VOGIA DE CARNOVAL

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

Una serie di esperimenti di Fondazione Fendi su Venezia, a partire dal confronto delle celebri opere Presentazione al Tempio, di Bellini e di Mantegna.

VOGIA DE CARNOVAL

 

 

ROMA – Rhinoceros Gallery Via del Velabro, 9A

Dal 15/12/2022 al 30/04/2023

Ispiratrice della linea artistica della Rhinoceros gallery é la Fondazione Alda Fendi – esperimenti.

Come dal nome stesso gli esperimenti sono l’anima della Fondazione, una continua

sfida ad andare oltre i confini canonici tra le discipline, arte, teatro, letteratura, musica,

performance.

Dal 15 dicembre la galleria presenta VOGIA DE CARNOVAL, una nuova proposta della Fondazione Alda Fendi – Esperimenti.

Nella Rhinoceros gallery di palazzo Rhinoceros a Roma, con la linea artistica di Raffaele Curi, arriva un’esperienza visionaria sin dall’esterno del palazzo dove, grazie a una grande proiezione, i visitatori entrano immergendosi nel mare.

L’incanto di Venezia, città antica e futuribile, sacra e licenziosa, ammalia Roma con un esperimento espositivo realizzato grazie ai contenuti forniti dalla Fondazione Querini Stampalia di Venezia, ricco di suggestioni variegate, orchestrate in un crescendo volto a evocare il ruolo di crocevia di culture che la Serenissima ha ricoperto nella storia e nell’immaginario collettivo.

Nella fantasticheria di un carnevale permanente immaginata da Raffaele Curi molti sono gli elementi in gioco.

Il Mose, il Modulo Sperimentale Elettromeccanico che mette in salvo Venezia dall’acqua alta, che è protagonista artisticamente anche all’interno del palazzo: all’inizio del percorso espositivo una videoinstallazione lo vede danzare sulle note della Cenerentola di Gioacchino Rossini, in una perfetta corrispondenza tra gli alti e i bassi rossiniani e il flusso delle maree.

Poi segue un omaggio a Carlo Goldoni, disseminato su tutti i livelli espositivi del palazzo.

Da una parte i titoli delle commedie del drammaturgo diventano oggetto di un’installazione sonora che fa rimbalzare sulle pareti l’arcobaleno dei colori dell’abito di Arlecchino, mentre risuonano le voci della commedia Una delle ultime sere di Carnovale, dall’altra viene proiettata la sequenza della bambola meccanica tratta dal Casanova di Federico Fellini, con la musica di Nino Rota.

Il cuore dell’esperimento è la citazione della grande tradizione pittorica veneta con le opere della Fondazione Querini Stampalia in un gioco che porta il visitatore dentro e fuori le dimensioni del sogno e dell’illusione, in un continuo interscambio tra la realtà e il suo doppio, tra la copia e l’originale.

Sono messi a confronto la Presentazione al Tempio di Bellini della Fondazione Querini Stampalia con l’opera dello stesso soggetto dipinta nel 1455 dal cognato Andrea Mantegna, conservata alla Gemäldegalerie di Berlino.

L’incantesimo lagunare prosegue, ai piani superiori, con le vedute di Gabriel Bella e le scene veneziane di Pietro Longhi, fino ad arrivare alla terrazza panoramica che ricorda ai visitatori di essere invece al centro di Roma.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, Rhinoceros gallery ha ospitato BLACK VENICE, un’action di Raffaele Curi, la quale ha utilizzato gli strumenti della meraviglia e del sogno, per portare il pubblico a una riflessione attualissima sulla negritudine e sulla presenza dell’altro nella società contemporanea.

Al centro dello spazio espositivo campeggia il grande rinoceronte ideato da Curi (già̀ finalista per il Compasso d’oro nel 2020); sul suo dorso è seduta una dama abbigliata con un abito settecentesco, immobile come una statua, evocante il celebre dipinto Il rinoceronte di Pietro Longhi del 1751 di Ca’ Rezzonico.

Le spalle della dama sono coperte da un foglio termico segno distintivo di una naufraga contemporanea.

È Venezia con la sua storia e l’insurrezione gioiosa del suo carnevale a offrire una chiave di lettura importante per i temi dell’accoglienza e della multiculturalità che si fanno pressanti nelle societa.̀

DATA INIZIO: 15/12/2022

DATA FINE: 30/04/2023

LUOGO: ROMA – Rhinoceros Gallery

INDIRIZZO: Via del Velabro, 9A

TEL: +39 340.6430435

ORARI DI APERTURA

  • Tutti i giorni 12.00 – 20.00

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.