Labirinti della visione. Luigi Ghirri 1991

si propone di controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 17/12/2022

- DATA FINE: 26/02/2023

- LUOGO: PARMA – Palazzo del Governatore

- INDIRIZZO: Piazza Garibaldi 19

- TEL: +39 0521-218889

A Parma in mostra un lavoro sul paesaggio culturale italiano, con oltre 150 fotografie, esposto per la prima volta in occasione del trentennale della scomparsa di Luigi Ghirri.

Labirinti della visione. Luigi Ghirri 1991

 

 

PARMA – Palazzo del Governatore Piazza Garibaldi 19

Dal 17/12/2022 al 26/02/2023

Il Palazzo del Governatore di Parma è un grande e prestigioso luogo d’arte moderna e contemporanea.

Gli ampi spazi restaurati per ospitare mostre di livello internazionale offrono al visitatore un interessante e articolato percorso.

In occasione del trentennale della scomparsa di Luigi Ghirri (1943-1992), il Palazzo ospita la mostra Labirinti della visione. Luigi Ghirri 1991, a cura di Paolo Barbaro e Claudia Cavatorta.

Luigi Ghirri è uno dei grandi maestri della fotografia italiana. Nella sua opera ha usato la fotografia come mezzo per mettere in discussione la realtà, attraverso immagini che fanno riflettere, sulla differenza tra ciò che vediamo, ciò che rappresentano e il loro significato.

L’iniziativa, organizzata dal Comune di Parma in collaborazione con CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma e Archivio Eredi Luigi Ghirri, fa parte del ricco calendario di eventi del progetto “Vedere Oltre”.

Si tratta di un progetto promosso dalle città di Reggio Emilia, Modena e Parma, alle quali Luigi Ghirri era particolarmente legato e fondamentali per la sua produzione artistica, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e di APT Servizi Emilia-Romagna.

L’esposizione prende le mosse dalle fotografie che Luigi Ghirri lasciò al CSAC in occasione della pubblicazione del volume “Viaggio dentro un antico labirinto”, realizzato con Arturo Carlo Quintavalle e pubblicato nel 1991.

Fu l’ultima monografia del grande fotografo che sarebbe scomparso nel febbraio dell’anno seguente.

Le 153 fotografie che costituiscono il nucleo della mostra, che presenta complessivamente circa 200 fotografie, erano state realizzate da Ghirri per allestire il mockup del libro: le stampe erano strumento per progettare l’impaginazione, media per imporre il controllo accurato della resa tipografica delle immagini, ma soprattutto strumento di dialogo con Quintavalle per la stesura del testo.

ORARI

  • Mercoledì > domenica e festivi 10.00 – 19.00
  • Ultimo ingresso 30 minuti prima

INFO

Una stagione romantica al Palazzetto Bru Zane: passione violoncello e celebrazioni per Georges Bizet
Una stagione romantica al Palazzetto Bru Zane: passione violoncello e celebrazioni per Georges Bizet
Posted on
Arte Laguna Prize: i finalisti delle edizioni 18ᵃ e 19ᵃ
Arte Laguna Prize: i finalisti delle edizioni 18ᵃ e 19ᵃ
Posted on
PARK EUN SUN. L’eredità della scultura
PARK EUN SUN. L’eredità della scultura
Posted on
MARIO ARLATI. LORO all’Alpemare
MARIO ARLATI. LORO all’Alpemare
Posted on
BALLO&BALLO.  Fotografia e design a Milano, 1956-2005
BALLO&BALLO. Fotografia e design a Milano, 1956-2005
Posted on
Previous
Next
Una stagione romantica al Palazzetto Bru Zane: passione violoncello e celebrazioni per Georges Bizet
Arte Laguna Prize: i finalisti delle edizioni 18ᵃ e 19ᵃ
PARK EUN SUN. L’eredità della scultura
MARIO ARLATI. LORO all’Alpemare
BALLO&BALLO. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.