PIETRO CONSAGRA. La materia poteva non esserci

controllare preventivamente nel sito esattezza dei dati relativi a mostra, orari e condizioni di accesso

A Lugano una bella mostra dedicata all’artista siciliano Pietro Consagra nel centenario della nascita.

PIETRO CONSAGRA. La materia poteva non esserci

 

 

La Collezione Giancarlo e Danna Olgiati, aperta al pubblico nello spazio espositivo adiacente al centro culturale LAC, del MASI espone oltre duecento opere di grande rilievo artistico selezionate con modalità differenti a seconda degli allestimenti.

La collezione inoltre presenta mostre temporanee dedicate ad approfondimenti dell’opera di artisti già inclusi in Collezione.

Nel suo lavoro di ricerca e presentazione della collezione, viene proposto dal 12 settembre un focus sulle opere di Pietro Consagra , artista ben rappresentato nella collezione.

Consagra (Mazara del Vallo 1920 – Milano 2005) è stato uno dei più prestigiosi esponenti dell’astrattismo italiano.

Compiuti gli studi all’Accademia di Palermo, nel 1944 si trasferì a Roma, dove aderì all’astrattismo partecipando al gruppo ‘Forma 1’ che rivendicava “la libertà di essere ad un tempo marxisti e formalisti”, cioè astrattisti.

A Roma ha lavorato nello studio di Guttuso, dove conobbe Dorazio, Perilli, Guerrini, Turcato, Accardi e Sanfilippo.

Fu con questi artisti che Consagra preparò nel marzo del 1947 il manifesto del gruppo astrattista citato.

Nel 1968 è stato tra i primi e più attivi artisti a promuovere il grande progetto artistico per la rinascita di Gibellina a seguito del terremoto del Belice.

La mostra di Lugano nasce dalla profonda amicizia con i due collezionisti ticinesi Giancarlo e Danna Olgiati: l’artista siciliano ebbe una lunga conoscenza e una forte amicizia con l’ingresso di numerose opere di Consagra nella collezione.

Per questo la Collezione ha deciso di dedicargli una mostra nel centenario della nascita del 2020.

La mostra Pietro Consagra. La materia poteva non esserci è la prima dedicata all’artista in un’istituzione pubblica svizzera.

Le sessantaquattro opere in mostra testimoniano l’impegno di Consagra nel tenere sempre al centro della sua ricerca una forte attenzione per il valore dell’uomo e dell’arte al fine di costruire una società migliore.

Consagra è uno dei rari artisti del ‘900 ad avere toccato tutti gli aspetti della creazione artistica: ha dipinto, scolpito, disegnato, creato gioielli, arredi e architetture urbane

DATA INIZIO: 12/09/2021

DATA FINE: 09/01/2022

LUOGO: LUGANO Museo d’arte della Svizzera italiana/MASI Collezione Giancarlo e Danna Olgiati

INDIRIZZO: Riva Caccia, 1 Lugano

TEL: +41 (0)91 815 79 73 / +41 (0)79 444 21 11

ORARI DI APERTURA

  • Venerdì > domenica 11.00 – 18.00

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.