Pikasus Logo

Women: un secolo di cambiamenti

Gli scatti dei grandi reporter della National Geographic Society per riflettere sul passato, presente e futuro delle donne nel mondo

Women: un secolo di cambiamenti

BOLOGNA Oratorio di Santa Maria della Vita
Via Clavature, 8-10
Dal 15 febbraio al 17 maggio 2020

 

Matthieu Paley Love
Matthieu Paley Love

 

Il complesso monumentale di Santa Maria della Vita è affidato alla gestione della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, dal 2006.  

Oggi è entrato a far parte del percorso museale Genus Bononiae. 

Dal 15 febbraio 2020 l’Oratorio ospita la mostra Women: un secolo di cambiamenti. La rassegna è organizzata da National Geographic, in collaborazione con Genus Bononiae 

La mostra intende offrire uno sguardo sulla condizione femminile attraverso gli scatti dei grandi reporter della National Geographic Society (NGS). 

NGS è una delle più antiche e prestigiose istituzioni scientifiche ed educative non profit al mondo, con sede  a Washington. 

E’ stata fondata a fine Ottocento con lo scopo di “ migliorare e diffondere le conoscenze geografiche”. 

I suoi interessi  spaziano oggi  dalla  geografia all’archeologia, dalle scienze naturali alla conservazione dell’ambiente e dei patrimoni storici. 

Intensa è l’attività di studio delle civiltà e della loro storia e la divulgazione tramite pubblicazioni a stampa e documentari di elevato livello qualitativo. 

Il percorso espositivo della mostra di Bologna  ripercorrerà un secolo di storia delle donne in tutti i continenti, con il filtro di prospettive e questioni più varie 

Ogni immagine intende creare un ritratto di alcuni aspetti dell’esistenza femminile, mostrando anche come la rappresentazione della donna si sia evoluta nel tempo. 

La mostra vuol riflettere sul passato, presente e futuro delle donne viste in luoghi e tempi diversi.  

L’esposizione comprende anche alcuni ritratti di un gruppo di attiviste, politiche, scienziate e celebrità intervistate da National Geographic nel 2019. 

 

ORARI  

Da martedì a domenica dalle ore  10 .00 alle ore 19.00 

Lunedì chiuso 

 

INFO

TEL:+39 051 19936343

www.genusbononiae.it 

Leave a Comment

Terry Evans: Stories of the American Prairies

Terry Evans, fotografa delle trasformazioni del Midwest americano, in mostra per i trent’anni dell’Harn Museum of Art. Terry Evans: Stories of the American Prairies     L’Harn Museum of Art dell’Università della Florida ha aperto i battenti 30 anni fa

Leggi Tutto »
Mario Merz, 8, 5, 3, 1985. Installation View. Dia Beacon, Riggio Galleries, Beacon, New York, 2020. The Rachofsky Collection. © 2020 Artists Rights Society (ARS), New York / SIAE, Rome. Photo: Bill Jacobson Studio, New York

MARIO MERZ Alla Dia Beacon di New York

A New York personale del maestro italiano dell’Arte Povera Mario Merz MARIO MERZ Alla Dia Beacon di New York     Dia: Beacon è la filiale del museo della Dia Art Foundation, che riunisce una collezione d’arte dagli anni ’60

Leggi Tutto »
Claire Tabouret - Self-Portrait as a Tired Gold Miner; Acrylic on panel; 61 x 46 x 3.8 cm; Photographer: Marten Elder. Courtesy of the artist and Perrotin

Claire Tabouret. Lockdown self-portraits

L’artista che esprime, con opere che la ritraggono, il senso di isolamento di questi tempi di Pandemia Claire Tabouret. Lockdown self-portraits     Emmanuel Perrotin ha fondato la sua prima galleria nel 1990 all’età di ventuno anni. Ha lavorato a

Leggi Tutto »
A detail from an Edmund de Waal installation.Credit...Mike Bruce/Gagosian Gallery

Edmund de Waal: cold mountain clay

Un artista scrittore che unisce immagini e parole in opere ricche di fascino Edmund de Waal: cold mountain clay     Gagosian presenta Cold Mountain Clay, una mostra a Hong Kong di opere nuove e recenti di Edmund de Waal.

Leggi Tutto »