Margherita Moscardini. In the light of

Inizio - 15/01/2020

Fine - 21/02/2020

Luogo - BOLOGNA – Direzione Generale Banca di Bologna

Indirizzo - Piazza Galvani, 4 (BOLOGNA)

Un’istallazione al neon con la scritta The Decline of the Nation State and the End of the Rights of Man, di Margherita Moscardini fa riflettere sul tema della cittadinanza

Margherita Moscardini. In the light of

 

Margherita Moscardini, The Decline of the Nation State and the End of the Rights of Man (2018). Veduta dell’installazione all’interno della mostra collettiva “Metaphorai”, Plovdiv, Bulgaria, 2018
Margherita Moscardini, The Decline of the Nation State and the End of the Rights of Man (2018). Veduta dell’installazione all’interno della mostra collettiva “Metaphorai”, Plovdiv, Bulgaria, 2018

 

La Banca di Bologna ha voluto offrire il proprio contributo ad Art City, estensione dell’arte in città, in contemporanea con il grande evento di ARTE FIERA BOLOGNA.

Nella sede di Palazzo de’Toschi Banca di Bologna presenta tredici autori chiamati a rappresentare Le realtà ordinarie.

Contemporaneamente nella sede della Direzione Generale si inaugura il 21 gennaio la mostra personale di Margherita Moscardini (1981) intitolata In the light of.

L’artista interpreta la sede di piazza Galvani con una singola opera dalla vocazione pubblica.

Siu tratta di è un’installazione al neon che riporta il titolo del nono capitolo de “Le Origini del Totalitarismo” della filosofa tedesca Hannah Arendt, pubblicato nel 1951.

The Decline of the Nation State and the End of the Rights of Man

È un passaggio fortemente critico nei confronti dell’istituzione degli stati nazione d’Europa.

Attraverso i trattati gli stati, anziché proteggere giuridicamente le minoranze, le condannarono all’apolidia, generando milioni di rifugiati.

Margherita Moscardini (1981) indaga le relazioni tra processi di trasformazione di ordine naturale, urbano e sociale appartenenti a specifiche geografie.

La sua pratica privilegia il processo e progetti a lungo termine che generano interventi in larga scala, disegni, scritti, modelli in scala e video-documenti.

La collocazione del Neon con la frase in uno spazio significativamente visibile dalla strada è un modo per stimolare la riflessione sull’oggi.

ORARI

Weekend di ART CITY Bologna
venerdì 24 gennaio | ore 10-20
sabato 25 gennaio | ore 10-24
domenica 26 gennaio | ore 10-20

Apertura ordinaria dal 27 gennaio al 21 febbraio 2020
lunedì-venerdì 10-13 e 15-17
chiuso sabato e domenica

Leave a Comment

Martin Schoeller Death Row Exonerees

I grandi ritratti di Martin Schoellere mostrano uomini e donne costrette a condizioni carcerarie inaccettabili. Martin Schoeller Death Row Exonerees Fotografiskaè la più importante galleria per artisti fotografi della Svezia, Fiondata nel 2010 la Galleria ha aperto poi una sede

Leggi Tutto »

COOPER & GORFER: Between These Folded Walls, Utopia

Scatti che offrono immagini di grande bellezza ma anche stimolano alla riflessione sulla condizione della donna. COOPER & GORFER: Between These Folded Walls, Utopia Fotografiska è una galleria svedese dedicata all’arte fotografica. E’ stata inaugurata nel 2010 a Stoccolma, in

Leggi Tutto »

STEVE McCURRY. Icons

In mostra a Cagliari Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea. STEVE McCURRY. Icons Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico che

Leggi Tutto »

KAKEMONO

L’arte giapponese dei Kakemono in mostra a Lugano;: la più estesa esposizione mai dedicata all’arte giapponese. KAKEMONO Il Museo delle Culture di Lugano, MUSEC, nella sua rinnovata sede di Villa Malpensata, propone un approfondimento sull’arte orientale . Questo tema, dopo

Leggi Tutto »