NOUS LES ARBRES – NOI ALBERI

La Fondation Cartier pour l’art contemporain organizza la mostra “Nous les Arbres” (Noi Alberi) visitabile fino al 10 novembre

NOUS LES ARBRES – NOI ALBERI

PARIGI – Fondation Cartier pour l’art contemporain
261, Boulevard Raspail, 75014 – Parigi
Fino al 10 novembre 2019

 

Thibaut Voisin Photo Courtesy Fondation Cartier
Thibaut Voisin Photo Courtesy Fondation Cartier

 

Fondation Cartier pour l’art contemporain, fu fondata nel 1984 da Alain Dominique Perrin, presidente di Cartier

Riunendo una comunità di artisti, botanici e filosofi, la Fondation Cartier pour l’art contemporain, organizzata la mostra “Nous les Arbres” (Noi Alberi) visitabile fino al 10 novembre.

La mostra intende dare voce a numerose figure che, attraverso il loro percorso estetico o scientifico, hanno sviluppato un legame forte e intimo con gli alberi.

Rivelando così la bellezza e la ricchezza biologica di questi grandi protagonisti del mondo vivente, oggi minacciato di deforestazione su larga scala.

Negli ultimi anni infatti gli alberi sono stati al centro di ricerche.

Questi progetti scientifici hanno evidenziato la capacità degli alberi di:

  • Memorizzare
  • Di comunicare
  • Di vivere in simbiosi con altri esseri viventi

Dimostrazione di un’intelligenza degli alberi che potrebbe aiutarci a risolvere molti dei problemi ambientali del nostro tempo.

 

Attraverso

 

  • Disegni
  • Dipinti
  • Fotografie

Film e installazioni di artisti e studiosi provenienti da tutto il mondo.

Il percorso espositivo si articola a partire dalla conoscenza degli alberi e relativa ricerca estetica fino alla riflessione sul tema della deforestazione

Racconta attraverso osservazioni documentali e testimonianze pittoriche i cambiamenti climatici e l’emergenza clima che stiamo vivendo.

 

Tra le opere più interessanti in mostra, per citarne solo alcune:

 

  • il progetto di Stefano Mancuso che in, collaborazione con Thijs Biersteker, ha creato un’installazione per “dare voce” agli alberi;
  • i taccuini Francis Hallé densi di accurati disegni, che rappresentano un perfetto incontro fra rigore scientifico e sensibilità artistica.
  • Il film di Raymond Depardon, nel quale i platani e le querce che ombreggiano le piazze dei villaggi sono raccontati dagli abitanti che con loro hanno condiviso molti ricordi.

 

ORARI

Tutti i giorni 11.00 – 20.00 (martedì chiusura ore 22.00)

Lunedì chiuso

 

INFO

https://www.fondationcartier.com

 

 

Leave a Comment

Nel salotto del collezionista

Un percorso espositivo gratuito reso straordinario da capolavori di Francesco Hayez, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Gaetano Previati, Giacomo Balla, Adolfo Wildt provenienti da prestigiose istituzioni museali della Lombardia UNA GRANDE MOSTRA SU ARTE E MECENATISMO LOMBARDO TRA 800 E 900

Leggi Tutto »
Time Machine – Vedere e sperimentare il Tempo

Time Machine – Vedere e sperimentare il Tempo

Cinema, video e videoinstallazioni proposte come vere e proprie “macchine del tempo”, secondo tre diverse accezioni: come media capaci di registrare, archiviare e ripresentare fenomeni visivi e audiovisivi  Time Machine – Vedere e sperimentare il Tempo     Nel 2020

Leggi Tutto »

Della materia spirituale dell’arte

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo riunisce alcuni tra i più importanti protagonisti della scena artistica dei nostri tempi in una grande collettiva sul tema della materia spirituale dell’arte  Della materia spirituale dell’arte     Il MAXXI –

Leggi Tutto »

The Missing Planet

Uno sguardo sullo stato dell’arte e della ricerca artistica nelle ex repubbliche sovietiche a trent’anni dalla caduta del muro di Berlino The Missing Planet   Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato è la prima istituzione italiana progettata

Leggi Tutto »