MARK ROTHKO

- DATA INIZIO: 18/10/2023

- DATA FINE: 02/04/2024

- LUOGO: PARIGI – Fondazione Louis Vuitton

- INDIRIZZO: 8 av. du Mahatma Gandhi - Bois de Boulogne

115 opere di uno dei maestri dell’Espressionismo Astratto americano, Mark Rothko, arrivano a Parigi da collezioni e musei internazionali

MARK ROTHKO – Mostra Parigi

 

Mostra Rothko Parigi
Installation view

 

PARIGI – Fondazione Louis Vuitton 8 av. du Mahatma Gandhi – Bois de Boulogne

Dal 18/10/2023 al 02/04/2024

L’attenzione della Fondazione Vuitton per l’arte internazionale americana del secondo novecento continua, dopo la mostra su Basquiat e Warhol che si chiude a fine agosto, con Mark Rothko la cui apertura è programmata per il 18 ottobre 2023.

Mark Rothko pseudonimo di Markus Rothkowitz (Daugavpils, Lettonia 1903 – New York, 1970), è stato uno dei maggiori esponenti dell’espressionismo astratto insieme a Pollock, Still, Kline, de Kooning e altri nonché uno degli artisti più influenti del XX secolo.

In particolare, Rothko appartiene al movimento del Colorfield Painting, che significa pittura delle campiture, in cui le tele, solitamente di grandi dimensioni, vengono ricoperte interamente di colore escludendo ogni forma di segno.

Le sue opere possono vengono definite da numerosi critici “capolavori tragici” in quanto rappresentano alla perfezione la tragedia esistenziale dell’artista stesso: non si riconosce un soggetto preciso, ma le tele vogliono creare un legame intenso ed emotivo con gli spettatori.

Morto suicida nel 1970 i suoi quadri sono espressione del suo dramma.

Allontanandosi quasi subito dalla pittura gestuale tipica dell’espressionismo astratto, l’artista statunitense ha sviluppato un linguaggio del tutto personale che non permetteva alcuna categorizzazione.

Il carisma della sua pittura consiste proprio nel misterioso processo che gli ha permesso di semplificare la complessa visione che i suoi quadri esprimono.

Il modo di lavorare è chiaro e definito: divisione della superficie pittorica e distribuzione omogenea del colore, in modo tale da far scomparire qualunque traccia di pennellata.

Oggi i suoi quadri sono pura esperienza di contemplazione.

L’esposizione alla Fondazione Vuitton è la prima retrospettiva in Francia dedicata a Mark Rothko dopo quella del Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris nel 1999, e propone circa 115 opere dei più grandi collezionisti internazionali, oltre a istituzionali e private, tra cui la National Gallery of Art di Washington, la Tate Gallery di Londra e la famiglia dell’artista.

Dispiegandosi in tutti gli spazi della Fondazione, e seguendo un percorso cronologico, la mostra, curata da Suzanne Pagé e Christopher Rothko con François Michaud, ripercorre l’intera carriera dell’artista dai suoi primi dipinti figurativi all’astrazione che definisce il suo lavoro di oggi.

Il percorso si apre con scene intime e paesaggi urbani (come le scene della metropolitana di New York) che dominarono la produzione di Rothko negli anni Trenta, per poi lasciare il posto a un repertorio ispirato ai miti antichi e al surrealismo attraverso cui si esprime la dimensione tragica della condizione umana durante la guerra.

ORARI DI APERTURA

  • Mercoledì > lunedì 11.00 – 20.00 (Domenica 10.00 – 20.00)
  • Ultimo accesso 30 minuti prima della chiusura.

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

2 thoughts on “MARK ROTHKO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.