ROSSELLA LEONE. Archeologia dello sguardo

Nucleo concettuale della mostra è la riflessione sulla deriva e sulla perdita dell’uomo contemporaneo, come individuo e come società

ROSSELLA LEONE. Archeologia dello sguardo

PALERMO – Palazzo Belmonte Riso
Corso Vittorio Emanuele 365 Palermo
Fino all’11 novembre 2019

 

ROSSELLA LEONE. Archeologia dello sguardo Ph: Fabrizio Stipari
ROSSELLA LEONE. Archeologia dello sguardo Ph: Fabrizio Stipari

 

Palazzo Belmonte Riso

É un edificio storico di Palermo, di epoca settecentesca, che ospita le collezioni del Museo d’arte contemporanea della Sicilia, noto anche come RISO.

 

La mostra ROSSELLA LEONE. Archeologia dello sguardo

Fino all’11 novembre gli spazi espositivi del Palazzo sono dedicati ad una mostra personale di Rossella Leone.

 

Rossella Leone

Artista nata a Palermo nel 1952, si orienta in prevalenza sul versante di una pittura materica servendosi di supporti di carta che fabbrica lei stessa.

Il recupero di una superficie intesa come luogo d’azione dell’artista implica l’idea di fabbricazione.

Dall’inizio degli anni Ottanta, ha scelto la polpa di carta come suo mezzo espressivo.

Ha seguito una ricerca che sta fra i due opposti poli ora di sintetica e rigorosa costruzione, ora di erotico, liquido piacere per le evocazioni generative dell’informe.

L’attività di Rossella Leone spazia dalle arti visive al teatro:

  • Installazioni
  • Azioni scenico-musicali
  • Performances
  • Scene e costumi realizzati per il balletto
  • Importanti produzioni di teatri lirici sia in Italia che all’estero.

Tra i lavori più recenti dell’artista, la riconfigurazione del giardino storico del convento di San Francesco al Cenacolo di Monte Sion di Gerusalemme.

Su committenza della Custodia Francescana di Terrasanta.

Sviluppato come una grande scultura abitabile, punteggiata da altre minimali sculture, realizzate con la classica pietra bianca del luogo.

L’esposizione a Palermo propone un’articolata selezione di opere di Rossella Leone.

Spaziano dal registro visivo a quello sonoro, in sintonia con una “partitura”.

In questa convergono le riflessioni sviluppate dall’artista negli ultimi decenni, sia sul piano etico che estetico, sia formale che tematico

Nucleo concettuale della mostra è la riflessione sulla deriva e sulla perdita dell’uomo contemporaneo.

Come individuo e come società, a scapito della natura, dell’ambiente e della sua stessa crescita intellettuale e sentimentale.

 

ORARI

Da martedì a domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00

 

INFO

TEL: +39 091320532

info@palazzoriso.it

http://www.palazzoriso.it

Leave a Comment

ARTCITY Bologna. Art-Week 2020

Ottava edizione di un programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna in collaborazione con BolognaFiere in occasione di Arte Fiera ARTCITY Bologna. Art-Week 2020     Spinti della grande attenzione che Arte Fiera Bologna

Leggi Tutto »

ARCOlisboa International Contemporary Art Fair

Una fiera che conferma Lisbona come uno dei focus artistici e culturali più attraenti e interessanti d’Europa ARCOlisboa International Contemporary Art Fair     L’IFEMA e il Consiglio comunale di Lisbona presentano la 5a edizione di ARCOlisboa, che si svolgerà

Leggi Tutto »

WORLD ART DUBAI (WAD)

C’è qualcosa per tutti al World Art Dubai. Dalle esibizioni artistiche dal vivo ai discorsi sull’arte curata, c’è una tavolozza di divertimento per tutti sotto lo stesso tetto WORLD ART DUBAI (WAD)     La sesta edizione di World Art

Leggi Tutto »
COURTESY EMILIA-ROMAGNA L’OPERA APERTA

COURTESY EMILIA-ROMAGNA L’OPERA APERTA

Una mostra che aiuta a  conoscere più da vicino il patrimonio artistico della regione, concepito come un “museo diffuso” COURTESY EMILIA-ROMAGNA L’OPERA APERTA   La mostra rientra nel ciclo di mostre che coinvolge le collezioni d’arte moderna e contemporanea del

Leggi Tutto »
La rivoluzione della visione. Verso Bauhaus MOHOLY-NAGY e i suoi contemporanei ungheresi

La Rivoluzione della Visione

Verso il Bauhaus. Moholy-Nagy e i suoi Contemporanei ungheresi La Rivoluzione della Visione Omaggio di Roma a László Moholy-Nagy e alla Bauhaus, scuola che ha segnato l’arte e la cultura mondiale nel  Novecento.     Istituto di Istruzione artistica, Lo

Leggi Tutto »