Claudio Coltorti: Tele

- DATA FINE: 12/09/2020

- LUOGO: NAPOLI – Galleria Acappella

- INDIRIZZO: Via Santa Maria Acappella vecchia, 8/a

- TEL: 3396134112

 

Pittore napoletano di nascita ma ateniese di residenza Coltorti presenta nei suoi ritratti non ciò che appare ma il sentimenti di ciò che rappresenta

Claudio Coltorti: Tele

 

 

La galleria Acappella di Napoli propone una mostra personale del pittore napoletano di origine (1989) che ha vissuto e studiato in Francia alle Beaux Arts di Parigi e attualmente risiede ad Atene

Le sue sono tele ad olio sono molto classiche ritraggono figure per lo più femminili e in ambienti solitamente domestici

Le tele di Coltorti sono costellate da superfici rettangolari che rappresentano i soli luoghi in cui qualcosa accade veramente, in cui un evento prende forma, e verso cui le figure dirigono lo sguardo.

Come se fossero di fronte ad uno specchio o  all’obiettivo di un cellulare.

Dopo un periodo in cui ha rivolto la sua attenzione solo verso paesaggi e oggetti, l’artista ha cominciato a dedicarsi al ritratto.

Nelle sue tele egli si sforza di restituire  un valore a frammenti di vita comune.

I suoi soggetti sono colti  tra le pareti di casa in momenti banali, con la sigaretta tra le dita o mentre leggono un libro.

Con la convinzione che il vero compito dell’artista non è quello di riprodurre o inventare delle forme bensì quello di captare delle forze, i Claudio Coltorti si pone ‘ obbiettivo di superare la dicotomia tra figurativo e astratto attraverso una sorta di «realismo espanso» in cui il vero oggetto delle sue rappresentazioni  non sono semplicemente figure od oggetti, ma relazioni.

Questo giustifica la sproporzione delle figure rappresentate spesso con mani molto più grandi di tutte le altre parti del corpo o l’approssimazione dei volti.

 

 

ORARI
Da martedì a venerdì ore 16.30-19.30;
sabato ore 11.30-14.00

INFO
T. 3396134112
galleriacappella@gmail.com
http://www.museoapparente.eu

Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Posted on
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Posted on
Nel tempo
Nel tempo
Posted on
GAE AULENTI
GAE AULENTI
Posted on
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
Posted on
Previous
Next
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Nel tempo
GAE AULENTI
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.