FOCUS CULTURA

"Occorrono uomini creativi" (Gianni Rodari)

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

UNARCHIVE. Found Footage Fest

Festival per ricercare e mostrare opere italiane e internazionali che dal found footage sperimentino forme e linguaggi in modo libero, sinergico e spericolato

Unarchive Food Festival

UNARCHIVE. Found Footage Fest.

(Prima edizione – avvio bando per la partecipazione)

 

La Fondazione Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico/AAMOD è nata alla fine degli anni Settanta e svolge la sua attività nel campo degli audiovisivi (cinema, tv, multimedialità), per favorire la costruzione di una memoria collettiva dei movimenti sociali e dei loro protagonisti.

Primo presidente della Fondazione è stato Cesare Zavattini e la sua sede attuale è in Via Ostiense 106 a Roma all’interno del complesso della ex centrale termoelettrica Montemartini.

La Fondazione AAMOD, in collaborazione con Luce Cinecittà, con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo e di altre istituzioni pubbliche e private, ha ideato e prodotto UNARCHIVE. Found Footage Fest, manifestazione che mira a far conoscere nuove opere create a partire da materiali audiovisivi d’archivio.

Rivolto a cineasti, autori, videoartisti, animatori, UnArchive Found Footage Fest si svolgerà a Roma nella primavera del 2023, con la direzione artistica di Marco Bertozzi e Alina Marazzi, con iniziative di disseminazione in Italia e all’estero.

UnArchive Found Footage Fest si propone di ricercare e mostrare opere italiane e internazionali che, a partire dalla pratica del found footage, sperimentino forme e linguaggi in modo libero, sinergico, anche spericolato, interrogandosi sul senso e la funzione degli archivi e della memoria, suggerendo letture critiche e consapevoli del nostro presente.

In una generale rilocazione delle immagini – con sguardi espansi, diffusi dal museo all’arte pubblica, dal web allo spazio urbano, dal concerto al rave-party – UnArchive Found Footage Fest vuole indagare e raccontare al pubblico tali orizzonti espressivi, mostrando uno scenario audiovisivo composito, spesso altamente performativo, nel quale le nozioni di creazione e fruizione audiovisiva sono costantemente riformulate.

Il festival, alla sua prima edizione nel 2023, assegna i seguenti premi in denaro:

Premio UnArchive, pari a € 3.000, cui concorrono tutte le opere in selezione;

Premio al miglior lungometraggio, pari a € 1.500, assegnato tra le opere di durata superiore ai 60 minuti;

Premio al miglior cortometraggio, pari € 1.500, assegnato tra le opere di durata inferiore ai 60 minuti.

E’ previsto inoltre un programma con diverse sezioni non competitive dedicate a opere espositive, performance, retrospettive, omaggi, alle quali si partecipa su invito diretto della direzione artistica.

Da venerdì 30 settembre è online il bando per partecipare, sul sito ufficiale www.unarchive.it/unarchive-fff-bando-2022.

Le opere in concorso dovranno essere iscritte il entro il limite ultimo fissato al  31 dicembre 2022 collegandosi alla piattaforma FilmFreeway, https://filmfreeway.com/UnArchive-FoundFootageFest.

Per informazioni è disponibile l’indirizzo festival@unarchive.it.

 

 

 

Focus cultura è la nuova sezione di Pikasus ArteNews che invita alla riflessione sul valore dell’arte, in tutte le forme espressive del pensiero e della creatività umana. Focus indaga il ruolo e il contributo fondamentale dell’arte per uno sviluppo equilibrato, sostenibile e “umano” della società. Le materie saranno le più varie, dalla presentazione di riviste specializzate anche di nicchia, alla recensione di libri, ad ogni altra iniziativa che nasca da donne e uomini creativi ispirati e capaci di formulare ipotesi coraggiose per il bene comune

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.