Italian Council Bringing our contemporary Art to the world

Ambito 1: COMMITTENZA INTERNAZIONALE E ACQUISIZIONE DI NUOVE OPERE PER I MUSEI PUBBLICI ITALIANI

ORGANIZZAZIONE:

 

  • MINISTERO della CULTURA Direzione Generale Creatività Contemporanea

SCADENZA / ESITI SELEZIONE

 

  • 31 agosto 2021

STORIA DEL PREMIO:

 

Italian Council è il bando internazionale promosso dalla DGCC a supporto della creatività contemporanea italiana, fortemente impegnato sul fronte della promozione dell’arte e della ricerca artistica, critica e curatoriale italiane all’estero.

Le proposte potranno riguardare:

  • la produzione – anche in occasione di residenza e/o mostra – di un progetto artistico di un artista italiano vivente e relativa promozione e valorizzazione;
  • l’acquisizione, promozione e valorizzazione dell’opera di un artista vivente o non più vivente, purché realizzata negli ultimi 50 (cinquanta) anni.

Lo scopo dell’azione è creare reti internazionali per promuovere e sostenere la produzione italiana di artisti di tutte le generazioni, con particolare attenzione agli artisti emergenti e ai mid-career.

Inoltre, attraverso le acquisizioni, il bando permette l’incremento del patrimonio pubblico di arte contemporanea italiana anche con opere prodotte negli ultimi 50 anni.

Le opere prodotte o acquisite andranno a incrementare le collezioni di musei statali, regionali, provinciali e civici italiani.

Ogni progetto dovrà necessariamente prevedere una fase di presentazione del lavoro all’estero, attraverso esposizioni, presentazioni o talk in una istituzione pubblica o privata non profit attiva nell’ambito dell’arte contemporanea.

Le candidature dovranno pervenire, previa registrazione, alla piattaforma italiancouncilapplication.cultura.gov.it​caricando la domanda sul sistema secondo il seguente calendario:

Dal 24 luglio 2021 al 31 agosto 2021, alle ore 16 (ora italiana) – per l’Ambito 1 – Committenza internazionale e acquisizione di opere d’arte

ESTRATTO DEL BANDO:

 

Aventi titolo

Possono presentare domanda

Musei, enti culturali pubblici e privati, istituti universitari, fondazioni, associazioni culturali, comitati formalmente costituiti e altri soggetti con personalità giuridica, purché tutti senza scopo di lucro, italiani e/o stranieri, e aventi come scopo la valorizzazione, la promozione e/o la formazione nell’arte contemporanea.

Soggetti attuatori o direttamente promossi e sostenuti

Tutti i soggetti attuatori e tutti i soggetti direttamente promossi e sostenuti dal bando devono rispettare i requisiti di ammissibilità indicati nei seguenti paragrafi.

4.1 – Artisti

  • Essere cittadini italiani o fiscalmente residenti in Italia.
  • Essere operanti nel settore dell’arte e della cultura visiva contemporanee.
  • Aver maturato all’interno del proprio curriculum artistico significative e comprovate
  • esperienze professionali sia a livello nazionale che internazionale.
  • Nei casi di cui alle Sezioni VII e VIII, possono partecipare anche artisti emergenti maggiorenni che abbiano maturato significative e comprovate esperienze professionali a livello nazionale. Nel caso della Sezione VIII, gli artisti devono altresì essere in possesso della Laurea Triennale o un diploma accademico di primo livello o titolo equipollente.

4.2 – Critici e curatori

  • Essere cittadini italiani o fiscalmente residenti in Italia.
  • Essere operanti nel settore dell’arte, della critica e della cultura visiva contemporanee.
  • Aver maturato all’interno del proprio curriculum significative e comprovate esperienze
  • professionali sia a livello nazionale che internazionale.
  • Critico: avere al proprio attivo almeno una pubblicazione di rilievo sui temi dell’arte, della
  • critica e della cultura visiva contemporanee.
  • Curatore: avere al proprio attivo la cura di almeno una mostra in spazi espositivi di rilievo
  • nazionale e/o internazionale.
  • Nei casi di cui alle Sezioni VII e VIII, possono partecipare anche critici e curatori emergenti, che abbiano maturato significative e comprovate esperienze professionali a livello nazionale. Nel caso della Sezione VIII, i curatori o critici devono essere altresì in possesso della Laurea Magistrale o titoli equipollenti.
    • – Istituzioni italiane e/o straniere
  • Istituzioni museali italiane e straniere che abbiano svolto attività attinenti ai temi del contemporaneo negli ultimi 2 (due) anni, alla data di scadenza del presente avviso, anche in maniera non continuativa.
  • Enti pubblici e privati senza scopo di lucro, fondazioni, istituti universitari, comitati formalmente costituiti, associazioni culturali e ogni altro soggetto con personalità giuridica, purché tutti senza scopo di lucro, che dimostrino di aver svolto attività attinenti ai temi del contemporaneo negli ultimi 2 (due) anni, alla data di scadenza del presente avviso, anche in maniera non continuativa e che siano legalmente costituiti da almeno 2 (due) anni alla scadenza della Sezione di riferimento del bando.

 

Partenariati e accordi

 

Nel caso il progetto sia presentato da più soggetti attuatori, il rapporto di collaborazione progettuale deve essere formalizzato attraverso l’invio dell’accordo di partenariato.

Nell’ottica di una piena collaborazione internazionale, qualora i soggetti proponenti fossero italiani, è obbligatorio costituire un partenariato di progetto con una o più istituzioni culturali straniere….

 

Risorse disponibili

€ 1.100.000,00 (euro unmilionecentomila/00

 

Termini presentazione domande

Le candidature dovranno pervenire, previa registrazione, alla piattaforma italiancouncilapplication.cultura.gov.it​caricando la domanda sul sistema secondo il seguente calendario:

Dal 24 luglio 2021 al 31 agosto 2021, alle ore 16 (ora italiana)

 

IL BANDO COMPLETO è pubblicato nel sito del Ministero all’indirizzo

http://www.aap.beniculturali.it/pdf/Bando_Italian_Council_10_2021.pdf

INFO: