Scarpa/Olivetti: Brani Di Una Storia Condivisa

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito. NB obbligo Green Pass per accedere agli spazi espositivi chiusi

- DATA INIZIO: 02/12/2021

- DATA FINE: 29/05/2022

- LUOGO: ROMA – MAXXI Sala studio centro archivi architettura

- INDIRIZZO: Via Guido Reni 4/a quartiere Flaminio

- TEL: +3906 3201954

Il Maxxi propone Disegni, fotografie, documenti, pubblicazioni che testimoniano lo straordinario ventennio di collaborazione tra Carlo Scarpa e la Olivetti.

Scarpa/Olivetti: Brani Di Una Storia Condivisa

 

 

Il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo è la prima istituzione nazionale dedicata alla creatività contemporanea.

Sede del MAXXI è la grande opera architettonica, dalle forme innovative e spettacolari, progettata da Zaha Hadid nel quartiere Flaminio di Roma.

Organizzato in quattro dipartimenti, Architettura, Arte, Ricerca Educazione Formazione, Sviluppo propone eventi espositivi temporanei sempre di grande rilevanza.

Dal 2 dicembre il Dipartimento Architettura propone Scarpa/Olivetti: Brani Di Una Storia Condivisa.

Carlo Scarpa (1906-1978) fu uno degli architetti più influenti del XX secolo.

Lo dimostra il valore incredibile e l’interesse internazionale per alcune delle sue massime realizzazioni dagli allestimenti Museali di Castelvecchio a Verona, della Gipsoteca canoviana a Possagno, alla straordinaria tomba Brion ad Altivole, al negozio Olivetti in piazza san Marco a Venezia, per citarne solo alcune.

La mostra di Roma si sofferma sul Negozio Olivetti e propone Disegni, fotografie, documenti, pubblicazioni che testimoniano lo straordinario ventennio di collaborazione tra Carlo Scarpa e la Olivetti.

Tra il 1956 e il 1978 il connubio Scarpa/Olivetti ha visto nascere progetti eccezionali come il negozio di Piazza San Marco, la colonia di Brusson e le mostre per British Olivetti.

Il rapporto di Carlo Scarpa con l’imprenditore d’Ivrea e più in generale con il “mondo Olivetti”, trova origine e si consolida all’interno della variegata “comunità” olivettiana: le diverse occasioni di contatto tra i due si inseriscono in una più ampia e poliedrica rete di relazioni dirette e indirette con figure legate all’arte, alla politica, all’università e alla cultura in generale.

Ne deriva un rapporto di committenza atipico in cui si scopre un’inaspettata condivisione di valori, temi e vicende che hanno segnato la cultura architettonica italiana nel Novecento.

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > domenica 11.00 – 19.00
  • Lunedì chiuso

INFO

Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Posted on
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Posted on
Nel tempo
Nel tempo
Posted on
GAE AULENTI
GAE AULENTI
Posted on
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
Posted on
Previous
Next
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Nel tempo
GAE AULENTI
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.