On Earth Imaging, Technology and the Natural World

Fine - 02/09/2020

Luogo - AMSTERDAM – FOAM

Indirizzo - Keizersgracht 609, 1017 DS Amsterdam

27 artisti riflettono con le proprie tecniche di riproduzione dell’immagine  sul rapporto tra uomo e natura

On Earth Imaging Technology and the Natural World

 

 

Inaugurato nel dicembre del 2001, il FOAM è uno dei migliori musei di fotografia al mondo.

Le sue sale ampie e luminose sono sviluppate su tre piani ed ospitano lavori di tutti i generi fotografici.

Si va dalla fotografia d’arte al documentario, dal reportage storico alla street-photography, dai ritratti agli scatti per la moda.

La fotografia ci consente di osservare il mondo e gli effetti della nostra esistenza in esso.

Può essere usato per documentare, eternare e motivare eventi.

La fotografia ha anche testimoniato della relazione paradossale tra uomo, natura e tecnologia.

Le tecnologie contemporanee per documentare e mettere in discussione le relazioni con il mondo naturale,  permettono di conoscere sempre più questo mondo.

 

On Earth – Imaging, Technology and the Natural World unisce il lavoro di 27 artisti contemporanei che usano tecniche visive innovative per riflettere sulla relazione in evoluzione tra uomo e natura.

Oltre alla fotografia, gli artisti si avvalgono di installazione, scultura, fotografia in-game e video.

Il confronto dei loro diversi approcci visivi permettono di apprezzare la ricchezza e la varietà delle potenzialità degli strumenti di riproduzione dell’immagine a disposizione dell’umanità.

Gli artisti in mostra sono:

Thomas Albdorf (1982), Jonathas de Andrade (1982), Jeremy Ayer (1986), Fabio Barile (1980), Matthew Brandt (1982), Melanie Bonajo, (1978), Persijn Broersen & Margit Lukács (1974 & 1973), Raphaël Dallaporta (1980), Mark Dorf (1988), Lucas Foglia (1983), Noémie Goudal (1984), Mishka Henner (1976), Femke Herregraven (1982), Benoît Jeannet (1991), Adam Jeppesen (1978), Anouk Kruithof (1981), Mårten Lange (1984), Douglas Mandry (1989), Awoiska van der Molen (1972), Drew Nikonowicz (1993), Mehrali Razaghmanesh (1983), Guillaume Simoneau (1978), Troika (1976 & 1977), Maya Watanabe (1983), Guido van der Werve (1977).

 

ORARI
Tutti i giorni 10.00 – 18.00 (Giovedì e Venerdì chiusura ore 21.00)

INFO
T. +310205516500
info@foam.org
http://www.foam.nl/

Leave a Comment

XXXVI ANTIQUARIA PADOVA

Con proposte che vanno dal mini forziere del ‘500 , all’isola di san Giorgio di De Chirico, al bozzetto di Campigli per gli affreschi alla sede universitaria del Liviano di Padova, Antiquaria 2020 ritorna alla grande,  solo ritardata da marzo

Leggi Tutto »

ALPI di Paolo Pellegrin

L’Istituto Italiano di Cultura di Parigi promuove le alpi italiane con una mostra di Paolo Pellegrin ALPI di Paolo Pellegrin Gli 83 Istituti Italiani di Cultura (IIC) nel mondo sono un luogo di incontro e di dialogo per intellettuali e

Leggi Tutto »

Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite

Il fotografo delle città e delle architetture che rappresenta le principali città del mondo. Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite Dal 1923, Triennale Milano è un’istituzione internazionale che organizza mostre ed eventi su design, architettura, arti visive e teatro. Il Museo del

Leggi Tutto »

BRITISH ART 1930-NOW

Una mostra che aiuta a scoprire i movimenti che hanno definito un secolo di arte britannica BRITISH ART 1930-NOW Il percorso di questa mostra   inizia con opere surrealiste e le risposte alla seconda guerra mondiale, tra cui i tre studi

Leggi Tutto »

HOW ART BECAME ACTIVE

Una mostra che vuol mostrare come dagli anni Sessanta l’arte  ha assunto un ruolo più attivo nella società. HOW ART BECAME ACTIVE La Tate Modern ha dedicato un suo nuovo edificio, la Switch House, a Len Blavatnik, l’oligarca dei due

Leggi Tutto »