#UNFINISHEDTRACES: Jeewi Lee, Christophe Ndabananiye, Lerato Shadi, Viron Erol Vert

In mostra i quattro artisti vincitori del prestigioso premio Villa Romana del 2018

#UNFINISHEDTRACES: Jeewi Lee – Christophe Ndabananiye – Lerato Shadi – Viron Erol Vert

 

 

Il Kunstverein di Amburgo presenta i vincitori del Premio Villa Romana in una mostra collettiva nella serie espositiva #UNFINISHEDTRACES.

Il Premio Villa Romana è il più antico premio artistico tedesco e viene  annualmente assegnato a quattro artisti a partire  dal 1905.

Il Premio Villa Romana offre a giovani  artisti residenti in Germania la possibilità di portare avanti la propria ricerca artistica durante un lungo soggiorno  presso la vulla a Firenze.

Ogni anno Villa Romana ospita quattro Vincitori del Premio per un soggiorno di dieci mesi, dal 1 febbraio al 30 novembre.

I Premiati hanno a disposizione a titolo gratuito un atelier e un appartamento arredato. Inoltre ricevono, per tutta la durata del soggiorno fiorentino, uno stipendio mensile di 1.500 euro.

In passato tra i vincitori del premio si contano artisti divenuti famosi .

Tra questi  Max Beckmann, Käthe Kollwitz, Georg Baselitz, Anna Oppermann, Michael Buthe e molti altri artisti che hanno lasciato un segno nel storia dell’arte moderna.

Villa Romana continua ad essere una delle poche residenze che partecipano a molti programmi di cooperazione regionale, combinando da vicino la residenza con un programma curatoriale.

La mostra presenta i quattro artisti premiati nel 2018:

  • Jeewi Lee (* 1987, Seoul, Corea del Sud, vive e lavora a Berlino). Nelle sue installazioni egli lavora con tracce fisiche metaforiche e reali che ripercorre, conserva e utilizza come elementi grafici.
  • Christophe Ndabananiye (* 1977 a Lubumbashi, Repubblica Democratica del Congo, vive e lavora a Berlino).Nei suoi lavori egli affronta temi di esperienze traumatiche legate alla fuga, alla perdita della patria e alla distruzione.
  • Lerato Shadi (* 1979 a Mahlkeng, Sudafrica, vive e lavora a Berlino). Nella sua ricerca artistica egli si concentra sulla politica del corpo e fa esplicito riferimento al corpo e alle sue esperienze.
  • Viron Erol Vert (* 1975 a Varel, Germania, vive e lavora a Istanbul e Berlino).Con le sue opere egli mette in discussione la politica di identità monodimensionale, nonché i confini immaginari tra il cosiddetto straniero e il familiare.

.

 

DATA FINE: 20/09/2020

LUOGO: AMBURGO - Kunstverein Hamburg

INDIRIZZO: KLOSTERWALL 23 - 20095 HAMBURG

ORARI
Tutti i giorni escluso lunedì ore 10.00 – 18.00 (giovedì chiude ore 21.00)

INFO
T +49 40 322157
HAMBURG@KUNSTVEREIN.DE
http://www.kunstverein.de/

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.