Yto Barrada: Double Skin. A Città del Messico fino al 8 settembre

Foto, video e installazioni, che raccontano la realtà sociale del Marocco contemporaneo, le trasformazioni e la posizione di confine con l’Occidente

 

Yto Barrada e “Double Skin

CITTA’ del MESSICO – Estancia FEMSA – Casa Luis Barragán
Generale Francisco Ramírez 12-14, Colonia Ampliación Daniel Garza

Fino al 8 settembre 2019

 

Yto Barrada e "Double Skin"
“Double Skin” installation view at Casa Luis Barragán (Library), Mexico City, 2019

 

Estancia FEMSA è una piattaforma culturale e artistica ospitata da Casa Luis Barragán con il supporto di Colección FEMSA che presenta una serie di eventi culturali che dialogano con il contesto storico offerto dalla casa di Luis Barragán, uno degli architetti più importanti del XXI secolo.

Il programma delle attività prevede quindi mostre di artisti di fama internazionale la cui opera invita lo spettatore a riflettere sulle possibilità delle discipline artistiche moderne e contemporanee.

Fino al 28 settembre Casa Barragàn ospita così l’artista franco marocchina Yto Barrada, nata nel 1971 a Parigi, ma che vive e lavora a Tangeri.

Barrada è affermata a livello internazionale e rilevanti sono quindi le sue presenze in vari contesti ed eventi.

Nel 2007 alla Biennale di Venezia, poi all’International Center of Photography di New York, al Jeu de Paume di Parigi (2006), al MoMA di San Francisco (2009), al Centre de la Photographie di Ginevra (2010).

Yto Barrada e “Double Skin”, in una mostra in cui è presente l’atmosfera della sua ricerca artistica.

Attraverso opere fotografiche, video e installazioni, l’artista indaga così la realtà sociale del Marocco contemporaneo, le trasformazioni in atto nel Paese e la sua complessa posizione di confine con l’Occidente.

Per questa prima sua mostra in America Latina Barrada riunisce quindi nuovi lavori commissionati e alcune opere Site specific.

In particolare si trova una istallazione che copre le pareti dello spazio espositivo come una seconda pelle, ispirata a disegni trovati in diversi libri appartenuti a Luis Barragàn.

Si possono così citare ad esempio: The Grain Silo-Citadels of Morocco; Coatlicue; L’arte dei giardini; Max Ernst; Andalusia spagnola e parabole e allegorie evangeliche.

 

Orari:
Da lunedì a venerdì 10.00 – 17.00
Da sabato a domenica 10.00 – 13.00

 

Informazioni:
Tel: +52 55 5272 4945; +52 55 5515 4908
E-mail: info@estanciafemsa.mx

Sito web: https://estanciafemsa.mx/en/

Leave a Comment

Akira Zakamoto – Atelier Montez

In queste tele rivivono Gundam, Actarus, Devilman e Goldrake. Guerrieri ed eroi, eletti a giustizieri supremi nella pittura di immagini tutt’altro che sentimentali, quanto più evocative e significative Akira Zakamoto – Atelier Montez la mostra dell’artista Akira Zakamoto, che rimarrà

Leggi Tutto »
EQUIPE 48

EQUIPE 48

La soffitta dell’amico si trovava poi in un tratto di portico che ogni giorno percorrevamo con le nostre discussioni, quasi a metà del percorso EQUIPE 48     Ci trovavamo nella soffitta sopra il negozio e l’abitazione di uno degli

Leggi Tutto »
Antonio Verrio The Sea Triumph of Charles II c.1674 The Royal Collection Trust/© Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

British Baroque Power and Illusion

Una grande mostra sul barocco britannico e sul ruolo dell’arte nella costruzione di una rinnovata visione della monarchia British Baroque Power and Illusion LONDRA –Tate Britain Millbank, Westminster, London SW1P 4RG Dal 4 febbraio al 19 aprile 2020    

Leggi Tutto »
Giuseppe De Nittis: Westminster, 1878. Olio su tela, cm 110 x 192. Courtesy Marco Bertoli

DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo

Uno speciale gemellaggio culturale tra Ferrara e Barletta con due grandi mostre parallele: Barletta ospita il ferrarese Boldini, Ferrara ospita il barlettano De Nittis DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo FERRARA – PALAZZO DEI DIAMANTI Corso Ercole I d’Este,

Leggi Tutto »
George Brecht Incidental Music 1961. Performed by Ken Friedman, Geoff Hendricks, Al Hansen, and Ben Vautier (left to right) at “Milano Poesia”, Ansaldo, Milan, 1989. Photo: F. Garghetti. Courtesy of Fondazione Bonotto. Copyright © Fabrizio Garghetti. All Rights Reserved.

Sense Sound/Sound Sense

Sense sound/sound sense , grande mostra di Fluxus, movimento radicale d’avanguardia, dalla collezione  dell’imprenditore e collezionista veneto Luigi Bonotto Sense Sound/Sound Sense LONDRA – Whitechapel Gallery Whitechapel High Street – London, E1 United Kingdom FINO AL 2 FEBBRAIO 2020  

Leggi Tutto »