TRIVIUM. Storie di senso (rassegna)

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

TRIVIUM, incontro di tre vie, una mostra che propone tre personali che si intrecciano e si uniscono in un’unica proposta espositiva.

TRIVIUM. Storie di senso (rassegna)

 

 

La Permanente/Società per le belle arti ed esposizione nasce nel 1883 dalla fusione di due precedenti società, la Società per le Belle Arti e la Società per l’Esposizione Permanente di Belle Arti in Milano, che fu la principale organizzatrice della grande Esposizione Nazionale di Belle Arti tenutasi nel Palazzo del Senato nel 1881 nell’ambito dell’Esposizione Industriale Italiana di Milano.

Dal 1886 questa nuova realtà trova una sua sede stabile nel Palazzo della Permanente, costruito dall’architetto Luca Beltrami in via Turati, inaugurato nel 1886.

Dopo la sospensione dell’attività conseguente al danneggiamento della sede durante il secondo conflitto mondiale, la Permanente riprende la sua attività nell’edificio restaurato dal 1953 con alcune grandi rassegne storiche.

Il Museo conserva e valorizza un prezioso archivio storico e la collezione permanente costituita da oltre trecento opere tra dipinti e sculture e circa cento disegni e incisioni.

Inoltre, organizza esposizioni temporanee quale TRIVIUM: Storie di senso, mostra aperta il 24 giugno e dedicata ai membri della Commissione Artistica uscente, Simonetta Chierici, Sara Montani, Vincenzo Pellitta.

La rassegna raccoglie le opere più significative dei tre artisti, in un percorso che porta lo spettatore a conoscere le loro rispettive cifre stilistiche.

La stessa etimologia della parola Trivium richiama infatti l’incontro di tre vie.

Tre strade separate che convergono in un unico punto, come i percorsi di Chierici, Montani e Pellitta, che, partendo da esperienze artistiche diverse, si incontrano e si confrontano in questa mostra.

Sono tre personali che si intrecciano e si uniscono in un’unica proposta espositiva.

Per ogni artista sono stati selezionati uno o più nuclei tematici, focalizzando l’attenzione sugli ultimi lavori, che testimoniano gli esiti della ricerca più recente.

Al tempo stesso, sono esposte anche opere precedenti (dalla fine degli anni Novanta ai primi anni Duemila), che permettono di delineare una panoramica più ampia dell’evoluzione contenutistica e stilistica degli ultimi due decenni.

 

DATA INIZIO: 24/06/2022

DATA FINE: 17/07/2022

LUOGO: MILANO – Museo della Permanente

INDIRIZZO: Via Filippo Turati, 34

TEL: +39 026551445

ORARI DI APERTURA

  • tutti i giorni: 10.00-13.00; 14.30-18.30
  • (ultimo ingresso ore 18.00)

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.