PIKASUS

© Quando afferri un desiderio piantalo nel vaso delle cose da fare

L’Iran accende il suo primo reattore nucleare

L’agenzia atomica iraniana ha annunciato stamattina che le operazioni di caricamento del combustibile all’interno del reattore della centrale nucleare di Bushehr sono a tutti gli effetti iniziate. Nei giorni scorsi la polemica nei confronti della Russia e più nello specifico di Putin era divampata. “L’operazione di trasferimento del combustibile nucleare verso il reattore è stata realizzata il 21 agosto in presenza del vicepresidente (iraniano) Akbar Salehi, capo dell’agenzia nucleare (Oiea) e di Serghiei Kiriyenko”, capo dell’agenzia atomica russa, Rosatom, che ha diretto la costruzione della centrale iraniana. Non “una parte di qualche gioco” ma un “progetto pilota”, che costituisce una “garanzia aggiuntiva” dell’assenza di rischi di proliferazione nucleare e che potrebbe preludere a una “ulteriore cooperazione” con Teheran: lo ha ribadito il viceministro degli esteri russo, Serghiei Riabkov, ha commentato con l’agenzia Itar-Tass l’avvio, dopo oltre 35 anni, della prima centrale nucleare iraniana di Bushehr.

LEGGI TUTTOL’Iran accende il suo primo reattore nucleare

Golf : Equipment Olyo – Al via da gen. 2009 in Italia

Ore 12.30, il campo da golf aveva l’erba bagnata, non a causa della pioggia ma per l’alta umidità tipica di Hong Kong.Ole Selbeck, golfista professionista norvegese, mentre si diverte impostando qualche tiro, spiega a Max Mazza, suo compagno di gioco in quel momento curioso, come fare a prender la pallina e gli racconta la sua intenzione di creare a breve delle mazze da golf appositamente per lui.“Ma dai Ole, chiamale Olyo, e pensa che io con questo marchio sto giusto facendo la prima collezione di abbigliamento e poi, scusami, io sono Max Mazza.. e sai cosa vuol dire in Italiano?..grande Mazza!.. davvero non vedo un nome più appropriato. Senza contare che ti accosterai ad un grande stilista, anche se oggi non sono ancora nessuno..”

LEGGI TUTTOGolf : Equipment Olyo – Al via da gen. 2009 in Italia

Golf : Equipment Olyo – Al via da gen. 2009 in Italia

Ore 12.30, il campo da golf aveva l’erba bagnata, non a causa della pioggia ma per l’alta umidità tipica di Hong Kong.Ole Selbeck, golfista professionista norvegese, mentre si diverte impostando qualche tiro, spiega a Max Mazza, suo compagno di gioco in quel momento curioso, come fare a prender la pallina e gli racconta la sua intenzione di creare a breve delle mazze da golf appositamente per lui.“Ma dai Ole, chiamale Olyo, e pensa che io con questo marchio sto giusto facendo la prima collezione di abbigliamento e poi, scusami, io sono Max Mazza.. e sai cosa vuol dire in Italiano?..grande Mazza!.. davvero non vedo un nome più appropriato. Senza contare che ti accosterai ad un grande stilista, anche se oggi non sono ancora nessuno..”

LEGGI TUTTOGolf : Equipment Olyo – Al via da gen. 2009 in Italia

Doppietta americana a Cincinnati: fuori Murray e Djokovic, in semi vanno Fish e Roddick

Prima Mardy Fish, l’americano che non ti aspetti. Poi Andy Roddick. L’americano dalle mille vite, già caduto e risorto varie volte in carriera. Questa è una delle tante. Sono loro i primi due finalisti del torneo di Cincinnati. Fish ha sconfitto per 6-7 6-1 7-6 Andy Murray. A-Rod ha dovuto fare ancora meno fatica contro Novak Djokovic: 6-4 7-5 il punteggio con cui ha mandato a casa il finalista dell’edizione 2009. Uno scozzese ancora più sofferente di quello visto nei giorni scorsi qui a Cincinnati è stato costretto a cedere di fronte alla wild card Fish. Troppo difensivo il gioco di Murray, stasera, e contro un attaccante puro come l’americano, gran servizio e dritto tutto di potenza, una tattica così non poteva funzionare. A peggiorare la situazione ci si sono messi anche fastidi al ginocchio, per cui Murray ha dovuto chiedere il medical time out durante il secondo set. Domani in semifinale dunque un derby tutto americano, visto che l’avversario di Fish sarà Andy Roddick.

LEGGI TUTTODoppietta americana a Cincinnati: fuori Murray e Djokovic, in semi vanno Fish e Roddick

Doppietta americana a Cincinnati: fuori Murray e Djokovic, in semi vanno Fish e Roddick

Prima Mardy Fish, l’americano che non ti aspetti. Poi Andy Roddick. L’americano dalle mille vite, già caduto e risorto varie volte in carriera. Questa è una delle tante. Sono loro i primi due finalisti del torneo di Cincinnati. Fish ha sconfitto per 6-7 6-1 7-6 Andy Murray. A-Rod ha dovuto fare ancora meno fatica contro Novak Djokovic: 6-4 7-5 il punteggio con cui ha mandato a casa il finalista dell’edizione 2009. Uno scozzese ancora più sofferente di quello visto nei giorni scorsi qui a Cincinnati è stato costretto a cedere di fronte alla wild card Fish. Troppo difensivo il gioco di Murray, stasera, e contro un attaccante puro come l’americano, gran servizio e dritto tutto di potenza, una tattica così non poteva funzionare. A peggiorare la situazione ci si sono messi anche fastidi al ginocchio, per cui Murray ha dovuto chiedere il medical time out durante il secondo set. Domani in semifinale dunque un derby tutto americano, visto che l’avversario di Fish sarà Andy Roddick.

LEGGI TUTTODoppietta americana a Cincinnati: fuori Murray e Djokovic, in semi vanno Fish e Roddick

Spies con Lorenzo, Dovizioso al Gresini?

Il giro di vite dei migliori piloti si è quasi consumato: Valentino Rossi alla Ducati, Jorge Lorenzo padone assoluto in Yamaha, Casey Stoner dalla rossa alla Honda insieme a Dani Pedrosa. Il che, tradotto, significa che a farne le spese – regredendo da centauro di moto ufficiale a pilota di team satellite – sarà Andrea Dovizioso, con ogni probabilità in procinto di approdare al team Gresini dove andrebbe a fare coppia fissa con Marco Simoncelli.

LEGGI TUTTOSpies con Lorenzo, Dovizioso al Gresini?

Spies con Lorenzo, Dovizioso al Gresini?

Il giro di vite dei migliori piloti si è quasi consumato: Valentino Rossi alla Ducati, Jorge Lorenzo padone assoluto in Yamaha, Casey Stoner dalla rossa alla Honda insieme a Dani Pedrosa. Il che, tradotto, significa che a farne le spese – regredendo da centauro di moto ufficiale a pilota di team satellite – sarà Andrea Dovizioso, con ogni probabilità in procinto di approdare al team Gresini dove andrebbe a fare coppia fissa con Marco Simoncelli.

LEGGI TUTTOSpies con Lorenzo, Dovizioso al Gresini?