LUCIO FONTANA Sculpture

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

Lucio Fontana torna alla galleria Hauser & Wirth 69th street di New York, dove nel 1961 tenne la sua prima mostra negli Stati Uniti, in una raffinata mostra curata da Luca Massimo Barbero.

LUCIO FONTANA Sculpture

 

 

NEW YORK – Hauser & Wirth (69th street) 32 East 69th Street

Dal 03/11/2022 al 04/02/2023

Dal 3 novembre la prestigiosa galleria internazionale Hauser & Wirth presenta nei suoi spazi la mostra Lucio Fontana. Sculpture, a cura di Luca Massimo Barbero.

Realizzata in collaborazione con la Fondazione Lucio Fontana, e incentrata sulle prolifiche scoperte e sperimentazioni di Fontana nel mezzo della scultura, questa mostra riempirà la sede della galleria al 32 East 69th Street, lo stesso indirizzo dove, nel 1961, si tenne la prima mostra personale di Fontana negli Stati Uniti.

Più noto per le sue famose tele tagliate che riassumono e reinterpretano la sua ricerca sullo spazio e il valore concettuale del gesto, Fontana si è dedicato anche alla scultura.

La scultura è quindi parte integrante del progetto artistico di Fontana e fondamentale per la sua evoluzione, utilizzata come occasione per sperimentare e mettere in pratica lo scambio tra forma, colore, materia e spazio, attraverso un rapporto dialettico tra astratto e figurativo, spaziale e barocco.

La mostra si apre con “Concetto spaziale, La luna a Venezia” una tela del 1961, che sfida la categorizzazione ed è giustapposta a un raro nucleo di disegni che riflettono le impressioni dell’artista sulla sua prima visita a New York City.

La mostra prosegue con le sculture, ‘Nudo (1926), e un’esplorazione di opere cardine degli anni ’30, tra cui ‘Tavoletta graffita’ (1931), ‘Figura alla finestra’ (1931), ‘Scultura astratta’ (1934), ‘Conchiglie e Farfalle’ (1935-36) e ‘Cavalli marini’ (1936).

Realizzate in un periodo di intensa ricerca, queste opere cardine incarnano un particolare sincretismo tra astratto e figurativo e dimostrano come l’opera di Fontana abbia iniziato a esprimere pura innovazione e come, dispiegandosi nel più ampio contesto della scultura europea.

La sua radicale produzione da questo periodo è stata subito radicata nei movimenti artistici storici d’avanguardia, reinterpretando anche il significato di quei movimenti.

La mostra si chiude con il periodo altrettanto produttivo, anche se meno noto, degli ultimi anni di vita dell’artista, un momento in cui i confini tra pittura e scultura erano quasi cancellati.

Gli “Ellissi” (1967) e le sculture in metallo descritte dalla critica come “capsule spaziali” sono state eseguite meccanicamente e testimoniano la fase finale delle indagini estetiche di Fontana, in cui la dimensione concettuale diventa più importante.

 

DATA INIZIO: 03/11/2022

DATA FINE: 04/02/2023

LUOGO: NEW YORK – Hauser & Wirth (69th street)

INDIRIZZO: 32 East 69th Street

TEL: +12127944970

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > sabato 10.00 – 18.00

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.