UGO RONDINONE THE WATER IS A POEM UNWRITTEN BY THE AIR NO. THE EARTH IS A POEM UNWRITTEN BY THE FIRE

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

Rondinone sviluppa spazi esperienziali in cui lo spettatore diventa effettivamente parte delle installazioni e delle loro strutture immersive.

UGO RONDINONE THE WATER IS A POEM UNWRITTEN BY THE AIR NO. THE EARTH IS A POEM UNWRITTEN BY THE FIRE

 

 

Dal 2015, numerosi artisti contemporanei sono stati invitati a esporre ogni autunno nelle collezioni permanenti del Petit Palais.

L’autunno 2022 sarà dedicato a Ugo Rondinone, artista nato in Svizzera nel 1964, che dal 18 ottobre presenterà la nuova mostra THE WATER IS A POEM/ UNWRITTEN BY THE AIR/NO. THE EARTH IS A POEM/UNWRITTEN BY THE FIRE.

L’artista lavora con installazioni miste che includono scultura, pittura, video, suono e fotografia.

La sua pratica ad ampio raggio utilizza immagini metaforiche e iconografiche come nuvole, animali e figure, oltre a potenti detti dichiarativi.

Rondinone è un artista molto impegnato a livello internazionale.

Nel 2013 ha installato “natura umana”, una mostra di nove figure monumentali in pietra al Rockefeller Plaza di New York, organizzata da Public Art Fund.

Nel 2016 è stata inaugurata fuori Las Vegas una sua grande opera pubblica “seven magic mountains”, coprodotta dall’Art Production Fund e dal Nevada Museum of Art.

Attualmente è presente a Venezia con burn to shine, una mostra fortemente simbolica che ha risposto alla sollecitazione de “Il latte dei sogni” che la curatrice della 59a Esposizione Internazionale d’Arte Contemporanea della Biennale di Venezia ha proposto come tema della sua biennale.

Rondinone è presente, infatti, negli straordinari spazi della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista e la sua mostra si chiuderà il 27 novembre in contemporanea con la Biennale.

A Parigi Rondinone presenta un lavoro inedito che continua nella sua ricerca che ha fissato, come punto di partenza della sua opera multimediale, la trasformazione del mondo esterno in un mondo interiore soggettivo ed emotivo.

Egli sviluppa spazi esperienziali in cui lo spettatore diventa effettivamente parte delle installazioni e delle loro strutture immersive

La mostra è stata possibile grazie alla collaborazione di Galerie Eva Presenhuber (Zurigo), Ester Schipper (Berlino), Sede centrale di Sadie Coles (Londra), Gladstone (New York), kamel mennour (Parigi) e Galleria Kukje (Seoul).

DATA INIZIO: 18/10/2022

DATA FINE: 08/01/2023

LUOGO: PARIGI - Musée du Petit Palais

INDIRIZZO: avenue Winston Churchill 8e - Paris, France 75008

TEL: +33 1 53 43 40 00

ORARI

  • martedì > domenica 10.00 -18.00
  • (Notturni per mostre temporanee: venerdì fino alle 21.00)

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.