Louise Manzon: Aion. Sculture femminili in mostra

Sculture di figure femminili, portatrici di vita, di lotte affrontate nella storia, nelle culture, nelle religioni

 

Louise Manzon e Aion

FIRENZE – Museo Marino Marini
Piazza San Pancrazio

Fino a 8 settembre 2019

 

Louise Manzon e Aion
Louise Manzon – Anime in attesa

 

Louise Manzon, artista franco brasiliana, nata a San Paolo del Brasile e cresciuta in una famiglia cosmopolita, si è formata tra il Sud America, l’Europa e gli Stati Uniti.

Laureata e master in Disegno Industriale si è quindi misurata con diversi linguaggi espressivi e stili artistici.

Le sue sculture sono state esposte in negli Stati Uniti e in Italia.

Hanno scritto di lei e del suo lavoro, fra gli altri, Philippe Daverio, Achille Bonito Oliva, Alain Elkann, Paul Laster e Luca Beatrice.

Dall’8 luglio all’8 settembre 2019 Louise Manzon e Aion al Museo Marino Marini di Firenze.

In mostra sculture di figure femminili, archetipi femminili portatrici di vita, di lotte affrontate nella storia, nelle culture, nelle religioni, nelle geografie che custodiscono però sogni e speranze.

L’arte di Louise Manzon esalta infatti l’immaginario della donna come “custode del principio creatore e madre di un tempo trascendente e assoluto”.

Nella sua arte si è sempre occupata del tema della condizione femminile, della vitalità, degli ambienti naturali, delle insidie che li minacciano e della speranza della loro salvezza.

Le sue figure rimandano quindi agli archetipi della mitologia greco-romana.

L’evoluzione alle tematiche della vita, dell’ambiente, del mare e della condizione umana porta l’artista a dare una lettura personale e dolente del dramma delle migrazioni.

Tutto è rappresentato perciò attraverso figure femminili vestite, ricoperte da materiali poveri: fili di ferro spinato, frammenti di reti metalliche, schegge di ceramica, brandelli di stracci.

La sua arte ed espressività si congiunge così agli ideali di un mondo e di un ambiente abusato, ma in cerca di riscatto e di miglioramento nell’ auspicio di una vita e esistenza migliore.

 

Orari:
Sabato – Domenica – Lunedì ore 10.00 – 19.00
Da martedì a venerdì vedi il sito

 

Informazioni
Tel: +39 055219432
E-mail: info@museomarinomarini.it

https://www.weekendinitaly.com/it/firenze/collezione-marino-marino-cappella-e-mostra-gruppi-scolastici

Leave a Comment

csm_martin-kieppenberger_no-waiting_960x397_bdc3b52e4b

MARTIN KIPPENBERGER Bitteschön Dankeschön

A Bonn retrospettiva di Martin Kippenberger , artista tedesco che fu anche attore, scrittore, musicista, ballerino, imprenditore e manager culturale. Artista dal linguaggio icastico e provocatorio MARTIN KIPPENBERGER Bitteschön Dankeschön BONN – Bundeskunsthalle Museum Mile Bonn Helmut-Kohl-Allee 4 – 53113

Leggi Tutto »
La sbornia

LA SBORNIA

“Io mi interesso per trovare il posto” dice il più anziano del gruppo dei Portici, quello che aveva un Laverda50 e si poteva quindi muovere con più facilità rispetto a tutti noi LA SBORNIA     “Io mi interesso per

Leggi Tutto »
Giovanni Anselmo, vista della mostra, Foto Andrea Veneri

GIOVANNI ANSELMO. Entrare nell’opera

L’Accademia di San Luca rende omaggio ad uno dei protagonisti del movimento artistico d’avanguardia italiano dell’Arte Povera: Giovanni Anselmo GIOVANNI ANSELMO. Entrare nell’opera ROMA – Accademia di San Luca Piazza Accademia San Luca 77 Roma Fino al 31 gennaio 2020

Leggi Tutto »
Karel Appel LATE NUDES, 1985 –1997 - Galerie Max Hetzler | Goethestrasse

Karel Appel LATE NUDES, 1985 –1997

A Berlino personale di Karel Appel, uno dei fondatori del movimento d’avanguardia CoBrA sviluppatosi tra il 1948 e il 1951 Karel Appel LATE NUDES 1985 –1997 BERLINO – Galerie Max Hetzler Bleibtreustraße 45 – 10623 Berlino, Germania Fino al 11

Leggi Tutto »
Inge Morath Museo di Roma in Trastevere

Inge Morath

Roma rende omaggio ad Inge Morath fotoreporter con il duplice dono di parole e immagini che la rendevano insolita tra i colleghi Inge Morath ROMA – Museo di Roma in Trastevere Piazza Sant’Egidio, 1/b Dal 30 novembre 2019 al 19

Leggi Tutto »