Salvador Dalí a Siena. Da Galileo Galilei al Surrealismo

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito. NB obbligo Super Green Pass e mascherinaFFP2 per accedere agli spazi espositivi

- DATA INIZIO: 20/09/2021

- DATA FINE: 30/04/2022

- LUOGO: SIENA – Palazzo delle Papesse

- INDIRIZZO: Via di città, 126

- TEL: +39 349 875 2758

Da alcuni anni eminenti fisici internazionali forniscono nuove e inedite letture delle opere di Salvador Dalí.

Salvador Dalí a Siena. Da Galileo Galilei al Surrealismo

 

 

Palazzo Piccolomini a Siena è noto come Palazzo delle Papesse, nome evocativo di Caterina e Laudomia, sorelle di Papa Pio II.

Fu in particolare Caterina a dirigere tutta l’impresa della costruzione con uno stile di progettazione non senese, strettamente associato alla famiglia Piccolomini.

Dal 20 settembre 2021 il Palazzo, prestigiosa sede espositiva, ospita la mostra Salvador Dalí a Siena. Da Galileo Galilei al Surrealismo.

Specchio dell’interesse di Salvador Dalí per le scienze, ispirata dagli studi di Galileo Galilei, ospite dopo l’abiura proprio nel Palazzo delle Papesse, la mostra svela le opere di Dalí nelle quali il Maestro del Surrealismo ha trasformato i concetti fondamentali della fisica e della matematica: lo spazio, il tempo e la gravità.

L’inesauribile sete di sapere aveva portato, infatti, Salvador Dalí ad approfondire la conoscenza della Matematica e della Fisica.

Ne troviamo conferma nel suo interesse per la legge di gravitazione universale formulata da Newton e per la teoria della relatività generale di Einstein.

I temi che lo affascinano sono la psicanalisi per il mondo interiore e la matematica e la fisica per il mondo esteriore.

La mostra, organizzata da The Dalí Universe, spazia quindi da Newton ai fisici più significativi del 900 e permette al visitatore di conoscere e approfondire un aspetto poco conosciuto del genio di Dalí: quello applicato alla scienza.

Il percorso si snoda attraverso le più grandi scoperte del suo tempo, concetti estremamente complessi che Dalí riesce a sublimare in immagini semplici, surreali, evocative.

Gli orologi molli, che rappresentano il Tempo e la sua relatività, i cassetti, simbolo dell’inconscio, i riferimenti alla matematica, con gli studi sui solidi platonici, sulla sezione aurea e sulla quarta dimensione.

ORARI DI APERTURA

  • tutti i giorni 10.00 – 19.00
  • (la biglietteria chiude un’ora prima)

INFO

Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Posted on
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Posted on
Nel tempo
Nel tempo
Posted on
GAE AULENTI
GAE AULENTI
Posted on
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
Posted on
Previous
Next
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Nel tempo
GAE AULENTI
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.