VENEZIA
BIENNALE ARCHITETTURA 2021

PADIGLIONI NAZIONALI

1-3

“Mutualities” – Biennale Architettura 2021 EVENTI COLLATERALI

Sede: Spazio Ravà, San Polo, 1100 (riva del Vin)

 

L’evento

Mutualities è la mostra organizzata come evento collaterale alla Biennale Architettura 2021 da Interdisciplinary Forum Neurourbanism, gruppo di lavoro di professori universitari, scienziati e professionisti dei campi della psichiatria, dell’urbanistica, della psicologia, delle neuroscienze, dell’architettura, della sociologia, della filosofia e dell’etnografia

L’obiettivo di questa Academic Network tedesco è cercare di comprendere meglio l’influenza della vita urbana sulle emozioni, il comportamento e la salute mentale e renderla misurabile.

Vengono applicati metodi di ricerca e di lavoro di tutte le discipline coinvolte, con un focus sulla ricerca di base e sperimentale, eventi pubblici e specialistici e consulenza politica.

Mutualities è un esempio delle loro ricerche ed evidenzia l’interazione fra persone, spazio comune, natura e tecnologia digitale.

Accanto a temi specifici, l’esposizione presenta scene (video) di attività umane all’interno di spazi comuni, essenziali all’esperienza delle persone, in particolare quando questi luoghi diventano smart, più autonomi e self-learning.

Mutualities contribuisce alla neurourbanistica, la ricerca che combina psicologia, neuroscienza e urbanistica per immaginare la città come potrebbe essere.

Tutte le scene rappresentano proiezioni di spazi che ancora non esistono, pensati per un tempo a venire.

L’esposizione incoraggia una maggiore comprensione dei valori umani emergenti mediando tra sfide, architettura ed esperienze spaziali orientate al futuro.

 

ORARI DI APERTURA

 

  • mercoledì > lunedì 10.00 – 18.00
  • Accesso consentito nel rispetto delle norme anticovid19.
  • Controllare le informazioni più aggiornate prima di programmare la visita.

INFO

 

Organizzazione evento

 

La Biennale

 

La 17. Mostra Internazionale di Architettura si tiene dal 22 maggio al 21 novembre 2021, curata dall’architetto, docente e ricercatore Hashim Sarkis. “In un contesto di divisioni politiche acutizzate e disuguaglianze economiche crescenti, chiediamo agli architetti di immaginare spazi in cui possiamo vivere generosamente insieme”, ha commentato Sarkis.