Simone Forti. Senza Fretta

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

Performance, coreografia, danza, corpo sono gli strumenti attraverso i quali si è sviluppata l’esperienza dell’artista americana, di origini italiane, Simone Forti.

Simone Forti. Senza Fretta

 

 

Senza Fretta, a cura di Luca Lo Pinto e Elena Magini, è la prima grande mostra in un museo italiano dedicata all’opera fondamentale di Simone Forti.

Nata a Firenze (Italia) nel 1935 L’artista i cui genitori erano originari di Prato, oggi vive e lavora a Los Angeles.

Entrata a far parte della scena artistica sperimentale del centro di New York durante l’emergere della performance art, del lavoro basato sui processi e della Minimal Art, ha poi trascorso un periodo fruttuoso a Roma alla fine degli anni ’60, prima di trasferirsi definitivamente a Los Angeles

Forti è stata una figura di primo piano nello sviluppo della performance contemporanea negli ultimi cinquant’anni.

Artista, coreografa, danzatrice, scrittrice, Forti si è dedicata alla ricerca di una consapevolezza cinestetica, sempre all’insegna della sperimentazione e dell’improvvisazione.

Indagando sulla relazione tra oggetto e corpo, attraverso studi sugli animali, animazioni di notizie e ritratti di terra, ha riconfigurato il concetto di performance e danza.

La mostra di Prato, allestita con la diretta partecipazione dell’artista, si propone di offrire un focus su una serie di lavori che Forti ha sviluppato a partire dalla metà degli anni Ottanta, le cosiddette News Animation, lavori in cui l’artista analizza la relazione tra linguaggio, movimento e fisicità.

La mostra include performance, opere su carta, video e opere audio ed è accompagnata da una speciale “colonna sonora”, fatta da storie, prosa, poemi, lettere, appunti e memorie lette dall’artista stessa

Alla fine del percorso espositivo, vengono presentati alcuni disegni inediti, concepiti durante il lockdown della primavera 2020 in cui l’artista ha lavorato sulle buste della spesa, come espressione diretta di un’emotività legata al quotidiano e al familiare.

Senza Fretta è concepita come un grande paesaggio con uno speciale display che mostra l’evoluzione naturale e lo scambio tra danza, film, disegno, suono e scrittura, nella ricerca e nell’esperienza artistica di Simone Forti.

DATA FINE: 29/08/2021

LUOGO: PRATO – Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci

INDIRIZZO: Viale della Repubblica, 277, Prato

TEL: +39 0574 5317

ORARI DI APERTURA

  • Chiedere al Centro prima di programmare una visita.

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.