FOCUS CULTURA

"Occorrono uomini creativi" (Gianni Rodari)

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

Una nuova vita per le Procuratie Vecchie, edificio con oltre 500 anni in Piazza San Marco a Venezia.

The Human Safety Net: progetto che vuole liberare il potenziale delle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità

Una nuova vita per le Procuratie Vecchie, edificio con oltre 500 anni in Piazza San Marco a Venezia.

Procuratie Vecchie
Procuratie Vecchie

Nella primavera 2022 si è concluso a Venezia il complesso lavoro di recupero dello storico Palazzo delle Procuratie Vecchie che da 500 anni si estende per l’intero lato nord di Piazza san Marco.

L’intervento per riparare, riunificare e adattare i molti strati della grande struttura, antica sede delle Assicurazioni Generali, ha rappresentato una sfida complessa e gratificante per l’architetto David Chipperfield, chiamato a ridare nuova vita allo storico palazzo chiamato ad una nuova missione sociale di respiro internazionale.

All’interno dell’edificio Generali manterrà i propri uffici di rappresentanza, così come attività private già presenti, istituzioni culturali e fondazioni.

Per le Generali la riapertura delle Procuratie Vecchie segna un momento storico sia per la comunità locale sia per quella internazionale.

A distanza di cinque secoli, questo palazzo iconico, noto in tutto il mondo, recupera anche parte della missione originaria dei Procuratori: aiutare i più deboli della società.

Infatti, con l’apertura per la prima volta al pubblico, nel Palazzo avrà casa l’iniziativa di Generali The Human Safety Net, che ha l’obiettivo di liberare il potenziale delle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità affinché possano migliorare le condizioni di vita delle loro famiglie e comunità.

Il terzo piano ospita l’esposizione “A World of Potential“, curata da Orna Cohen di Dialogue Social Enterprise. L’esposizione offre ai visitatori un’esperienza personalizzata di The Human Safety Net, del suo scopo e del suo lavoro a favore delle persone svantaggiate in 23 Paesi.

Le Procuratie Vecchie saranno aperte al pubblico da mercoledì a lunedì (dalle 10:00 alle 19:00, ultimo ingresso alle 18:00).

Informazioni ai visitatori sono disponibili al sito https://www.thehumansafetynet.org/it/visitaworldofpotential.

Metà del costo di ogni biglietto andrà a sostegno del programma di The Human Safety Net a scelta del visitatore.

All’interno delle Procuratie Vecchie, dalla parte opposta alla Basilica di San Marco, un’area denominata The Art Studio è invece lo spazio dedicato all’arte contemporanea.

Questo spazio è stato inaugurato nell’aprile 2022 con una mostra fuori dagli schemi, dal titolo Chutzpah, coraggioso progetto espositivo dell’Atelier dell’Errore BIG, collettivo artistico nato nei laboratori di neuropsichiatria infantile di Reggio Emilia nel 2002.

La parola ebraica Chutzpah ha un valore negativo, traducibile con insolente, o impertinente, atteggiamento incauto ed avventato di chi è troppo pieno di sé.

Tuttavia, nella forma adottata in inglese ha una sfumatura leggermente diversa e positiva.

Indica infatti la spinta temeraria e l’audacia non conformista di chi vuole rompere gli schemi e che permette di compiere azioni altrimenti impossibili.

Queste sono le caratteristiche degli artisti che compongono il collettivo dell’Atelier dell’Errore BIG e della mostra che ha inaugurato The Art Studio alle Procuratie Vecchie.  

 

Focus cultura è la nuova sezione di Pikasus ArteNews che invita alla riflessione sul valore dell’arte, in tutte le forme espressive del pensiero e della creatività umana. Focus indaga il ruolo e il contributo fondamentale dell’arte per uno sviluppo equilibrato, sostenibile e “umano” della società. Le materie saranno le più varie, dalla presentazione di riviste specializzate anche di nicchia, alla recensione di libri, ad ogni altra iniziativa che nasca da donne e uomini creativi ispirati e capaci di formulare ipotesi coraggiose per il bene comune

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.