L’intelligenza non ha sesso. Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti (1900 – 1918)

Una bella mostra a Milano ricorda Adriana Bisi Fabbri, giovane pittrice e illustratrice ferrarese, apprezzata da Boccioni e da Mussolini quand’era direttore dl Popolo d’Italia

L’intelligenza non ha sesso. Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti (1900 – 1918)

MILANO – Museo del Novecento
Fino all’8 marzo 2020

 

L’intelligenza non ha sesso. Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti (1900 – 1918) - MILANO, Museo del Novecento
L’intelligenza non ha sesso. Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti (1900 – 1918) – MILANO, Museo del Novecento

 

Il Museo del Novecento a Milano è la principale esposizione permanente di opere rappresentative dei più importanti movimenti artistici del XX secolo.

Nel palazzo dell’Arengario e, in parte, nell’adiacente Palazzo Reale, sono esposte normalmente circa 400 opere.

Sono una selezione sempre variabile di una collezione del Museo che vanta oltre 4000 straordinarie opere di arte italiana del ‘900.

Inoltre, il Museo propone mostre temporanee sempre di elevato valore artistico e spessore scientifico.

Queste sono il risultato infatti di un intenso lavoro di sudi e approfondimenti sui movimenti e sulle figure che hanno segnato l’arte del Novecento italiano.

Non solo gli artisti più noti e affermati, ma anche i meno noti o quelli dimenticati, spesso ingiustamente, dalla critica e dal pubblico.

Fino al 8 marzo il Museo dedica una mostra personale ad Adriana Bisi Fabbri, pittrice vissuta brevemente a cavallo tra Ottocento e Novecento (1881-1918)

L’artista ferrarese, pittrice e illustratrice fu allieva di Gaetano Previati e, apprezzata da Boccioni e da Mussolini quand’era direttore del giornale Il Popolo d’Italia.

Al Museo del Novecento sono presentate oltre duecento opere, tra dipinti, disegni, grafica e documenti inediti riferiti anche al marito, critico, giornalista Giannetto  Bisi.

Dallo studio delle fonti archivistiche emerge un panorama artistico pulsante di vita, ricco di progetti, iniziative e movimenti di cui Adriana Bisi Fabbri e Giannetto Bisi furono parte integrante.

Una mostra che permette di riscoprire un’artista che emerge  come figura autonoma nel complesso scenario artistico italiano a lei contemporaneo.

 

ORARI

lunedì 14.30-19.30;

martedì, mercoledì venerdì e domenica 9.30-19.30

giovedì e sabato 9.30-22.30.

 

INFO

TEL: +39 02 884 440 61

E-Mail: c.museo900@comune.milano.it

Website: https://www.museodelnovecento.org

Leave a Comment

MUNTADAS. Interconnessioni (ArtCity2020)

MUNTADAS. Interconnessioni (ArtCity2020)

Per la prima volta in un Museo italiano Antoni Muntadas, uno dei pionieri della Media Art nell’ambito dell’arte concettuale MUNTADAS. Interconnessioni (ArtCity2020) Muntadas. Interconnessioni è uno dei Main project di ART CITY Bologna 2020. La mostra rientra nel programma istituzionale

Leggi Tutto »
Mutazioni Resistenti - BOLOGNA – Teatro Arena del Sole

Mutazioni Resistenti

Un Teatro che guarda alla città. Una mostra fotografica al Teatro Arena del sole entra con l’obiettivo nelle trasformazioni della città  mescolando tre generi fotografici: architettonico, ritrattistico e fotogiornalistico Mutazioni Resistenti     Progettata come “luogo dato agli spettacoli diurni”,

Leggi Tutto »
Caravaggio-Bernini. Baroque in Rome

Caravaggio-Bernini. Baroque in Rome

Caravaggio e Bernini furono determinanti per orientare le sorti, rispettivamente, della pittura e della scultura del XVII secolo Caravaggio-Bernini. Baroque in Rome     Michelangelo Merisi detto il Caravaggio  ( 1571 – 1610) e Gian Lorenzo Bernini (1598 – 1680),

Leggi Tutto »
Momentary Monument The Library - LARA FAVARETTO Blind Spot

LARA FAVARETTO: Blind Spot

Una libreria che espone oltre 2.000 libri raccolti a Miami e salvati dal macero è una delle opere in mostra alla personale di Lara favaretto LARA FAVARETTO: Blind Spot     Bass Museum of Art fu aperto nel 1963, quando

Leggi Tutto »
FIRENZE LAI. L’équilibre des blancs

Firenze Lai

La prima mostra personale in Europa dell’artista di Hong Kong Firenze Lai, con personaggi in movimento negli ambienti urbani FIRENZE LAI. L’équilibre des blancs     Il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Saint-Etienne Métropole (MAMC +) è il primo

Leggi Tutto »