Led: Sostenibilità anche Nell’ Illuminazione

Quando si parla di sostenibilità ambientale e di bioedilizia molti sono gli aspetti che entrano a far parte di queste tematiche. Uno di quelli che più interessa il cittadino consumatore è quello che riguarda il consumo elettrico e tutte le sue caratteristiche, soprattutto i costi e le modalità per risparmiare in questo versante che è sempre così dispendioso e finisce per risucchiare buona parte delle entrate familiari. Una delle nuove frontiere di tecnologia applicata è quella che prevede l’impiego di Led sia per l’illuminazione domestica sia per l’illuminazione pubblica. I punti a favore della luci al Led sono numerosi sia dal punto di vista del risparmio economico ma soprattutto per quello energetico visti i numerosi fattori che favoriscono la scelta di queste tipologie di illuminazione invece che altre. Non a caso molte sono le amministrazioni pubbliche che nel rinnovo o nella costruzione di impianti di illuminazione hanno scelto di investire in questa direzione constatando un risparmio che a volte arriva anche al 40% dei costi correnti per l’energia elettrica. Anche altre strutture pubbliche hanno scelta di investire sui led come fonte di illuminazione sia per interni che per esterni. Per esempio molti sono i musei che hanno installato all’interno delle loro teche queste luci con particolari lenti per leds che valorizzano il contenuto, ma molti sono anche i negozi, le agenzie e gli esercizi pubblici che hanno dato favorevole avvio all’installazione di queste luci. Partendo dal risparmio energetico è provato come le ultime lampade led immesse nel mercato possano garantire un’illuminazione costante sia nella gradazione che nel tempo con altissime prestazioni e con consumi ridottissimi, di molto inferiori anche alle lampade cosiddette a “basso consumo”.

LEGGI TUTTOLed: Sostenibilità anche Nell’ Illuminazione

Scegliere Il Giusto Decoder Satellitare

Il mondo della Tv satellitare è decisamente vasto ed orientarsi nella scelta del prodotto giusto è tutt’altro che semplice. Quindi scegliere il giusto decoder satellitare, quello maggiormente indicato alle proprie esigenze, non è impresa facile. Questo articolo vuole confrontare i modelli più venduti sul mercato per aiutarvi nella scelta maggiormente idonea ai vostri bisogni, ma anche alla vostra tasca. Sicuramente uno dei migliori decoder satellitari in circolazione è il DreamBox 800 HD PVR, il primo ricevitore al mondo con tecnologia Linux che consente di vedere le immagini in alta definizione. Il DB 800 HD PVR è un progetto della azienda tedesca Dream Multimedia. Con un processore da 300 MHz MIPS, il sistema operativo Linux,  la decodifica hardware H.264 DVB compliant, il sintonizzatore moduli, Plug & Play, 64 MB di flash, 256 MB di RAM il DreamBox 800 HD PVR offre garanzie di qualità per una visione assolutamente perfetta grazie alle immagini ENIGMA 2 .

LEGGI TUTTOScegliere Il Giusto Decoder Satellitare

Scegliere Il Giusto Decoder Satellitare

Il mondo della Tv satellitare è decisamente vasto ed orientarsi nella scelta del prodotto giusto è tutt’altro che semplice. Quindi scegliere il giusto decoder satellitare, quello maggiormente indicato alle proprie esigenze, non è impresa facile. Questo articolo vuole confrontare i modelli più venduti sul mercato per aiutarvi nella scelta maggiormente idonea ai vostri bisogni, ma anche alla vostra tasca. Sicuramente uno dei migliori decoder satellitari in circolazione è il DreamBox 800 HD PVR, il primo ricevitore al mondo con tecnologia Linux che consente di vedere le immagini in alta definizione. Il DB 800 HD PVR è un progetto della azienda tedesca Dream Multimedia. Con un processore da 300 MHz MIPS, il sistema operativo Linux,  la decodifica hardware H.264 DVB compliant, il sintonizzatore moduli, Plug & Play, 64 MB di flash, 256 MB di RAM il DreamBox 800 HD PVR offre garanzie di qualità per una visione assolutamente perfetta grazie alle immagini ENIGMA 2 .

LEGGI TUTTOScegliere Il Giusto Decoder Satellitare

Al MUSEO FONDAZIONE DI ROMA IN MOSTRA ROMA E L’ANTICO. REALTA’ E VISIONE NEL SETTECENTO.

Presso la Fondazione Museo di Roma dal 29 novembre al 6 marzo 2011 sarà possibile ammirare la mostra artistica ed archeologica dell’antichità classica di Roma che metterà in evidenza come la passione per l’arte   romana si diffuse nell’Europa del ‘700. Roma diventerà nel ‘700 non solo la Capitale mondiale della cultura, meta di artisti e  studiosi, ma vero scenario di opere architettoniche importanti come la realizzazione della grandiosa scalinata di Trinità dei Monti o l’imponente Fontana di Trevi. L’interesse per lo sviluppo e lo studio dell’arte antica Romana unito al desiderio dei Pontefici di divulgarla e conservarla porterà all’apertura nel 1734 dei Musei Capitolini e nel 1771in Vaticano del Museo Pio-Clementino. Artisti come Piranesi  e Canova racconteranno l’arte classica  attraverso le loro splendide opere. E sarà proprio a Roma che Johann Winckelmann nel 1755 scriverà il primo fondamentale trattato di storia dell’arte dell’era moderna. La mostra con le 140 opere selezionate racconterà dunque Roma con le sue opere decorative i suoi monumenti,la sua immensa cultura.

LEGGI TUTTOAl MUSEO FONDAZIONE DI ROMA IN MOSTRA ROMA E L’ANTICO. REALTA’ E VISIONE NEL SETTECENTO.

Al MUSEO FONDAZIONE DI ROMA IN MOSTRA ROMA E L’ANTICO. REALTA’ E VISIONE NEL SETTECENTO.

Presso la Fondazione Museo di Roma dal 29 novembre al 6 marzo 2011 sarà possibile ammirare la mostra artistica ed archeologica dell’antichità classica di Roma che metterà in evidenza come la passione per l’arte   romana si diffuse nell’Europa del ‘700. Roma diventerà nel ‘700 non solo la Capitale mondiale della cultura, meta di artisti e  studiosi, ma vero scenario di opere architettoniche importanti come la realizzazione della grandiosa scalinata di Trinità dei Monti o l’imponente Fontana di Trevi. L’interesse per lo sviluppo e lo studio dell’arte antica Romana unito al desiderio dei Pontefici di divulgarla e conservarla porterà all’apertura nel 1734 dei Musei Capitolini e nel 1771in Vaticano del Museo Pio-Clementino. Artisti come Piranesi  e Canova racconteranno l’arte classica  attraverso le loro splendide opere. E sarà proprio a Roma che Johann Winckelmann nel 1755 scriverà il primo fondamentale trattato di storia dell’arte dell’era moderna. La mostra con le 140 opere selezionate racconterà dunque Roma con le sue opere decorative i suoi monumenti,la sua immensa cultura.

LEGGI TUTTOAl MUSEO FONDAZIONE DI ROMA IN MOSTRA ROMA E L’ANTICO. REALTA’ E VISIONE NEL SETTECENTO.

Mass-media: virtuale e reale sono una cosa unica.

La società moderna sta vivendo un cambiamento: il linguaggio, le forme di comunicazione, i rapporti interpersonali, le mentalità, i gusti, gli usi, i costumi tutto si sta trasformando.  
L’era della digitalizzazione rende questa metamorfosi fondamentalmente più spettacolosa ed esasperata, perché la simulazione delle immagini, che ci assalgono e c’invadono, tende ad appannare sempre di più la distinzione tra il virtuale, ciò che appare e non è, ed il reale, ciò che non appare ma è. 
Nella società digitalizzata il mondo reale tende a produrre delle semplici immagini e queste, a loro volta, tendono a diventare degli esseri reali. In questa maniera: la realtà sorge nello e dallo spettacolo e lo spettacolo è reale. Questa alienazione reciproca è l’essenza e il sostegno della società esistente.
Nella società digitalizzata la realtà è divisa tra immagine e finzione. A differenza del passato, non conta più avere, ma solo apparire e farlo in ciò che si crede di essere. L’apparire, per sua natura, finisce col far prevalere l’immagine sulla cosa, la copia sull’originale, la rappresentazione sulla realtà, l’apparenza sull’essere.
E in questo curioso panorama si assiste a fenomeni abbastanza “tristi”.

LEGGI TUTTOMass-media: virtuale e reale sono una cosa unica.

Mass-media: virtuale e reale sono una cosa unica.

La società moderna sta vivendo un cambiamento: il linguaggio, le forme di comunicazione, i rapporti interpersonali, le mentalità, i gusti, gli usi, i costumi tutto si sta trasformando.  
L’era della digitalizzazione rende questa metamorfosi fondamentalmente più spettacolosa ed esasperata, perché la simulazione delle immagini, che ci assalgono e c’invadono, tende ad appannare sempre di più la distinzione tra il virtuale, ciò che appare e non è, ed il reale, ciò che non appare ma è. 
Nella società digitalizzata il mondo reale tende a produrre delle semplici immagini e queste, a loro volta, tendono a diventare degli esseri reali. In questa maniera: la realtà sorge nello e dallo spettacolo e lo spettacolo è reale. Questa alienazione reciproca è l’essenza e il sostegno della società esistente.
Nella società digitalizzata la realtà è divisa tra immagine e finzione. A differenza del passato, non conta più avere, ma solo apparire e farlo in ciò che si crede di essere. L’apparire, per sua natura, finisce col far prevalere l’immagine sulla cosa, la copia sull’originale, la rappresentazione sulla realtà, l’apparenza sull’essere.
E in questo curioso panorama si assiste a fenomeni abbastanza “tristi”.

LEGGI TUTTOMass-media: virtuale e reale sono una cosa unica.

Attento ti cresce il naso!

Sono finiti i tempi in cui, le donne erano considerate le più grandi “pinocchie”. Infatti da uno studio inglese sono stati smascherati quei bugiardi degli uomini, che mentono il doppio delle donne, con una media di 6 bugie al giorno, per un totale di 42 bugie settimanali, se la matematica non è un’opinione! Siamo fortunate se la metà sono bugie bianche e se conosciamo bene quel Pinocchio del nostro fidanzato, per scoprirne almeno la metà di 42.
Ma su cosa mentono gli uomini? Sulle donne (le altre), sull’alcool e sul loro rapporto con il partner.  Tra le bugie preferite dei maschietti ci sono il “Va tutto bene” e le promesse false dettate il più della volte dall’ultimo bicchiere della serata. Molto usate anche le bugie sul cellulare, per evitare di spiegare che non si aveva voglia di rispondere, e, per la pace coniugale, l’utilissima “No, il tuo sedere non è grosso”.

LEGGI TUTTOAttento ti cresce il naso!

Attento ti cresce il naso!

Sono finiti i tempi in cui, le donne erano considerate le più grandi “pinocchie”. Infatti da uno studio inglese sono stati smascherati quei bugiardi degli uomini, che mentono il doppio delle donne, con una media di 6 bugie al giorno, per un totale di 42 bugie settimanali, se la matematica non è un’opinione! Siamo fortunate se la metà sono bugie bianche e se conosciamo bene quel Pinocchio del nostro fidanzato, per scoprirne almeno la metà di 42.
Ma su cosa mentono gli uomini? Sulle donne (le altre), sull’alcool e sul loro rapporto con il partner.  Tra le bugie preferite dei maschietti ci sono il “Va tutto bene” e le promesse false dettate il più della volte dall’ultimo bicchiere della serata. Molto usate anche le bugie sul cellulare, per evitare di spiegare che non si aveva voglia di rispondere, e, per la pace coniugale, l’utilissima “No, il tuo sedere non è grosso”.

LEGGI TUTTOAttento ti cresce il naso!

Le Feste Di Halloween In Giro Per Il Mondo

Amate gli orrori di Halloween, i fantasmi, i demoni ed altre creature che animano la notte? Abbiamo dato un’occhiata a come viene festeggiato Halloween nel mondo, quindi afferrare il vostro kit a base di zucca, indossate il vostro costume e lanciatevi a caccia di qualche “dolcetto o scherzetto”!
Irlanda
L’Isola di smeraldo è riconosciuta per essere il luogo d’origine di Halloween, dove ha avuto inizio il festival di Samhain. Derivato dall’irlandese antico, si traduce approssimativamente con “fine estate” ed è una festa del raccolto che ha radici nell’antica cultura celtica. Oggi Halloween è ancora ampiamente celebrato con feste in strada, falò e fuochi d’artificio in tutto il paese. La capitale irlandese ospita ogni anno l’Halloween Festival Parade, dove ogni sorta di creatura spettrale si impossessa di tutte le strade ed i vicoli della città, un motivo in più per saltare a bordo dei voli per Dublino e godersi questo dolce terrore!
Regno Unito
Halloween è molto celebrata nel Regno Unito, specialmente per i bambini, ma c’è da divertirsi anche per gli adulti. Uno degli eventi più interessanti è il London Ghost Festival che invita tutti ad esplorare i luoghi più soprannaturali di Londra inclusi misteriosi reparti di ospedali, chiese e naturalmente cimiteri! Un altro evento per i più coraggiosi è il Ghost Bus Tour a bordo di un bizzarro mezzo a due piani per visitare gli angoli più spaventosi della City. Verso Londra sono frequenti i voli low cost, un buon mezzo per andare a caccia di fantasmi.

LEGGI TUTTOLe Feste Di Halloween In Giro Per Il Mondo

Le Feste Di Halloween In Giro Per Il Mondo

Amate gli orrori di Halloween, i fantasmi, i demoni ed altre creature che animano la notte? Abbiamo dato un’occhiata a come viene festeggiato Halloween nel mondo, quindi afferrare il vostro kit a base di zucca, indossate il vostro costume e lanciatevi a caccia di qualche “dolcetto o scherzetto”!
Irlanda
L’Isola di smeraldo è riconosciuta per essere il luogo d’origine di Halloween, dove ha avuto inizio il festival di Samhain. Derivato dall’irlandese antico, si traduce approssimativamente con “fine estate” ed è una festa del raccolto che ha radici nell’antica cultura celtica. Oggi Halloween è ancora ampiamente celebrato con feste in strada, falò e fuochi d’artificio in tutto il paese. La capitale irlandese ospita ogni anno l’Halloween Festival Parade, dove ogni sorta di creatura spettrale si impossessa di tutte le strade ed i vicoli della città, un motivo in più per saltare a bordo dei voli per Dublino e godersi questo dolce terrore!
Regno Unito
Halloween è molto celebrata nel Regno Unito, specialmente per i bambini, ma c’è da divertirsi anche per gli adulti. Uno degli eventi più interessanti è il London Ghost Festival che invita tutti ad esplorare i luoghi più soprannaturali di Londra inclusi misteriosi reparti di ospedali, chiese e naturalmente cimiteri! Un altro evento per i più coraggiosi è il Ghost Bus Tour a bordo di un bizzarro mezzo a due piani per visitare gli angoli più spaventosi della City. Verso Londra sono frequenti i voli low cost, un buon mezzo per andare a caccia di fantasmi.

LEGGI TUTTOLe Feste Di Halloween In Giro Per Il Mondo

A Napoli è caccia all’inglese

Avremmo voluto parlare di sport, Napoli è una città stupenda e il Liverpool una squadra pluridecorata; tuttavia eccoci qui, come purtroppo spesso accade, a parlare di guerra. E’ caccia l Tifoso a Napoli. La scorsa notte, nel centro della città partenopea due sostenitori del Liverpool sono stati presi di mira da ultrà del Napoli, il primo è stato accoltellato e il secondo brutalmente picchiato. Altri scontri si sono verificati in via Mezzo Cannone dove alcuni inglesi stavano cenando: ultrà napoletani li hanno aggrediti ed è stato ferito anche  il proprietario del locale, Carmine Tranchese che era uscito per calmare gli animi di alcuni napoletani che si divertivano a lanciare pietre contro i turisti intenti a cenare. L’uomo è stato aggredito e picchiato. Il sindaco di Napoli ai microfoni di Radio Kiss Kiss si è scusato: “Provo un dolore enorme nell’apprendere che alcuni tifosi inglesi sono stati aggrediti nella notte.”  – ha detto la  Iervolino – “È una brutta pagina per Napoli e mi dispiace che, per colpa di soli 15 scalmanati, sui giornali e telegiornali finirá ancora una volta tutta la città”. “

LEGGI TUTTOA Napoli è caccia all’inglese