COVID-19 L’Arte dopo il Lockdown TORNANO LE MOSTRE n.8

MUSEION ( Bolzano IT) Mostra: Karin Sander-  Skulptur/Sculpture/Scultura

COVID-19 L’Arte dopo il Lockdown TORNANO LE MOSTRE n.8

Karin Sander, Karin Sander 1:5, specchiata, 2018, © the artist & VG Bild-Kunst, Bonn 2019
Karin Sander, Karin Sander 1:5, specchiata, 2018, © the artist & VG Bild-Kunst, Bonn 2019
  1. ISTITUTO CERVANTES (Roma)

Mostra: L’universo di Ignacio Goitia

Dal 27 maggio al 31 ottobre 2020

L’Instituto Cervantes di Roma apre le sue porte alla mostra L’universo di Ignacio Goitia, che sarà possibile visitare gratuitamente dal 27 maggio al 27 giugno.

Una  mostra che  ripercorre le diverse fasi della produzione pittorica dell’artista basco Ignacio Goitia (Bilbao, 1968).

L’esposizione, nel suo insieme, si presenta come una installazione, montata e ideata dall’artista stesso.

Le tele, quasi sempre di formato monumentale, sono inquadrate da una carta da parati riproducente sculture virili che sorreggono e danno ritmo all’intero impianto.

Una sala funziona, anche, da vetrina esterna, con sagome ritagliate a grandezza naturale di personaggi «goitiani» (giraffe o altri quadrupedi dal lungo collo). Dall’esterno la scena risulta coloratissima.

Dall’interno invece le stesse sagome appaiono totalmente nere e paiono evocare le ombre cinesi (la Cina, qua e là, si affaccia anche in alcuni quadri).

L’effetto «straniamento» nell’osservatore è dato dall’accostamento di luoghi e tempi lontani tra loro, in cui una New York-non New york può sbucare dal fondo di un pronao colonnato, o in cui soldati svenuti a terra possono convivere con mitologie varie e divinità di pietra.

La divisione dello spazio in sale separate da fogli dipinti a mo’ di “boiserie” porterà lo spettatore in un mondo in cui realtà e fantasia convivono naturalmente.

In questo modo, la “vetrina” che si affaccia su Piazza Navona sarà occupata dalla struttura di un quadro a tre dimensioni in cui lo spettatore potrà essere parte del quadro, così come all’interno della mostra potrà essere parte dell’universo del pittore.

Info

Orario di visita: Da mercoledì a sabato dalle 16:00 alle 20:00

Luogo:

Instituto Cervantes (Roma) – Piazza Navona

Piazza Navona, 91

00186 Roma

https://cultura.cervantes.es/roma/it/El-universo-de-Ignacio-Goitia/132103

 

 

 

  1. MUSEION ( Bolzano IT)

Mostra: Karin Sander-  Skulptur/Sculpture/Scultura

Dal 29 maggio al 20 settembre  2020

Dopo più di due mesi di chiusura a causa dell’emergenza, Museion  riapre al pubblico con grande attenzione alle norme di sicurezza previste a difesa dal Coronavirus.

Propone due mostre, una di queste è la personale dello scultore Karin Sander

I progetti di Karin Sander (Bensberg, Germania, 1957) nascono in riferimento a situazioni esistenti; con senso dell’humor l’artista affronta scenari culturali quotidiani e il loro contesto istituzionale e storico.

Nel fare ciò, Sander interviene nelle strutture delle istituzioni, le modifica, sottolinea fatti e circostanze esistenti e invita il pubblico a partecipare.

Ciò che è apparentemente familiare viene ripensato e diventa il punto di partenza per un processo di esplorazione.

Nella mostra a Museion il percorso espositivo inizia al piano terra, nel foyer di Museion.

Qui il pubblico è accolto con un’opera che lo rende immediatamente parte della mostra:  Identities on Display è formata da una serie di armadi in vetro concepiti come guardaroba a disposizione di chi visita il museo.

L’artista interviene inoltre su un aspetto funzionale dell’edificio, ad esempio riprogrammando le lamelle per il controllo della luce solare sulla facciata. Al centro dello spazio espositivo, al quarto piano del museo, Karin Sander stende un tappeto gigante, come una pianta architettonica su cui i visitatori possono leggere le dimensioni, che possono calpestare o su cui possono semplicemente sedersi.

L’artista crea così delle scene, in cui visitatori e visitatrici diventano parte della mostra.

Come in una coreografia, il movimento delle lamelle che si aprono e si chiudono indirizza lo sguardo verso l’esterno, lungo alcuni lavori precedenti dell’artista e quindi sul paesaggio, mutevole e straordinario, che circonda il museo. E proprio questo paesaggio viene esposto, come un modello stampato in 3D, all’interno del museo.

http://www.museion.it/2020/05/karin-sander/

 

  1. FONDAZIONE GIULIANI PER L’ARTE CONTEMPORANEA ( Roma) Via Bianchi 1

Mostra : Esther Kläs: Maybe it can be different

Fino al 13 giugno 2020

Inaugurata  presso la Fondazione Giuliani il 13 febbraio la mostra dell’artista, tedesca di nascita ma artisticamente stabilitasi a Barcellona, Esther Kläs è stata presto chiusa causa Coronavirus.

La Fondazione Giuliani è tra le ultime arrivate nell’ormai folta comunità delle fondazioni romane dedicate all’arte contemporanea.

Si trova in uno spazio di circa 500 mq al Testaccio, in una palazzina che  garantisce la possibilità di allestire mostre dal piglio museale, nonché uno stupendo cortile interno tutto tempestato di rose (a maggio) per gli opening.

Ora la Fondazione ha riaperto le porte al pubblico e la mostra può essere visitata fino al 13 giugno.

Nonostante sia radicata nel contemporaneo, la Kläs è molto influenzata dal minimalismo, sebbene lo sfumi con un artigianato pratico e una sensibilità verso l’Arte Povera

Tra sculture, disegni a olio, film e arazzi in lana, il corpus di opere, pensate appositamente per lo spazio della fondazione, trasmette il senso estetico dell’artista in tutta la sua pienezza.

Nel suo lavoro ritorna spesso a forme similari: figure arrotondate, curve, mani, volumi che si piegano su se stessi, ma che sono sempre mutevoli, diverse nella loro ripetizione.

La mostra, esordio “sospeso” a Roma dell’artista, porta il visitatore  all’interno di un rituale artistico di creazione, che si concretizza nella presentazione di elementi totemici, pilastri centrali di uno spazio di confronto e riflessione.

http://www.fondazionegiuliani.org/category/mostre/

 

Leave a Comment

FRANCO GUERZONI. L’immagine sottratta

Torna a Milano Franco Guerzoni, l’artista che ha fatto delle pareti vecchie e scrostate, piene di rigonfiamenti, crepe,  i graffi,  muffe e salnitri, le protagoniste della sua ricerca artistica. FRANCO GUERZONI. L’immagine sottratta       Il Museo del Novecento

Leggi Tutto »

Suzan Frecon oil paintings

All’interno di una fantasia di colori, l’artista americana Suzan Frecon sospende la forza della struttura dei suoi dipinti. Suzan Frecon oil paintings     David Zwirner presenta i nuovi dipinti ad olio di Suzan Frecon nella sede della galleria 537

Leggi Tutto »

Isa Genzken Paris New York

Utilizzando materiali commerciali inconsistenti le sculture di Isa Genzken esplorano la tensione tra permanenza e caducità. Isa Genzken Paris New York     David Zwirner presenta una mostra di lavori recenti dell’artista tedesco Isa Genzken(1948), in mostra presso la sede

Leggi Tutto »

Picasso and the Comics Picasso Poète

Due mostre contemporanee al Museo Picasso di Parigi: una offre l’opportunità per una riflessione sul rapporto tra il maestro spagnolo e la letteratura a fumetti,l’altra svela la vena poetica del maestro. Picasso and the Comics Picasso Poète     Nato

Leggi Tutto »