FOCUS CULTURA

"Occorrono uomini creativi" (Gianni Rodari)

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

La galleria internazionale David Zwirner lancia la piattaforma online Platform

David Zwirner è una delle più rinomate gallerie d’arte a livello internazionale

La galleria internazionale David Zwirner lancia la piattaforma online Platform

 

German gallery owner David Zwirner speaking during a press conference at his gallery in New York, USA, 12 January 2018. Photo: Christina Horsten/dpa
German gallery owner David Zwirner speaking during a press conference at his gallery in New York, USA, 12 January 2018. Photo: Christina Horsten/dpa

 

Nelle sue sedi, tre a New York e una rispettivamente a Londra, Parigi e Hong Kong, Zwirner rappresenta un numero rilevante di artisti diversi per età, stile, forma espressiva e valutazione di mercato.

Nel periodo di chiusura forzata delle gallerie e nell’impossibilità di continuare l’attività in presenza nelle sue sedi, Zwirner è stata tra le prime gallerie ad utilizzare la piattaforma delle mostre online Viewing Room, le cosiddette sale di Osservazione, dove proporre i suoi artisti in mostra virtuale e alla contrattazione.

Allora ha creato una rete di collaborazione con piccole gallerie alle quali metteva a disposizione la propria piattaforma tecnologica per loro mostre online.

Questa esperienza ha lasciato il segno e Zwirner afferma oggi che l’impossibilità di tornare a lavorare come lo si faceva prima dell’arrivo del Covid-19 ha fatto scoprire un mondo dell’arte ancora più grande di quello che pensavamo esistesse.

A seguito di queste esperienze e dell’impennata delle vendite online, che secondo l’ultimo Art Market Report 2021sono salite a $12,4 miliardi, David Zwirner ha lanciato “Platform”: piattaforma online che ogni mese offre un centinaio di opere originali da una dozzina di gallerie d’arte indipendenti sparse in tutto il mondo.

I pezzi acquistabili direttamente sul sito, secondo il modello click-to-buy, hanno un prezzo che parte da un minimo di $2.500 ad un massimo di $50.000.

Zwirner ha dichiarato che il progetto è dedicato soprattutto ai giovani collezionisti millennials che “non vanno necessariamente nelle gallerie e non vanno alle fiere d’arte, ma guardano l’arte online”.

 

Secondo il gallerista, infatti, questi clienti, che rappresentano una fetta del mercato oramai sempre maggiore e che scoprono l’arte e i nuovi artisti tramite i social network, non erano stati adeguatamente soddisfatti dal mondo dell’arte.

Le piattaforme online dedicate alla vendita di arte esistono da tempo, tuttavia l’ingresso di un nome così conosciuto in questo campo è sicuramente un fatto di notevole interesse.

Platform” riflette gli standard di qualità della galleria da cui è nato, offrendo visibilità ad artisti e galleristi che nella confusione della comunicazione digital spesso fanno fatica ad emergere.

Non sono mancate le polemiche da parte di altre Gallerie prestigiose che vedono nell’azione di Zwirner un appiattimento del mercato con pericolo di perdita di identità delle piccole gallerie che hanno aderito al progetto di Zwirner.

Il problema c’è e sarà oggetto di discussioni e tensioni nel sistema internazionale del mercato dell’arte e le stesse Fiere d’arte cresciute in ogni angolo del mondo con storie e dimensioni le più svariate, guardano con sospetto al diffondersi.

Certamente Platform è un segnale di come il modello tradizionale di galleria al quale eravamo abituati fino a poco tempo fa si stia spostando sempre di più verso una maggiore digitalizzazione.

Sarà interessante osservare la capacità di del sistema di far convivere il necessario contatto “fisico” con l’opera d’arte con gli sviluppi dell’offerta online.

Focus cultura è la nuova sezione di Pikasus ArteNews che invita alla riflessione sul valore dell’arte, in tutte le forme espressive del pensiero e della creatività umana. Focus indaga il ruolo e il contributo fondamentale dell’arte per uno sviluppo equilibrato, sostenibile e “umano” della società. Le materie saranno le più varie, dalla presentazione di riviste specializzate anche di nicchia, alla recensione di libri, ad ogni altra iniziativa che nasca da donne e uomini creativi ispirati e capaci di formulare ipotesi coraggiose per il bene comune

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.