RÄ DI MARTINO. PLAY IT AGAIN

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

Fotografie e videoinstallazioni propongono personaggi della Cultura Pop e della cinematografica hollywoodiana con l’occhio critico verso la visione consumistica che rappresentano.

RÄ DI MARTINO. PLAY IT AGAIN

 

 

Dal 18 giugno il Museo del Novecento di Firenze organizza a Forte Belvedere la mostra RÄ DI MARTINO. PLAY IT AGAIN.

Artista tra le più apprezzate a livello nazionale e internazionale, Rä di Martino (Roma 1975), con la sua mostra Play It Again, inaugura un nuovo percorso scientifico del Forte Belvedere sotto la regia curatoriale del Museo Novecento che prosegue nella sua delocalizzazione delle proposte al di fuori della sede in Piazza Santa Maria Novella.

Una scelta in linea con la programmazione scientifica intrapresa in questi anni dal Museo Novecento che alle mostre dedicate ai grandi artisti protagonisti del XX secolo ha sempre affiancato la scoperta e valorizzazione di giovani artiste e artisti del nostro tempo, incentivando le produzioni contemporanee e ponendo particolare attenzione nei confronti dei linguaggi della fotografia e della video installazione.

Le opere di Rä di Martino sono abitate dai personaggi della cultura pop che sembrano riemergere da angoli della nostra memoria.

Personaggi che riappaiono, in maniera quasi casuale, sotto forma di caricature di loro stressi in bilico tra il grottesco e il pietoso, dando vita a una specie di archeologia del ricordo della cultura di massa.

Questi personaggi vengono però catapultati in ambientazioni atemporali o senza storia o ancora in contesti totalmente differenti, frutto di un ironico citazionismo cinematografico.

Il risultato è una situazione destabilizzante, che dopo un’iniziale attrazione disorienta il fruitore.

Le citazioni cinematografiche e hollywoodiane non si limitano alle scenografie o ambientazioni, ma si traducono anche nelle tecniche di ripresa o di illuminazione utilizzate.

È presente nell’opera di Rä di Martino un atteggiamento critico verso la visione consumistica delle grandi produzioni cinematografiche hollywoodiane che contagiano la società che ne fruisce, richiamando le idee della pop art di Andy Warhol.

L’artista sembra tradurre in una sorta di kitsch elementi più raffinati dedotti dall’ambiente cinematografico, come per esempio le colonne sonore d’autore, senza però mai scadere nel vero e proprio cattivo gusto, ma anzi mutandolo in qualcosa di ricercato e concettuale.

E anche nella musica ritorna l’effetto straniante che è uno dei tratti distintivi dell’opera dell’artista italiana, ottenuto anche con un utilizzo improprio e imperfetto degli effetti speciali.

Una mostra ricca che si snoda su due piani all’interno della palazzina del Forte Belvedere di grande impatto emozionale, da visitare.

DATA INIZIO: 18/06/2022

DATA FINE: 02/10/2022

LUOGO: FIRENZE – Forte Belvedere

INDIRIZZO: Via di S. Leonardo, 1, 50125 Firenze

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > domenica 10.00 – 20.00
  • Lunedì chiuso

 

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.