PROSPETTIVE

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

MEET Milano- Anche in Italia nasce un Centro per la diffusione della cultura PHYGITAL

MEET è uno spazio fisico e virtuale di produzione e disseminazione di eventi, mostre, masterclass e digital experience destinate al territorio lombardo e nazionale

MEET Milano- Anche in Italia nasce un Centro per la diffusione della cultura PHYGITAL

 

 

Con il nuovo Millennio il ruolo del Digitale e del patrimonio costruito su supporto e all’interno di una realtà virtuale immateriale e cresciuto progressivamente aprendo nuovi scenari alla fruizione del Patrimonio culturale stesso.

Stanno in questi ultimi anni sorgendo nuove tipologie di “musei” o centri culturali, luoghi di ricerca, studio, conservazione e valorizzazione di questa nuova dimensione dell’arte.

A Milano è nato MEET. Digital Culture Center, Centro Internazionale di Cultura Digitale, fondato da Meet the Media Guru, piattaforma ideata da Maria Grazia Mattei, con il supporto di Fondazione Cariparo.

Il Centro è stato realizzato in base a un modello già ampiamente diffuso all’estero, dove esistono oggi i almeno una cinquantina di centri che hanno caratteristiche simili, mentre i musei sono ancor pochi.

MEET, costituito nel febbraio 2018 dall’evoluzione della piattaforma di pensieri, idee ed eventi incentrati sull’innovazione e la tecnologia digitale di Meet the Media Guru, dall’ottobre 2020 ha una sua sede a Milano in Porta Venezia in un edificio di inizio Novecento riprogettato per essere un “new media space” dall’architetto Carlo Ratti.

Lo spazio fisico è stato articolato in maniera che la componente fisica dell’edificio e di tutti gli elementi materiali dell’ambiente si integrano con la dimensione virtuale delle tecnologie digitali, dando vita a una nuova dimensione dell’esperienza umana che trova la sua definizione nel neologismo phygital.

MEET è uno spazio fisico e virtuale di produzione e disseminazione di eventi, mostre, masterclass e digital experience destinate al territorio lombardo e nazionale.

Meet è il primo centro per la diffusione della Cultura Phygital in Italia e si costituisce come il nodo italiano di un network globale attivo fra Europa e resto del mondo.

Questa nuova realtà promuove infatti lo scambio, la condivisione e la costruzione di progetti innovativi con partner nazionali e internazionali con cui condivide valori, obiettivi ed esperienze.

Alla base di tutte le attività di MEET c’è la convinzione che l’innovazione sia un fatto culturale, prima ancora che tecnologico e che la diffusione della cultura digitale favorisca la crescita dell’economia e le opportunità e del benessere per tutti i cittadini.

MEET esplora e racconta persone, linguaggi, idee creative e progetti innovativi attraverso un palinsesto di iniziative on life – on line e on site – come incontri, mostre, esperienze formative, performance ed esperienze che riportino la persona al centro del cambiamento tecnologico.

Gli ambienti fisici in cui trova sede Meet rispondono al desiderio di eliminare il dilemma tra difesa idealizzata del passato con rifiuto di tutto ciò che è nuovo o fideistica adesione al processo tecnologico senza rispetto per il passato.

Entrambi gli estremi sono negativi e MEET si sforza di favorire la crescita e lo sviluppo di una equilibrata dimensione interpretativa che utilizzi con intelligenza le potenzialità della tecnologia, nel rispetto dei valori e dei contenuti storici e culturali che hanno caratterizzato il passato e sono ancora presenti nella società presente.

Entrare fisicamente al MEET di Milano è come immergersi in questa nuova dimensione Phygital con diversi spazi ove proiettori ad alta definizione, posizionati ad altezze diverse e distribuiti nelle sale e sui tavoli d’appoggio accolgono i visitatori immergendoli in una atmosfera immersiva di realtà virtuali e digitali, ove l’indagine digitale sconfina nella scienza, nella filosofia e nella religione.

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.