PROSPETTIVE

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

Ravello LAB – Colloqui Internazionali 2021 e Raccomandazioni 2020

Da 15 anni Ravello-Lab rappresenta un punto di riferimento autorevole nell’elaborazione di proposte rispetto alle politiche di sviluppo territoriale a base culturale

Ravello LAB – Colloqui Internazionali 2021 e Raccomandazioni 2020

 

 

 

Nato nel 2006 grazie allo stimolo e all’impegno di Federculture e del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello, oggi Ravello LAB – Colloqui Internazionali è diventato un appuntamento annuale molto apprezzato dagli operatori culturali non solo italiani.

È un forum permanente dove per tre giorni consecutivi esperti e decisori politici internazionali intervengono per analizzare, discutere e proporre approfondimenti sul rapporto cultura e sviluppo.

Da 15 anni Ravello-Lab rappresenta un punto di riferimento autorevole nell’elaborazione di proposte rispetto alle politiche di sviluppo territoriale a base culturale.

La prossima edizione di Ravello – Lab avrà luogo dal 14 al 16 ottobre e il tema di riflessione di questa 16^ edizione sarà CULTURA È FUTURO con due articolazioni:

Paesaggio culturale e aree interne

L’impresa socioculturale.

Come tradizione gli esiti del lavoro dei colloqui internazionale 2021, diverranno due documenti/ “raccomandazioni” sui temi affrontati, che saranno ufficialmente presentati il prossimo anno prima della nuova edizione.

Intanto a settembre 2021 sono state presentate a Roma le raccomandazioni di Ravello – Lab2020.

Nel 2020 la prima sessione era stata dedicata alla sostenibilità delle imprese culturali dopo la pandemia da Covid 19 e la seconda alla progettazione, gestione e sostenibilità in ambito culturale nell’era digitale.

Sono raccomandazioni rivolte in particolari ai responsabili delle politiche culturali del paese, ma anche agli operatori culturali e a quanti si interessano di Cultura a diversi livelli.

  • Le Raccomandazioni relative al tema della sostenibilità delle imprese culturali dopo la pandemia da Covid 19 pandemia hanno ha indagato la crisi del sistema culturale determinato dalla pandemia evidenziando l’esigenza di un cambio di paradigma.

Serve infatti una visione strategica, necessaria per un progetto culturale per il futuro del Paese e dei territori.

Ciò consiglia una revisione del quadro istituzionale e normativo, un pianificazione culturale ricentrata sui territori e sulle comunità patrimoniali con l’obiettivo di.mettere a sistema l’industria culturale e creativa,

Il documento invita a promuovere e sostenere la domanda facendone elemento propulsivo dell’offerta culturale assieme alla promozione della formazione e dell’innovazione come leve strategiche.

Tutto questo sostenendo il rapporto pubblico e privato affinché la cultura rappresenti sempre più uno degli asset strategici per lo sviluppo del paese.

  • Sul tema della progettazione, gestione e sostenibilità in ambito culturale nell’era digitale le Raccomandazioni 2020 si concentrano sulla definizione di ‘digitale‘ auspicando una distinzione tra ciò che viene digitalizzato da ciò che si costituisce, nativamente, in digitale.

Quella digitale non va considerata una funzione a sé, ma una declinazione delle funzioni statuarie delle istituzioni e dei luoghi della cultura.

Si affrontano poi i temi della tutela, della fruizione e della produzione culturale rispetto al digitale.

Infine, vengono evidenziate le necessità gestionali della dimensione digitale e il tema del riuso dei prodotti digitali pubblici.

Queste raccomandazioni sono state ufficialmente presentate al ministro della Cultura Franceschini il 16 settembre 2021.

Quanti sono interessati a questi temi possono leggere il testo completo delle citate Raccomandazioni nel sito di Ravello-Lab all’indirizzo:

http://www.ravellolab.org/upload/files/TdC45_Raccomandazioni%202020.pdf.

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.