PROSPETTIVE

Picture of Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

Capitale italiana dell’Arte Contemporanea

Nuovo bando per la Capitale italiana dell’Arte Contemporanea

Capitale italiana dell’Arte Contemporanea, un nuovo riconoscimento per promuovere la creatività, l’innovazione e la coesione sociale

 

Capitale italiana dell’Arte Contemporanea, un nuovo riconoscimento per promuovere la creatività, l'innovazione e la coesione sociale

 

Dopo la Capitale italiana della cultura e la Capitale italiana del libro è arrivata la Capitale italiana dell’Arte Contemporanea.

Il nuovo riconoscimento è stato istituito dal Ministero della Cultura (Decreto ministeriale 21 marzo 2024 n.117) per incoraggiare e sostenere la capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della promozione e valorizzazione dell’arte contemporanea.

Questo attraverso la realizzazione e la riqualificazione di spazi e aree dedicate alla fruizione.

L’aspettativa di questo nuovo progetto ministeriale è che nel paese sia recepito, in maniera sempre più diffusa, il valore della cultura per il processo identitario nazionale. Ma anche per promuovere la coesione e l’inclusione sociale, l’integrazione, la creatività, l’innovazione, la crescita, lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo.

Questi gli obiettivi specifici indicati dal Ministero:

a) realizzare e/o riqualificare aree e spazi da destinare alla produzione e alla fruizione dell’arte contemporanea;

b) valorizzare il territorio e promuovere le competenze locali nel settore della creatività contemporanea. Tutto ciò anche coinvolgendo i giovani talenti e gli artisti contemporanei nazionali/internazionali per sviluppare scambi di esperienze professionali e di confronto creativo;

c) favorire la costruzione di reti tra enti pubblici (musei, centri d’arte, istituzioni) ed enti privati senza scopo di lucro (associazioni, fondazioni, spazi indipendenti, spazi non-profit) votati alla ricerca e alla sperimentazione sull’arte contemporanea;

d) rafforzare la coesione e l’inclusione sociali, nonché lo sviluppo della partecipazione pubblica;

e) utilizzare le nuove tecnologie, anche al fine del maggiore coinvolgimento delle giovani generazioni e del miglioramento dell’accessibilità;

f) promuovere l’innovazione e l’imprenditorialità nei settori visivi, performativi e creativi anche attraverso la creazione di reti e filiere di settore;

g) conseguire risultati sostenibili nell’ambito dell’innovazione culturale;

h) promuovere l’immaginario italiano e la creatività nazionale anche al fine di migliorare l’attrattività del territorio nel contesto internazionale;

i) perseguire gli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU.

 

Il 15 aprile è stato quindi indetto il bando per la prima Capitale italiana dell’Arte Contemporanea per l’anno 2026 con un sostegno finanziario di euro 1.000.000,00 (un milione).

Il bando, approvato con decreto del Direttore Generale della Direzione Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, invita Comuni singoli o aggregazioni di Comuni, che desiderano candidarsi al titolo a presentare una candidatura con allegato un dossier progettuale. Documento che deve essere comprensivo di titolo, progetto culturale, organo responsabile del progetto, valutazione di sostenibilità economico-finanziaria e obiettivi perseguiti, con i relativi indicatori, entro e non oltre il 30 giugno 2024, all’indirizzo PEC dg-cc.ciac@pec.cultura.gov.it  seguendo quanto indicato nel Bando.

I tempi della procedura di selezione indicati in questo primo bando sono:

30 giugno 2024  termine per la presentazione del Dossier di candidatura;

15 settembre 2024 selezione di cinque progetti finalisti da parte della Giuria;

14 ottobre 2024 convocazione candidati finalisti in audizione pubblica;

30 ottobre 2024 invio al Ministero della Candidatura proposta per il riconoscimento del titolo di Capitale Italiana dell’arte Contemporanea per l’anno 2026.

Il decreto contenente il bando integrale per la presentazione della candidatura è pubblicato integralmente nel sito:

https://creativitacontemporanea.cultura.gov.it/wp content/uploads/2024/04/CIAC2026_BANDO-signed.pdf

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.