NOUS LES ARBRES – NOI ALBERI

La Fondation Cartier pour l’art contemporain organizza la mostra “Nous les Arbres” (Noi Alberi) visitabile fino al 10 novembre

NOUS LES ARBRES – NOI ALBERI

PARIGI – Fondation Cartier pour l’art contemporain
261, Boulevard Raspail, 75014 – Parigi
Fino al 10 novembre 2019

 

Thibaut Voisin Photo Courtesy Fondation Cartier
Thibaut Voisin Photo Courtesy Fondation Cartier

 

Fondation Cartier pour l’art contemporain, fu fondata nel 1984 da Alain Dominique Perrin, presidente di Cartier

Riunendo una comunità di artisti, botanici e filosofi, la Fondation Cartier pour l’art contemporain, organizzata la mostra “Nous les Arbres” (Noi Alberi) visitabile fino al 10 novembre.

La mostra intende dare voce a numerose figure che, attraverso il loro percorso estetico o scientifico, hanno sviluppato un legame forte e intimo con gli alberi.

Rivelando così la bellezza e la ricchezza biologica di questi grandi protagonisti del mondo vivente, oggi minacciato di deforestazione su larga scala.

Negli ultimi anni infatti gli alberi sono stati al centro di ricerche.

Questi progetti scientifici hanno evidenziato la capacità degli alberi di:

  • Memorizzare
  • Di comunicare
  • Di vivere in simbiosi con altri esseri viventi

Dimostrazione di un’intelligenza degli alberi che potrebbe aiutarci a risolvere molti dei problemi ambientali del nostro tempo.

 

Attraverso

 

  • Disegni
  • Dipinti
  • Fotografie

Film e installazioni di artisti e studiosi provenienti da tutto il mondo.

Il percorso espositivo si articola a partire dalla conoscenza degli alberi e relativa ricerca estetica fino alla riflessione sul tema della deforestazione

Racconta attraverso osservazioni documentali e testimonianze pittoriche i cambiamenti climatici e l’emergenza clima che stiamo vivendo.

 

Tra le opere più interessanti in mostra, per citarne solo alcune:

 

  • il progetto di Stefano Mancuso che in, collaborazione con Thijs Biersteker, ha creato un’installazione per “dare voce” agli alberi;
  • i taccuini Francis Hallé densi di accurati disegni, che rappresentano un perfetto incontro fra rigore scientifico e sensibilità artistica.
  • Il film di Raymond Depardon, nel quale i platani e le querce che ombreggiano le piazze dei villaggi sono raccontati dagli abitanti che con loro hanno condiviso molti ricordi.

 

ORARI

Tutti i giorni 11.00 – 20.00 (martedì chiusura ore 22.00)

Lunedì chiuso

 

INFO

https://www.fondationcartier.com

 

 

Leave a Comment

XXXVI ANTIQUARIA PADOVA

Con proposte che vanno dal mini forziere del ‘500 , all’isola di san Giorgio di De Chirico, al bozzetto di Campigli per gli affreschi alla sede universitaria del Liviano di Padova, Antiquaria 2020 ritorna alla grande,  solo ritardata da marzo

Leggi Tutto »

ALPI di Paolo Pellegrin

L’Istituto Italiano di Cultura di Parigi promuove le alpi italiane con una mostra di Paolo Pellegrin ALPI di Paolo Pellegrin Gli 83 Istituti Italiani di Cultura (IIC) nel mondo sono un luogo di incontro e di dialogo per intellettuali e

Leggi Tutto »

Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite

Il fotografo delle città e delle architetture che rappresenta le principali città del mondo. Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite Dal 1923, Triennale Milano è un’istituzione internazionale che organizza mostre ed eventi su design, architettura, arti visive e teatro. Il Museo del

Leggi Tutto »

BRITISH ART 1930-NOW

Una mostra che aiuta a scoprire i movimenti che hanno definito un secolo di arte britannica BRITISH ART 1930-NOW Il percorso di questa mostra   inizia con opere surrealiste e le risposte alla seconda guerra mondiale, tra cui i tre studi

Leggi Tutto »

HOW ART BECAME ACTIVE

Una mostra che vuol mostrare come dagli anni Sessanta l’arte  ha assunto un ruolo più attivo nella società. HOW ART BECAME ACTIVE La Tate Modern ha dedicato un suo nuovo edificio, la Switch House, a Len Blavatnik, l’oligarca dei due

Leggi Tutto »