PROSPETTIVE

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

ART BONUS  e la distribuzione territoriale delle erogazioni liberali

Speciale credito d’imposta, attivato con legge 106 del 2014, per le attività di mecenatismo nel settore culturale.

Art Bonus

ART BONUS  e la distribuzione territoriale delle erogazioni liberali

 

ART BONUS è lo speciale credito d’imposta, attivato con legge 106 del 2014, per le attività di mecenatismo nel settore culturale.

Tale credito d’imposta è riconosciuto a tutti i soggetti che effettuano le erogazioni liberali a sostegno della cultura e dello spettacolo e del patrimonio culturale, indipendentemente dalla natura e dalla forma giuridica, siano essi persone fisiche, imprese o Enti non commerciali.

In pratica la norma citata e le successive modificazioni e integrazioni, prevede le seguenti erogazioni liberali oggetto dell’Art Bonus:

  • Interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici.
  • Sostegno degli Istituti e luoghi della cultura di appartenenza pubblica, delle fondazioni lirico-sinfoniche, dei teatri di tradizione, delle istituzioni concertistico-orchestrali, dei teatri nazionali, dei teatri di rilevante interesse culturale, dei festival, delle imprese e dei centri di produzione teatrale e di danza, nonchè dei circuiti di distribuzione, dei complessi strumentali, delle società concertistiche e corali, dei circhi e degli spettacoli viaggianti.
  • Realizzazione di nuove strutture, il restauro e il potenziamento di quelle esistenti di enti o istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo.
  • Erogazioni liberali effettuate per i suddetti tipi di intervento, direttamente a favore dei concessionari o affidatari dei beni oggetto di manutenzione, protezione e restauro.

Si tratta di un credito non irrilevante (60%) con la limitazione di spettanza del credito che:

  • per le Persone Fisiche e gli Enti è il 15 per cento del reddito imponibile,
  • per le imprese il limite è il 5 per mille dei ricavi annui.

Sorge spontaneo chiedersi quali effetti sul sistema di finanziamenti privati alla Cultura abbia prodotto questa norma.

Alcuni dati interessanti sono contenuti nel 18° Rapporto annuale di Federculture (IMPRESA CULTURA. Lavoro e innovazione: le strategie per crescere) che ha riservato uno specifico spazio all’Art Bonus.

Gli anni di riferimento considerati sono dal 2019 al 2022 comprendente il periodo della Pandemia di COVID19.

Va premesso che oggi Art Bonus è diventato lo strumento principale di sostegno alla cultura con risorse private.

Circa l’incidenza dei mecenati a dicembre 2021, le erogazioni liberali sono state garantite per il 46% da imprese, il 49% da Enti non commerciali e poco più del 5% da Persone fisiche.

Guardando invece alla consistenza finanziaria di queste erogazioni la tabella che segue, ripresa integralmente dal rapporto di Federculture, evidenzia come ci sia una crescita continua che non ha risentito della Pandemia.

Art bonus- Erogazioni per regione (euro)

REGIONE Popolazione censimento 2011 2019 2020 2021 2022*
           
Lombardia 9.704.151 161.852.615 213.171.673 246.245.488 250.362.019
Piemonte 4.363.916 57.222.297 76.490.424 94.406.180 97.200.723
Veneto 4.857.210 52.684.366 66.273.650 81.925.782 83.528.485
Emilia-Romagna 4.342.135 48.858.228 63.836.359 75.613.132 77.971.056
Toscana 3.672.202 46.114.122 58.429.243 78.282.805 81.857.275
Lazio 5.502.886 12.951.748 17.667.105 21.237.998 22.120.331
Liguria 1.570.694 12.161.920 16.453.233 20.968.509 22.621.847
Friuli-Venezia Giulia 1.218.985 5.938.887 6.807.981 7.644.078 7.932.594
Umbria 884.268 5.299.709 8.691.282 11.002.933 11.186.910
Marche 1.541.319 3.838.497 4.650.356 5.645.699 5.725.574
Campania 5.766.810 3.719.220 4.044.912 5.929.545 6.201.982
Puglia 4.052.566 2.151.786 2.755.861 3.783.269 3.964.468
Abruzzo 1.307.309 1.003.573 2.091.433 2.387.769 2.497.488
Sardegna 1.639.362 1.447.665 1.864.813 3.040.673 3.046.273
Trentino-Alto Adige 1.029.475 1.356.755 1.955.757 3.307.577 3.406.957
Sicilia 5.002.904 802.993 1.355.474 1.734.199 1.739.499
Calabria 1.959.050 72.400 121.480 160.257 160.257
Molise 313.660 18.972 26.932 37.405 37.405
Basilicata 578.036 2.000 2.521 2.641 2.641
Valle d’Aosta 126.806 500 500 500 500
           
totale 59.433.744 417.508.254 546.672.987 663.356.439 681.564.285

*primi 4 mesi

Dalla tabella si evidenzia inoltre come nella distribuzione delle risorse si rileva un forte sbilanciamento verso il Nord del paese, dove confluiscono la maggior parte delle risorse considerando che il 37% delle erogazioni è destinato alla sola Lombardia.

Certamente l’ART BONUS porta un grosso contributo privato al sistema culturale italiano, ma sarà opportuno che il Ministero della Cultura con il ministero delle Finanze studino degli strumenti per favorire una maggiore perequazione tra Nord e Sud, considerato che in termini di contributo procapite regioni come Campania, Puglia e Sicilia presentano valori decisamente troppo bassi perché l’erogazione privata possa incidere nelle politiche culturali di quelle regioni.

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.