto molto più ampio, che individua Venezia all’interno di flussi di comunicazione e fitti collegamenti ad ampio respiro.

Eugenio Miozzi fu, in questo senso, un vero e proprio interprete tecnico di Venezia.

GUIDO MOCAFICO. Serpens
GUIDO MOCAFICO. Serpens
Posted on
CONTEMPORANEA.  Capolavori dalle collezioni di Parma
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
Posted on
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Posted on
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Posted on
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
Posted on
Previous
Next
GUIDO MOCAFICO. Serpens
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.