Le trame di Raffaello

Fine - 15/03/2020

Luogo - MONDOVÌ – Museo della ceramica

Indirizzo - Piazza Maggiore, 1

L’arazzo della Madonna del Divino Amore di Raffaello in mostra a Mondovì  dopo un attento lavoro di restauro

Le trame di Raffaello

 

Le trame di Raffaello - MONDOVÌ – Museo della ceramica
Le trame di Raffaello – MONDOVÌ – Museo della ceramica

 

Raffaello Sanzio (Urbino 1483 – Roma 1520) è certamente uno dei più grandi maestri dell’arte di tutti i tempi: il suo genio ha lasciato un segno indelebile nel Rinascimento italiano e ha condizionato lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli successivi.

La sua vita fu breve e completamente dedicata all’arte; già a 17 anni, dopo essere stato allievo di Perugino, era maestro d’arte e in grado di gestire le prime importanti commissioni.

Raffaello è morto a Roma il 6 aprile 1520 e i suoi resti riposano al Panteon.

Pur nella brevità della sua vita Raffaello ha lasciato un numero incredibile di capolavori.

Tra questi figurano gli arazzi di cui Raffello fu uno straordinario creatore.

Famosa è la serie dedicata agli Atti degli Apostoli realizzata per la Cappella Sistina, gran parte oggi ai Musei Vaticani.

Il Vicoria&Albert Museum di Londra possiede infatti 7 grandi cartoni superstiti con i disegni preparatori.

Prezioso è inoltre l’arazzo della Madonna del Divino Amore conservato al Museo Pontificio di Loreto assieme ad altri nove Arazzi fiamminghi tessuti a Bruxelles su cartoni di Raffaello.

Madonna del Divino Amore è in mostra fino al 15 marzo dopo il restauro presso il Centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”.

L’arazzo (307 cm x 202 cm) rappresenta la Madonna del Divino Amore in cui vediamo la Vergine con il Bambino, Sant’Anna e San Giovannino.

L’opera è stata tessuta a Bruxelles dal maestro Mattens su cartone di Raffaello del 1530 circa e fu commissionata dall’allora vescovo di Liegi.

ORARI
Giovedì e venerdì dalle 15 alle 18
Sabato e domenica dalle 10 alle 18

Leave a Comment

Nel salotto del collezionista

Un percorso espositivo gratuito reso straordinario da capolavori di Francesco Hayez, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Gaetano Previati, Giacomo Balla, Adolfo Wildt provenienti da prestigiose istituzioni museali della Lombardia UNA GRANDE MOSTRA SU ARTE E MECENATISMO LOMBARDO TRA 800 E 900

Leggi Tutto »
Time Machine – Vedere e sperimentare il Tempo

Time Machine – Vedere e sperimentare il Tempo

Cinema, video e videoinstallazioni proposte come vere e proprie “macchine del tempo”, secondo tre diverse accezioni: come media capaci di registrare, archiviare e ripresentare fenomeni visivi e audiovisivi  Time Machine – Vedere e sperimentare il Tempo     Nel 2020

Leggi Tutto »

Della materia spirituale dell’arte

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo riunisce alcuni tra i più importanti protagonisti della scena artistica dei nostri tempi in una grande collettiva sul tema della materia spirituale dell’arte  Della materia spirituale dell’arte     Il MAXXI –

Leggi Tutto »

The Missing Planet

Uno sguardo sullo stato dell’arte e della ricerca artistica nelle ex repubbliche sovietiche a trent’anni dalla caduta del muro di Berlino The Missing Planet   Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato è la prima istituzione italiana progettata

Leggi Tutto »