PROSPETTIVE

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

“Giornate Mondiali”: Giornata mondiale del disegno

Il valore della comunicazione attraverso il disegno

“Giornate Mondiali”: Giornata mondiale del disegno

“Giornate Mondiali”: Giornata mondiale del disegno

Il 27 aprile di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Disegno, una iniziativa istituita nel 1962 a Londra dal Consiglio Internazionale delle Associazioni di Disegno Grafico (Ico.D) che è il coordinamento mondiale delle associazioni dei Disegnatori professionisti del disegno grafico.

La Giornata Mondiale del Disegno è un’occasione per festeggiare la creatività, sottolineare e riconoscere il valore della comunicazione attraverso il disegno e il ruolo che essa riveste nel mondo.

Nel corso dei secoli, tanti sono stati gli strumenti che l’uomo ha sfruttato per creare la sua forma di espressioni e lasciare un’impronta decisiva del suo passaggio.

Il disegno è stato da sempre uno straordinario strumento di comunicazione non-verbale. L’uomo primitivo ha iniziato a comunicare disegnando prima e, parlando e scrivendo poi. Basta pensare ai disegni rupestri risalenti alla preistoria.

Che sia tracciato su pietra, su carta, su lego, su tela, o elaborato sullo schermo di un pc, il disegno grafico è considerato un potente veicolo per la trasmissione e la condivisione di idee, progetti, esperienze.

Disegnare stimola le capacità cognitive e creative, riflette stati d’animo e caratteristiche della personalità.

A prescindere dalle abilità artistiche, tutti dovrebbero cimentarsi nel disegno poiché allenta lo stress attivando nel cervello il circuito della gratificazione, al pari di altre semplici attività come colorare e disegnare a mano libera.

Ma poi il disegno è fondamentale per i bambini.

Chi potrebbe negare che attraverso il disegno ogni bambino riesce ad esprimere inconsapevolmente ciò che si trova all’interno del suo mondo interiore.

Osservando i disegni di un bambino, possiamo comprenderne i lati del carattere, come si sente, come si percepisce all’interno di contesti familiari e scolastici.

Non è un caso che spesso gli psicologi, quando si trovano a doversi relazionare con bambini piccoli o con ragazzini che hanno difficoltà ad aprirsi, chiedano loro di disegnare i propri stati d’animo o i ricordi, per ricostruire situazioni e vicende che hanno vissuto e capire, soprattutto, come li hanno vissuti.

La giornata mondiale del disegno 2022 ha assunto un valore ancor più grande per l’Europa e per il mondo, in conseguenza della terribile vicenda della guerra in Ucraina, una guerra le cui drammatiche conseguenze anche i bambini vedono ogni giorno attraverso le immagini diffuse in tutto il mondo dai sempre più diffusi strumenti di comunicazione.

In questa occasione, SOS Villaggi dei Bambini, Organizzazione non Governativa/Ong che fa parte della più grande organizzazione a livello mondiale nel sostegno di bambini e ragazzi privi di cure familiari, ha acceso un riflettore sui disegni realizzati dai bambini durante il conflitto Russia-Ucraina e di come i più piccoli percepiscano il periodo.

Ci sono bambini che la guerra la stanno vivendo direttamente e altri che la guardano da lontano ma nei disegni di tutti c’è lo stesso sgomento davanti alla devastazione.

Il disegno è del resto da sempre il mezzo attraverso il quale i bambini riescono a esprimere in maniera immediata e senza filtri le loro emozioni e i loro stati d’animo.

La giornata Mondiale del Disegno è quindi una straordinaria occasione di riflessione non solo per i professionisti del disegno e dell’illustrazione, ma anche per scuole, associazioni e famiglie a considerare il ruolo del disegno nella vita di tutti i giorni e per evidenziare l’importanza di lasciare ai bambini la libertà di espressione, soprattutto attraverso il disegno che può aiutare gli adulti a comprendere le loro emozioni, le loro paure e i loro sogni.

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.